Serrapetrona

Panoramica

ID: #13159
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Maceratese e Fermano
Voto:
5 (100%) 1 vote[s]

Mappa



[cresta-social-share]


SERRAPETRONA

COSA VEDERE A SERRAPETRONA:

La chiesa di S. Francesco è uno dei monumenti principali di Serrapetrona. Si erge lungo la via San Francesca con la facciata rivolta verso le montagne. E’ formata in forma di quadrilatero con al centro un chiostro. Lo stile gotico appartiene all’architettura francescana che si trova in molte zone delle Marche ed in Umbria.

Uno dei principali beni artistici conservati nelle Marche si trova all’interno di questa chiesa ed è il Polittico di Lorenzo D’Alessandro (del XV secolo). Fu lasciata da Lorenzo d’Alessandro attorno al 1490 ed è una delle migliori opere dell’artista nato e morto a San Severino Marche.

Lorenzo d’Alessandro fu studente di Bartolomeo di Antonio (celebre orafo e pittore) e successivamente aprì una bottega dove si occupò di curare i suoi migliori lavori. Oltre che per l’affascinante Politicco che si trova a Serrapetrona, Lorenzo D’Alessandro, fu celebre per il tabernacolo affrescato a Sarnano per la Madonna del Monte a Caldarola e per moltissime altre opere che si trovano anche ad Urbino, Pergola, Cleveland, Londra, Roma e Firenze.

Il Polittico ha una storia particolare infatti venne commissionato dai frati per raccontare al popolo (l’utilizzo di questo linguaggio per divulgare la Bibbia era molto diffuso in quell’epoca) il Mistero della Salvezza con in mezzo il Cristo deposto dalla Croce e la Madonna con il Bambino.

All’interno della chiesa è conservato un organo carico di significati per questa chiesa perché ne ospitava già uno antichissimo del 1300 circa. Quello che ancora ad oggi è funzionante è stato realizzato da Francesco Santilli.

La chiesa di San Lorenzo si trova nella frazione di Castel San Venanzo. Sicuramente meno famosa di quella di San Francesco ma non meno importante, ha una pianta rettangolare e nella parete del suo abside conserva la Crocefissione un’opera che è stata attribuita al pittore Girolamo Di Giovanni frate domenicano di origini fiorentine. Molto importante è anche per le tradizioni che ad oggi conserva, infatti, in occasione della festa del patrono di Camerino, il 18 Maggio, i cittadini di Serrapetrona si vestono con gli abiti tradizionali per il corteo storico. Bellissime sono le sue porte, importante è la lapide che ricorda i caduti della Prima Guerra Mondiale ed un’altra quelli della Seconda Guerra Mondiale.

Numerose sono le chiese da vedere e che risalgono a moltissimi anni fa fino al Duecento, vi segnaliamo quelle di Santa Maria di Piazza, Santa Maria delle Grazie, San Giuseppe. Nelle piccole frazioni ne troverete altre e molto curiose come quella di Sant’Elena, San Giovanni Battista, San Giacomo, San Paolo, Madonna del Ponte e Madonna della Croce.

Oltre al Turismo religioso, Serrapetrona, offre anche numerosi luoghi d’attrazione. Il Museo dell’Uomo per esempio, che aperto nel 1995 si trova presso un’antica Torre di Guardia (che risale al XII secolo). L’autore del museo è stato Rinaldo Antolini e gli oggetti sono stati donati dalle famiglie del circondario. Cosa raccolgono? Oggetti delle antiche famiglie di Serrapetrona, è veramente interessante ripercorrere la storia di queste persone, troverete strumenti di lavoro e non solo.

Il Museo Pinacoteca d’Arte Sacra Contemporanea che si trova all’intero di un antico palazzo del centro storico. Qui troverete dalle immagini tipicamente classiche a quelle espressioniste, dall’astratto all’iperrealista un percorso che ospita opere di varie fatture dalla pittura alla scultura.

Il bellissimo Palazzo Claudi un fantastico edificio che all’interno, grazie alla fondazione Claudi, conserva beni ed opere uniche. Dalle opere pittoriche della madre Anna, personaggio di spicco della famiglia Claudi, fino all’interessantissima Mostra Paleontologica, Archeologica, Numismatica “La conquista del cielo”.

 

Dove dormire a Serrapetrona: Hotel, Residence, Agriturismi, Country House, Bed and Breakfast (scegli la struttura consigliata nella colonna a sinistra).

Località montana: si trova a circa 474 mt. di altitudine.

Distanza dal mare: 50 Km circa.

Come arrivare a Serrapetrona in auto: 

Come arrivare a Serrapetrona in treno: stazione ferroviaria più vicina San Severino Marche.

Come arrivare a Serrapetrona in autobus: Autolinee Contram Mobilità s.c.p.a.

Come arrivare a Serrapetrona in aereo: L’aeroporto più vicino è quello di Ancona-Falconara dista 106 Km da Serrapetrona.

 

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili.

Il centro storico, i monumenti e i musei del Comune sono parzialmente fruibili. Per informazioni più dettagliate scrivere al Numero Verde del Turismo della Regione Marche (numeroverde.turismo@regione.marche.it) o contattare il comune al numero indicato.

NUMERI UTILI

Comune di Serrapetrona

Indirizzo:
Via Giacomo Leopardi, 18
Comune:
Serrapetrona (MC)
Telefono:
Fax:
Sito web:

 

COSA SAPERE SU SERRAPETRONA …

Serrapetrona, tranquillo borgo che si protende a fianco del torrente Cesolone, si compone delle frazioni di BorgianoCaccamo sul Lago, Castel San VenanzoVilla d’Aria.

Vi consigliamo di venire per le sue numerose bellezze artistiche ed architettoniche. Non da meno sono i paesaggi naturalistici e le belle passeggiate lungo le rive e i pendii dei colli circostanti. Il lago di Caccamo è uno dei luoghi ideali per la pesca sportiva, il canottaggio, la canoa e numerosi sport acquatici.

Il nome di Serrapretrona deriva da “Serra”, di origine longobarda, che sta ad indicare un fortificato abitato con funzioni di difesa per la valle “Petrona” di pietra.

La ricchezza di questa terra è fortemente intrecciata con i sapori della Vernaccia.

Ultime da Serrapetrona




x