Morro D'Alba

Panoramica

ID: #6327
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Senigallia, Corinaldo, Frasassi
Voto:
5 (100%) 1 vote[s]

Mappa



[cresta-social-share]


MORRO D’ALBA

Cosa vedere a Morro d’Alba:

Cinta muraria

La stupenda cittadina di Morro d’Alba è caratteristica per il suo antico nucleo fortificato che circoscrive il centro storico. All’estero soltanto i poderi e i borghi storici nelle colline. La sua cinta muraria composta da bastioni ed arcate è stata ristrutturata nel corso del tempo mantenendo sempre la sua forma pentagonale. Pensate, che risale al periodo tra il XIII e del XV secolo.  Nel 1654 venne poi costruito il bellissimo camminamento coperto che percorre tutta la cinta fortificata.  Vi consigliamo di conoscere la storia di questa cittadina partendo proprio dalla sua cinta muraria.

Città sotterranea

Lo sapevate che anche questo paesino ospita delle grotte sotterranee? Sono collegate da gallerie e sono una vera e propria città sotterranea. Vennero costruite dagli abitanti del paese.

Chiesa di San Gaudenzio

E’ la chiesa più importante, quella parrocchiale. Risalente all’architettura settecentesca, troverete stupende opere pittoriche, tra gli altri, Ercole Ramazzani. Uno degli allievi di Lorenzo Lotto.

Museo Utensilia

Sicuramente dovrete visitare il Museo dell’Utensileria che conserva i vecchi oggetti di lavoro tradizionali dei contadini. Da aratri a falci, passando per telai e botti scoprirete com’era duro il lavoro di allora e come erano importanti questi strumenti, conservati fino ad oggi e costruiti dalle famiglie del posto.

 

Dove dormire a Morro D’Alba : Hotel, Residence, Bed and Breakfast, Agriturismo, Country House (scegli le nostre strutture consigliate sulla colonna a sinistra)

Distanza dal mare: 18 km circa

Come arrivare a Morro d’Alba in auto: Da Nord, prendere l’autostrada A14 in direzione di Ancona, uscire a Senigallia, proseguire in direzione Ostra, continuare sulla SP 360/SS Arceviese, attraversare Bettolelle e seguire le indicazioni per Morro d’Alba. Da Sud, prendere l’autostrada A14 in direzione di Napoli, uscire ad Ancona Nord, seguire la direzione Fabriano-Roma-Jesi, proseguire in direzione Chiaravalle, superare Chiaravalle e continuare sulla SP 13 per entrare in Morro d’Alba.

Come arrivare a Morro d’Alba in treno: Le stazioni consigliate sono quelle di Senigallia a 15 km circa o Falconara a circa 20 Km. Per consultare gli orari dei treni visitare il sito web delle Ferrovie dello Stato www.ferroviedellostato.it

Come arrivare a Morro d’Alba in autobus: il paese è servito da Autolinee Conerobus www.conerobus.it

Come arrivare a Morro d’Alba in aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Ancona-Falconara a circa 20 Km

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili

 

NUMERI UTILI Comune di Morro d’Alba – P.za Romagnoli 6 – AN) 073163013 comune@comune.morrodalba.an.it

Proloco Associazione ProMorro (Camminamento la Scarpa, 27) 073163040 info@promorro.it

COSA SAPERE SU MORRO D’ALBA…

Tra Senigallia e Jesi Morro d’Alba è un’antica cittadina in provincia di Ancona famosa per la produzione di un gustoso vino, la Lacrima di Morro d’Alba. Dalla storia importante e lontanissima, la sua esistenza infatti è attestata fin dall’Anno Mille mentre i suoi territori erano già abitati e frequentati in epoca romana, Morro d’Alba è stata lungamente contesa tra Senigallia e Jesi per poi essere assediata da Fabriano e aver subìto diverse incursioni da parte degli anconetani. A testimoniare una storia necessariamente a carattere difensivo è la cinta muraria a forma di pentagono irregolare, con torrioni e un camminamento coperto interno denominato “la scarpa” sviluppatosi verso la metà del 1600 quando, finita la funzione militare e difensiva del castello, le autorità concessero di costruire o ampliare le abitazioni appoggiate alle mura.

Interessanti sono il Palazzo comunale, costruito tra il 1763 e il 1775 sede della Pinacoteca e la torre comunale sormontata dalla cella campanaria con orologio e leone rampante, a testimonianza dell’appartenenza di Morro alla signoria di Jesi di cui è il simbolo.

Inoltre a Morro d’Alba si trova il Museo “Utensilia”, nei sotterranei del palazzo comunale, dedicato alla cultura mezzadrile che ospita una selezione di attrezzi creati dai contadini per il lavoro nei campi e per la casa o per accudire gli animali.

Diverse le chiese degne di nota, tra cui la chiesa di San Gaudenzio, edificata nella seconda metà del ‘700, con ricche decorazioni parietali e pavimento in pietra bianca e rosa è uno splendido esempio di architettura settecentesca, e la chiesa della Santissima Annunziata, eretta nel 1670 e chiusa a causa del terremoto nel 1972, oggi la sala superiore è adibita ad auditorium per conferenze ed eventi.

Ultime da Morro D'Alba




x