Pietrarubbia

Panoramica

ID: #6033
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Pesaro Fano e Montefeltro
Voto:
5 (100%) 1 vote[s]

Mappa





PIETRARUBBIA

Cosa vedere Pietrarubbia:

Torre del falco;

Obelisco di Arnaldo Pomodoro;

Chiesa di San Silvestro;

Palazzo del Vicariato;

Dove dormire a Pietrarubbia: Hotel, Residence, Agriturismi, Country House, Bed and Breakfast (scegli la struttura consigliata nella colonna a sinistra)

Distanza dal mare: 50 KM circa

Come arrivare a Pietrarubbia in auto: da Nord, prendere l’autostrada A14 in direzione di Ancona, uscire a Rimini Sud, seguire la direzione Repubblica San Marino, attraversare Cerasolo, attraversare Serravalle, Fiorina, Domagnano, Borgo Maggiore, Fiorentino, attraversare Montelicciano-Castello, Ca’ Boso e proseguire seguendo indicazioni per Pietrarubbia. Da Sud, prendere l’autostrada A14 in direzione di Napoli e poi di Pescara, uscire a Cattolica, continuare sulla SP 17, attraversare San Giovanni in Marignano, Ghetto Abbazia, Morciano di Romagna, Santa Maria del Piano, Fratte, Ca’ Boso e proseguire seguendo indicazioni per Pietrarubbia.

Come arrivare a Pietrarubbia in treno: le stazioni di riferimento sono la Stazione Sant’Arcangelo di Romagna a 30 KM circa, Misano Adriatico a 32 KM circa. Per consultare gli orari dei treni visitare il sito web delle Ferrovie dello Stato www.ferroviedellostato.it/

Come arrivare a Pietrarubbia in autobus: il paese è servito da Autolinee Adriabus www.adriabus.eu/

Come arrivare a Pietrarubbia in aereo: gli aeroporti più vicini sono l’Aeroporto di Rimini a 50 km circa,

l’Aeroporto di Forlì a 100 km circa e l’Aeroporto Ancona a 110 km circa. 

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili.

 

NUMERI UTILI

Comune di Pietrarubbia

(Piazza Municipio n.3 – 61023 Pietrarubbia – PU) Tel.: 0722.75110 –  Fax: 0722.75240

 

COSA SAPERE SU PIETRARUBBIA…

Pietrarubbia, il cui nome deriva significa pietra rubea cioè pietra rossa, deve il suo nome alla colorazione rossastra delle sue rocce ed è un delizioso piccolissimo borgo in provincia di Pesaro Urbino, il territorio comunale è interessato dal Parco naturale del Sasso Simone e Simoncello. Suddiviso nelle due frazioni di Ponte Cappuccini e Mercato Vecchio, il territorio è sovrastato dal borgo di Pietrarubbia Castello, uno dei più antichi del Montefeltro, protetto nei secoli dall’antico castello.

Oltre al caratteristico centro storico, affascinanti e suggestivi i resti del castello di Pietra Rubea con l’alta e imponente rocca, chiamata anche torre del falco, che domina il territorio e controlla la via obbligata dalla valle del Foglia verso le valli del Conca e del Marecchia.

La Chiesa di San Silvestro eretta intorno all’anno Mille – cui risale il capitello del ciborio ritrovato durante gli scavi di ristrutturazione della chiesa avvenuta nel 1990. All’interno della piccola chiesa – dagli spazi adiacenti si comprende come nell’antichità questa fosse molto più ampia –  presenta due opere di Arnaldo Pomodoro: un altare composto da blocchi di marmo e un grande sole fuso in bronzo dorato. Particolarmente raffinato anche il portale metallico con chiodature e bugne a punta di diamante.

Interessante da vedere è anche il Palazzo gentilizio ora proprietà della Fondazione Pomodoro e il Palazzo del Vicariato di origine cinquecentesca ora trasformato in un’accogliente albergo.

Di particolare importanza l’Obelisco di Arnaldo Pomodoro che fa capolino nella frazione Mercato vecchio come segno d’ingresso nel Montefeltro, la scultura riconoscibile da lontano si trova nel punto nevralgico di scambio e di commercio di Pietrarubbia.

Ultime da Pietrarubbia




x