Apiro

Panoramica

ID: #1318
Tipologia: Borghi e Città d'arte
Zona: Riviera del Conero e provincia Ancona
Voto:
5 (100%) 1 vote[s]

Mappa



[cresta-social-share]


APIRO

Cosa vedere a Apiro:

Centro storico con le mura castellane;

Chiesa e l’ex convento di San Francesco;

Chiese di Santa Felicita e di San Salvatore;

Chiesa della Misericordia;

Chiesa dei Cappuccini;

Palazzo dei Priori;

Collegiata di Sant’Urbano.

Dove dormire ad Apiro: Hotel, Residence, Country House, Bed and Breakfast, Agriturismi (scegli le nostre strutture consigliate sulla colonna a sinistra)

Dove mangiare ad Apiro: scegli il ristorante consigliato nella colonna a sinistra

Distanza dal mare: 44 Km

Come arrivare a Apiro in auto: Da Nord e da Sud:Prendere l’autostrada A14 (da nord in direzione di Ancona e da sud in direzione di Napoli), uscire ad Ancona Nord, seguire la direzione Roma, proseguire sulla SS 76, uscire in direzione Cingoli/Jesi Ovest, continuare seguendo indicazioni per Apiro.

Come arrivare a Apiro in autobus: Autolinee Crognaletti:

Linea Cingoli (Jesi, Apiro, Cingoli)

Autolinee S.A.S.A. 2 S.p.A. (Tel: 0733 611128):

Linea Apiro, Poggio S. Vicino, Serra San Quirico, Jesi

Linea Apiro, Cupramontana, Albacina

Linea Apiro, San Severino Marche, Macerata

Linea Apiro, Angeli, Serra San Quirico, Fabriano

Come arrivare a Apiro in aereo: Aeroporto di Ancona Falconara (40 Km).

 

 

Per le famiglie con bambini e passeggini è possibile visitare la città a piedi.

La città è accessibile a persone disabili.

 

NUMERI UTILI

Comune di Apiro

Piazza Baldini, 1 – 62021

Tel: +39 0733 611 131

Fax: +39 0733 611 835

comune@apiro.sinp.net

 

COSA SAPERE SU APIRO…

Apiro sorge su una collina ai piedi del Monte S. Vicino nella provincia di Macerata.

Apiro nasce nel mezzo di una verde vallata incuneata tra i monti. Da Apiro è possibile immortalare uno splendido panorama che spazia dalle alte cime del Gran Sasso e della Maiella.

Il suo centro storico, ricco di opere d’arte, è fortificato da mura castellane, mentre il comprensorio è di rilevante interesse ambientale.

A poca distanza dall’abitato si erge l’abbazia benedettina di Sant’Urbano, edificata in stile romanico prima dell’anno mille: è una costruzione di notevole interesse architettonico, divisa all’interno in tre navate e abbellita da una cripta e da numerosi capitelli scolpiti in pietra.

Il centro storico conserva ancora le mura castellane (XII secolo), entro le quali si raccolgono monumenti di varie epoche: la chiesa e l’ex convento di San Francesco (XI secolo), con portale romanico-bizantino del XII secolo e affreschi tre-quattrocenteschi; le chiese di Santa Felicita e di San Salvatore, entrambe del XII secolo; la trecentesca chiesa della Misericordia; la chiesa dei Cappuccini, costruita nel 1546; il palazzo dei Priori, anteriore al XIII secolo e oggi sede del municipio; la collegiata di Sant’Urbano (1633), in stile barocco, il cui altare maggiore è sovrastato da un bellissimo quadro raffigurante l’incoronazione della Vergine.

Ultime da Apiro




x