VACANZA SULLA RIVERA DEL CONERO DOVE È CONSIGLIABILE PERNOTTARE

1 luglio 2016turismomarche

Riviera del Conero dove pernottare per trascorrere una vacanza da sogno.

Un tratto di costa meraviglioso alto e roccioso che dal porto di Ancona giunge fino al delizioso borgo di Porto Recanati, spiagge dai colori intensi, calette, insenature e un mare azzurro e cristallino, tutto questo protetto dal monte Conero che con la sua macchia mediterranea crea uno scenario unico che interessa anche il Parco naturale del Conero, il suo territorio e le sue colline. Stiamo parlando della Riviera del Conero, dove pernottare per vivere a pieno le emozioni di una zona tanto suggestiva ve lo suggeriamo noi.

Immersi in un ambiente davvero meraviglioso i borghi che si affacciano sul mare rappresentano veri e propri tesori da scoprire, gioielli di rara bellezza con tratti costieri affascinanti, ricchi di insenature, piccole spiagge nascoste, panorami mozzafiato e belvedere che spaziano dal mare alle colline dell’entroterra anconetano. Località balneari per chi cerca un soggiorno festoso e divertente, all’insegna del sole e del mare: Numana, Sirolo e Portonovo sono tre meravigliose perle della Riviera del Conero, cittadine antiche che d’estate diventano ambitissime mete turistiche grazie alle loro spiagge, immerse nella natura, selvagge e incontaminate. Altra splendida cittadina che viene scelta da sempre più turisti è la deliziosa Porto Recanati, che senza dubbio lega la sua storia a quella di Recanati da cui dipese fino al 1893. Nata grazie a Federico II che concesse ai recanatesi di costruire un porto e un castello tra la foce del Potenza e quella dell’Aspio, oggi la cittadina è considerata una delle località balneari più affascinanti delle Marche grazie alle sue spiagge, sabbiose e ghiaiose e ai fondali puliti.

Inesorabilmente legate alla Riviera del Conero sono senza dubbio Ancona – una delle città più belle delle Marche, che con un patrimonio storico, artistico e culturale vastissimo è uno dei maggiori centri economici della regione, uno dei porti più importanti d’Italia e una città tutta da scoprire – e Loreto che, adagiato in collina, domina il panorama con la meravigliosa Basilica della Santa Casa, uno dei più famosi e venerati monumenti mariani della cristianità e suggestivo luogo di pellegrinaggio.

Della zona fa parte anche Camerano delizioso borgo che pur non affacciandosi direttamente sul mare costituisce un unicum culturale e territoriale con la Riviera del Conero e soprattutto con il Parco narurale del Conero. Di particolare interesse la così detta “città sotterranea”, una serie di grotte scavate nell’arenaria che percorre tutto il sottosuolo del centro storico della città sul quale utilizzo ancora oggi esistono varie correnti di pensiero.

Altre città che ricadono in questa splendida porzione delle Marche sono Castelfidardo, Offagna, Osimo e Recanati, borghi antichi, da visitare e da scoprire, con angoli particolarmente suggestivi opere artistiche molto interessanti e piccoli grandi tesori della cultura e del folklore del territorio dove si può soggiornare in tranquillità e godere del relax tipico della collina marchigiana. Castelfidardo, incantevole borgo che sorge tra le vallate dei fiumi Aspio e Musone, è universalmente conosciuto come patria della fisarmonica che oggi viene celebrata anche attraverso il Museo Internazionale della Fisarmonica. Offagna sorge tutt’intorno alla sua antica rocca, una delle opere difensive più importanti dei Castelli di Ancona, mentre Osimo si estende su due colline affiancate, sulla più alta delle quali – il Gomero – si innalza il suggestivo Duomo dedicato al primo vescovo osimano, San Leopardo. Recanati mostra i segni del suo cittadino più illustre, il poeta e filosofo Giacomo Leopardi di cui si possono ammirare la casa nativa e l’importantissima biblioteca di famiglia e si possono facilmente rintracciare i luoghi da lui vissuti e decantati nelle sue opere.

Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *