Visso

Panoramica

ID: #5630
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Maceratese e Fermano
Voto:
5 (100%) 1 vote[s]

Mappa



[cresta-social-share]


VISSO

Cosa visitare a Visso:

Collegiata di Santa;

Santuario di Macereto;

Chiesa di Sant’Agostino;

Chiesa di San Francesco;

Cinta Muraria;

Palazzo dei Priori;

Palazzo dei Governatori ;

Palazzo Leopardi ;

Palazzo Varano;

Palazzo del Divino Amore;

Museo civico diocesano;

Museo dei Manoscritti Leopardiani;

Dove dormire a Visso: Hotel, Residence, Agriturismi, Country House, Bed and Breakfast (scegli la struttura consigliata nella colonna a sinistra)

Distanza dal mare: 85 km

Altezza sul livello del mare: metri 607

Come arrivare a Visso: In auto: da Nord e da Sud prendere l’autostrada A14 (da nord in direzione di Ancona e da sud in direzione di Napoli), uscire a Civitanova Marche, prendere la superstrada SS 77 in direzione di Tolentino/Macerata, immettersi sulla SP 209, attraversare Pieve Torina e seguire indicazioni per Visso.

Come arrivare a Visso in treno: le stazioni ferroviarie di riferimento sono quelle di Camerino e di Fabriano. Per consultare gli orari dei treni visitare il sito web delle Ferrovie dello Stato www.ferroviedellostato.it Si prosegue per Visso con un autobus del servizio extra-urbano Contram.

Come arrivare a Visso in autobus: Autolinee Contram (servizio extraurbano) www.contram.it

Come arrivare a Visso in aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Ancona che dista 106 KM

 

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili

 

NUMERI UTILI

Comune di Visso: Largo G.B. Gaola Antinori, 1 – 62039

Tel: +39 0737 95120 +39 0737 95421

Fax: +39 0737 95422

comune@visso.sinp.net

 

COSA SAPERE SU VISSO…

Visso, il cui nome latino Vicus significa villaggio è un incantevole piccolo borgo montano in provincia di Macerata, dal 1993 è sede del Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Le meraviglie della perla dei Sibillini sono molte poiché questo piccolo borgo vanta un passato ricco di storia e di tradizione. Dalle imponenti mura, o i balconcini medievali fino ai palazzi dal sapore rinascimentale; e ancora portali in pietra con iscrizioni latine, case e torri a ogni angolo, il tutto intorno a piazza dei Martiri Vissani, armoniosa nella sua compostezza. Sulla piazza si affacciano gli eleganti palazzetti quattro-cinquecenteschi della Collegiata di Santa Maria, in stile romanico-gotico, e la Chiesa di Sant’Agostino.

I Monti Sibillini incorniciano tutto il centro storico, con le antiche torri, le quattro porte che chiudono le mura castellane, e ancora tanti edifici di pregio quali Palazzo dei Priori, sede del municipio, quello dei Governatori e quello del Divino amore, già convento francescano del XIII secolo oggi sede del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Nelle vicinanze l’incantevole Santuario di Macereto, immerso nel verde della natura e dominato dal Monte Bove. Edificato su modello bramantesco nel 1500 intorno ad una modesta cappella, il Santuario si presenta con tre avancorpi su cui si aprono altrettanti portali scolpiti e impreziositi da bassorilievi e capitelli corinzi sulle colonnine su cui poggia un timpano triangolare. A fianco Palazzo delle Guaite racchiuso, insieme al Santuario, in un recinto di mura con un portico interno che serviva come rifugio per i pellegrini e gli animali.

Ultime da Visso




x