Badia di San Pietro

Panoramica

ID: #3967
Tipologia: Antiche Chiese e Abbazie
Zona: Riviera del Conero e provincia Ancona
Voto:
5 (100%) 1 vote

Mappa





Abbazia o Badia di San Pietro

Località: Monte Conero,  Sirolo

Cosa visitare nelle vicinanze: Sirolo, Portonovo,  Chiesa di Santa Maria di Portonovo

Anno di costruzione: 1000 d.c.

Stile architettonico: Romanico

Orario per le visite: tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00

Perché visitare la Badia di San Pietro:

Perché è una delle chiese più antiche delle Marche, proprio in cima al Monte Conero in una posizione suggestiva dal quale si gode di uno splendido panorama.

Cosa sapere su l’Abbazia o Badia di San Pietro:

Affascinante e misterioso il suo interno, con capitelli in stile gotico, la Badia di San Pietro si trova in cima al Monte Conero, di ordine Romanico, il gioiello dell’architettura antica della Riviera del Conero.

Dalla Chiesa è possible ammirare un paesaggio mozzafiato che abbraccia la vastità del mare Adriatico e le dolci colline dell’entroterra.

La Chiesa risale all’anno 1000, lo stile cattura l’attenzione grazie anche a delle sculture presenti al suo interno.

Anticamente era un tempio pagano, dopo l’anno mille fu presieduta dai Benedettini che alloggiavano nel vicino eremo. Oggi parte dell’antica costruzione è stata inglobata dall’attuale Hotel Monteconero, dimora storica delle Marche.

La Chiesa, venne bombardata durante la seconda guerra mondiale, successivamente ristrutturata è sopravvissuta alle angherie del tempo e degli uomini.

Esternamente è semplice e crea un grande contrasto con l’interno ricco di elementi interessanti.

Sono un esempio i capitelli scolpiti che simbolicamente trasmettono un messaggio all’uomo attraverso simboli legati alla terra, all’acqua, ad elementi floreali ed animali quail: serpenti, asini e mostri marini.

Qualche studioso ha ipotizzato che tale simbologia di origine pagana è stata conservata per rispettare l’antica tradizione pagana precedente, come era consuetudine quando si costruiva una chiesa sopra un tempio di una dea o di un dio…quasi per remora, paura.

E’ forte l’ipotesi anche che questi capitelli vennero ritoccati dall’antico ordine templare di passaggio nelle Marche, lasciando un messaggio criptato, simbolico che avevano appreso in Oriente.

Prova di questa ipotesi è la croce templare lasciata in una colonna nella cripta della Badia di San Pietro.

Una curiosità: è ancora oggi possibile celebrare il proprio matrimonio in questa chiesa, cogliendo quindi l’occasione di vivere il giorno più importante della vita in un posto sacro e di singolare bellezza!

Seguendo un sentiero, dietro la chiesa vi è una balconata naturale che affaccia sulla meravigliosa spiaggia delle Due Sorelle, da qui è possibile vedere la costa croata nelle nitide giornate d’estate.

Ultime da Badia di San Pietro