Matelica

Panoramica

ID: #4769
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Maceratese e Fermano
Voto:
4.5 (90%) 2 vote[s]

Mappa





MATELICA

Cosa vedere a Matelica:

Cattedrale di Santa Maria Assunta;

Chiesa di San Francesco;

Chiesa del Suffragio;

Chiesa di Sant’Agostino;

Palazzo Comunale;

Museo civico Archeologico;

Dove dormire a Matelica: Bed and Breakfast, Agriturismi, Country House (scegli la struttura consigliata sulla colonna a sinistra)

Matelica è una cittadina ricca di storia, le testimonianze infatti risalgono al periodo preistorico.

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili.

Distanza dal mare: 67 Km

Come arrivare a Matelica in auto: Da Nord:Prendere l’autostrada A14 in direzione di Ancona, uscire ad Ancona Nord, seguire la direzione Roma, prendere la SS 76, continuare sulla SP 256, attraversare Albacina e seguire indicazioni per Matelica. Da Sud:Prendere l’autostrada A14 in direzione di Napoli, uscire a Macerata/Civitanova Marche, immettersi sulla SS 77 in direzione di Tolentino/Macerata, attraversare Camerino e proseguire in direzione Matelica.

Come arrivare a Matelica in treno: Si raggiunge la stazione ferroviaria di Civitanova Marche oppure quella di Macerata. Si prosegue con la coincidenza per la stazione di Matelica.

Come arrivare a Matelica in autobus: Autolinee Contram (www.contram.it)

Come arrivare a Matelica in aereo: Aeroporto di Ancona, distanza 62 Km

Cosa gustare Il vino è uno dei prodotti tipici di Matelica, a partire dal famoso Verdicchio, vitigno che, in tutto il mondo, cresce solamente nella valle dell’Esino.

NUMERI UTILI

Ufficio IAT (Pro Loco)

Piazza E. Mattei – Matelica (Mc)

tel. 0737.85671-85333

COSA SAPERE SU MATELICA…

Matelica è una località marchigiana nella provincia di Macerata posta nella vallata dell’Esino.

Matelica è sede distaccata dell’Università di Camerino, facoltà di Medicina Veterinaria. Istituita negli Stati Pontifici sotto il pontificato di papa Leone XII, a seguito della Costituzione Quod divina sapientia del 1824, e delle Ordinationes Sacrae Congregationis Studiorum del 18 agosto 1826. Inizialmente gli studi veterinari a Camerino furono organizzati come Scuola di bassa veterinaria. Questa scuola, definita di seconda classe, fu fondata in seno alla Facoltà medica.

Matelica fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia, il borgo antico si sviluppa intorno alla piazza centrale dalla quale si snodano le viuzze sulle quali affacciano diversi palazzi nobiliari e chiese che al loro interno conservano opere d’arte di elevato livello storico-artistico.

Matelica è una cittadina ricca di storia, le testimonianze infatti risalgono al periodo preistorico.

I segni lasciati dalla storia li ritroviamo nei monumenti conservati all’interno delle mura della cittadina. Tra i tanti monumenti ricordiamo un gran numero di chiese come: la Cattedrale di Santa Maria Assunta con il campanile, nel cuore della città, sede della diocesi di Fabriano-Matelica.

La Chiesa di San Francesco, in stile romanico, sorge sull’omonima piazza. L’attuale facciata è il risultato del rimaneggiamento operato nel XVIII sec., mentre la scalinata venne realizzata nel 1970.

La Chiesa del Suffragio domina la piazza Enrico Mattei, nasce nel 1690 con offerte fatte dai cittadini ma viene consacrata nel 1715. Con pianta a croce greca all’interno racchiude opere di alto valore storico-artistico.

La Chiesa di Sant’Agostino risale al XIV secolo; la facciata è composta da un ricco portale romanico, inclinato in avanti, unico resto della primitiva costruzione. L’interno, rinnovato nel XVII secolo, è a pianta basilicale a tre navate su pilastri, sovrastato da cupoletta.

Il Palazzo Comunale fu acquistato nel seicento dal Comune di Matelica per avere uffici più funzionali. Nel XIX sec. venne ristrutturato e rinforzato staticamente.

Il Palazzo Piersanti ospita all’interno un museo con opere d’arte e arredi d’epoca, il Museo civico Archeologico invece mette in mostra importanti reperti provenienti dalle necropoli picene e il “globo”, un famoso e prezioso orologio solare di epoca romana.

Ma Matelica conserva tantissimi altri palazzi signorili che è possibile visitare e un importante monumento: il Globo di Matelica che è una sfera in marmo bianco cristallino e rappresenta un singolare modello di orologio solare giunto a noi sin dall’antichità.

Il Teatro comunale è opera di Giuseppe Piermarini, conosciuto per il progetto della Scala di Milano.

Matelica immersa nelle verdeggianti colline marchigiane permette di fare escursioni a contatto con la natura.

 

 

Ultime da Matelica




x