Piobbico

Panoramica

ID: #5799
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Pesaro Fano e Montefeltro
Voto:
3.5 (70%) 2 vote[s]

Mappa





PIOBBICO

Cosa vedere a Piobbico:

Castello Brancaleoni;

Chiesa di San Pietro;

Chiesa di Santo Stefano;

Chiesa di Sant’Antonio;

Dove dormire a Piobbico: Hotel, Residence, Agriturismi, Country House, Bed and Breakfast (scegli la struttura consigliata nella colonna a sinistra)

Distanza dal mare: 60 KM circa

Come arrivare a Piobbico in auto: Da Nord e da Sud, prendere l’autostrada A14 (da nord: in direzione di Ancona; da sud: in direzione di Napoli e poi di Pescara), uscire a Fano e seguire la direzione Roma fino ad Acqualagna, proseguire per Piobbico lungo la SS 257.

Come arrivare a Piobbico in treno: la stazione di riferimento è quella di Pesaro, per informazioni consultare il sito web delle Ferrovie dello Stato www.ferroviedellostato.it/.

Come arrivare a Piobbico in autobus: Per orari consultare il sito di Autolinee Adriabus www.adriabus.eu/

Come arrivare a Acquacanina in aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Rimini a 80 km circa mentre quello di Ancona dista 95 km circa.

 

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare in parte la città a piedi.

La città è accessibile in parte a persone disabili.

 

NUMERI UTILI

Comune di Piobbico (Viale dei Caduti 61046 Piobbico) comune.piobbico@provincia.ps.it

servizioturismo@comune.piobbico.pu.it  tel. 0722/986225 fax. 0722/986427

 

COSA SAPERE SU PIOBBICO…

Piobbico, in provincia di Pesaro Urbino, sorge nella vallata chiusa tra il monte Nerone e il monte Montiego.  Il borgo è bagnato dai fiumi Biscubio e Candigliano, che si uniscono proprio nel centro abitato. Di origini molto antiche si hanno testimonianze di insediamenti preistorici e della presenza degli etruschi, la storia del borgo è legata a quella della famiglia Brancaleoni a cui fu affidato il feudo di queste terre intorno all’anno mille. Fu solo nel 1827, per decreto papale, che Piobbico diviene comune autonomo.

Di particolare interesse il Castello dei Brancaleoni, eretto nel XIII secolo, rimaneggiato e trasformato nel ‘500 in una splendida dimora rinascimentale, è stato recentemente ristrutturato. Oggi si presenta come un complesso di costruzioni aggiuntesi al nucleo primitivo e allungate sul crinale del roccione che domina il centro dell’ampio bacino dove si distende il paese.

Tra gli edifici religiosi spiccano la Chiesa di San Pietro, situata ai piedi del castello, che fu sede della Compagnia del SS. Sacramento fondata nel 1562, all’interno della quale spicca una pala d’altare raffigurante San Pietro attribuita a Giorgio Picchi e la Chiesa di Santo Stefano, riedificata dai Brancaleoni nel 1784 dopo il terremoto. In stile barocco, al suo interno conserva la pala “Riposo della Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto” di Federico Barocci (1593-1680) e una serie di statue di profeti e personaggi biblici.

Molto affascinante e suggestiva la Fornace, di età romana. La strutttura, riscoperta durante dei lavori di restauro, presenta due o forse tre camere di cottura distinte e un complesso ed interessante sistema per il convogliamento dell’aria calda. Sono conservati gli archi in laterizio che sostenevano il piano di cottura e le due bocche di alimentazione, che si aprono in un muro a conci di pietra, che funge nello stesso tempo da contenimento e da facciata.

Ultime da Piobbico




x