Gradara

Panoramica

ID: #1392
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Gabicce Mare e Parco di San Bartolo
Voto:
5 (100%) 1 vote

Mappa





GRADARA

Cosa vedere a Gradara:

Castello di Gradara;

Chiesa di San Giovanni;

Giardino degli Ulivi di via Capppuccini;

Museo storico e Grotte di Gradara

 

Dove dormire a Gradara: Hotel,Residence, Agriturismi, Bed and Breakfast, Country House (scegli le nostre strutture consigliate sulla colonna a sinistra)

Gradara è un caratteristico borgo di origini medievali della Provincia di Pesaro Urbino.

Gradara ha ottenuto il riconoscimento di Borgo più bello d’Italia.

Distanza da Gabicce Mare: 5 Km

Come arrivare a Gradara in auto: Gradara è servita dall’Autostrada A/14 che collega Bologna a Taranto. L’uscita è al casello autostradale di Cattolica-San Giovanni-Gradara.

Come arrivare a Gradara in treno: Gradara e collegata con treni locali che partono da Gabicce e Cattolica.

Come arrivare a Gradara in autobus: Numerose autolinee collegano la città con Gabicce Mare e Cattolica.

Come arrivare a Gradara in aereo: L’aeroporto di Ancona-Falconara dista 70 Km da Gradara ed è collegato con voli nazionali a Roma e Milano ed internazionali con l’est europeo. Agli aeroporti è presente un valido servizio di noleggio auto e taxi.

 

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili.

 

NUMERI UTILI

Associazione Albergatori Gabicce Mare
Viale della Vittoria – Palazzo del Turismo – Gabicce Mare – Pesaro e Urbino
Tel. 0541 953600 – Fax. 0541 834517

 

COSA SAPERE SU GRADARA…

Gradara è un caratteristico centro medievale nella provincia di Pesaro-Urbino. Sorge sulla cima di un colle e l’antico borgo è interamente inglobato dalle antiche mura. La sua particolare posizione permette di catturare un panorama unico dalle colline marchigiane fino alla Riviera del Conero.

La Rocca di Gradara e il suo borgo rappresentano una delle strutture medievali meglio conservate d’Italia e le due cinte murarie che proteggono la fortezza la rendono anche una delle più imponenti. Il mastio è stato costruito attorno al 1150 dalla famiglia De Griffo, ma furono i Malatesta a costruire la fortezza e le due cinta di mura tra il XIII ed il XIV secolo e dare a Gradara l’aspetto attuale.

Nel Castello di Gradara soggiornarono Lucrezia Borgia e Francesca di Rimini. E’ qui che probabilmente ha avuto luogo la tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca, narrata da Dante nella Divina Commedia.

La fortunata posizione di Gradara la rende, fin dai tempi antichi, un crocevia di traffici e genti: durante il medioevo la fortezza è stata uno dei principali teatri degli scontri tra il Papato e le Casate marchigiane e romagnole, mentre ai nostri giorni, grazie alla vicinanza dal mare, si trova subito nell’entroterra di una delle principali mete turistiche dell’Italia, la riviera Marchigiano-Romagnola.

Gradara ha ottenuto numerosi riconoscimenti: Bandiera Arancione, un marchio di qualità turistico- ambientale del Touring Club Italiano;  “Capitale del Medioevo” con assegnazione del prestigioso premio “ Italia Medievale”; rientra inoltre tra i Borghi più belli d’Italia.

Gradara ha molto da offrire anche per l’enogastronomia, il territorio circostante infatti è ricco d’ulivi, vigneti e possiede un’antica tradizione culinaria.

Ultime da Gradara