Un giro a Tavullia, tempio di Valentino Rossi

,
16 Novembre 2019turismomarche
valentino-rossi-marche

Chi è Valentino Rossi? Un tour alla scoperta del grande campione di motociclismo.

Di lui si è detto tutto. Forse troppo. La sua fama internazionale lo ha portato sulla bocca di tutti gli appassionati di motociclismo. Ha vinto tutto e tutti, si è sobbarcato polemiche, infortuni rimettendosi sempre in gioco. Ora, ne tracciamo un brevissimo profilo biografico cercando di intersecare la sua vittoria con il suo luogo natio: le Marche. Come molti di voi sapranno, soprattutto desumendolo dalla famosissima parlata che ha invaso tutte le televisioni italiane, il pluricampione Valentino Rossi ha origini marchigiane. Ecco un itinerario quindi che tutti gli amanti delle due ruote dovranno percorrere per conoscere questo mostro sacro.

Valentino Rossi nasce il 16 febbraio del 1979 ad Urbino da papà Graziano e mamma Stefania Palma. La sua infanzia la trascorre liberamente a Tavullia, il paesino in giallo che si è visto dove ora è semplicissimo scorgere il numero 46 un po’ ovunque. Tutto è foderato di giallo e nero, i colori sempre accostati al campione di Tavullia: trovate scritte, bar e il fan club dove ovviamente sono immortalate tutte le grandi gesta di Valentino.

Il padre Graziano Rossi è colui che lo ha introdotto alla vita motociclistica. “Andavamo sul piazzale della Berloni, legavo con una corda la sua macchinina dietro al mio motorino e lo trainavo mentre faceva i traversi e il controsterzo. [Quanti anni aveva?] Forse manco due, me lo ricordo perché a due anni e mezzo ha avuto in regalo un motorino con le rotelle. Che ha tolto quasi subito” come raccontò lo stesso padre in un’intervista al Resto del Carlino.

La sua rampa di lancio sono stati i go kart e le minimoto. A 13 anni è già in sella all’Aprilia AF1 125 Futura facendo l’esordio nel campionato Sport Production del 1993. Nel 1995 il suo primo campionato italiano che lo ha portato a Misano e poi nei migliori podi del mondo. Il suo grande legame con la cittadina di Tavullia l’avevamo certificato proprio qui.

Pensate che alcuni dei giornalisti sportivi sostengono che “Fare un giro a Tavullia è indispensabile per capire Valentino Rossi. La totale devozione della parte alta del paesino è il cuore pulsante del suo culto. Quel genere di calore, intimo e intenso, può forse svilupparsi e risuonare solo in un piccolo borgo, ed è stata dispersa solo in parte dai media e dalla globalizzazione dell’icona di Valentino, in qualche modo ancora strettamente legata alla provincia italiana.” scrive Federico Principi su L’Ultimo Uomo.

Quindi cosa fare e vedere a Tavullia?

  1. Mangiare nell’osteria da Rossi
  2. Comprarsi un ricordino dello Store ufficiale di Valentino Rossi
  3. Vedere una gara del Doc nel fan club ufficiale
  4. Farsi una passeggiata in centro
  5. Andare a visitare il Ranch di Valentino Rossi

gabicce-hotel-vienna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What is 4 + 5 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)

x