ANTEPRIMA! Ecco l’elenco dei ministri del nuovo governo

, ,
13 marzo 2018turismomarche

In anteprima nazionale vi sveliamo l’elenco dei nuovi ministri: ambiente, esteri, interno.. Ecco a voi tutto l’elenco completo!

Chiaramente non siamo seri, ma vogliamo vedere se vi piace questa nostra trovata! Abbiamo pensato che le Marche possano formare un vero e proprio governo! E voi a chi affidereste l’incarico di premier?

 

Affari Esteri e Cooperazione Internazionale – ANCONA

Foto di @pepperin_ da Instagram

Pensate che questo è il primo porto italiano per traffico internazionale di veicoli e passeggeri, uno dei primi nell’Adriatico per il trasporto di merci. La sua storia ha origini antichissime, pensate che risale al 387 a.C. quando i Dori fondarono la città di Ancona (per questo Dorica), fu ampliato dall’imperatore Traiano e da qui la creazione dell’Arco di Traiano che potete ancora ammirare nella città.

 

Interno – CAMERANO

Foto di @beabeucci da Instagram

 

Chi meglio di Camerano saprà come gestire i fatti interni? Dall’interno delle stupende grotte della città sotterranea sicuramente se ne potrà trarre molta ispirazione. Di fondamentale importanza è l’episodio che risale al luglio del 1944 quando l’aviazione anglo-americana bombarda il paese di Camerano (in quanto nei pressi del cimitero del comune si trovava un assembramento di truppe tedesche), i 2000 cittadini trovano riparo per 18 giorni proprio all’interno della Città sotterranea [continua a leggere qui..]

 

Giustizia – JESI

Foto di @eliafava da Instagram

Del Palazzo della Signoria sicuramente ne avrete già sentito parlare di questo palazzo: è uno dei più importanti delle Marche. Si trova all’interno della Piazza Colocci ed era la sede della Magistratura della città, del Gonfaloniere e dei Priori per l’esattezza. Dal 1586 diventò sede del Governatore del Magistrato Pontificio fino a che lo Stato pontificio perse questo territorio con l’Unità d’Italia. La sua costruzione risale al 1486 sulle fondamenta di un teatro romano. L’architetto che si occupò della sua costruzione fu lo stesso che si incaricò di parti delle Mura della città ovvero Francesco di Giorgio Martini da Siena. Con l’Unità d’Italia l’edificio divenne sede della Pretura, dell’Archivio notarile e delle Carceri mandamentali [continua a leggere qui..]

 

Difesa – SENIGALLIA

Foto di @annartibani da Instagram

Abbiamo scelto Senigallia per la sua bellissima Rocca. La Rocca di Senigallia è la conosciutissima Rocca roveresca, chiamata in questa maniera per i suoi committenti i nobili Della Rovere. E’ uno dei luoghi più visitati nelle Marche ed appartiene al Polo museale delle Marche. Stupenda è la sua struttura: sono due le rocche presenti, una all’interno dell’altra. Un corpo centrale luogo di residenza signorile che a sua volta è circondata da un’altra rocca destinata alla difesa. Se lo stile è chiaramente Rinascimentale e la sua costruzione risale al XIV secolo, ci sono molti elementi che derivano da anni precedenti [continua a leggere qui.. ]

 

Economia e Finanze – URBINO

Foto di @andrea_el_cardon_milli da Instagram

 

Chi meglio dei Montefeltro potranno gestire gli affari economici del Paese? Nessuno! Quindi abbiamo messo a capo dell’Economia la città di Urbino. Della ricchezza di questi territori ne avevamo parlato qui.

 

Sviluppo Economico – ASCOLI PICENO

Foto di @angeliroby da Instagram

Perché abbiamo scelto Ascoli Piceno? Un po’ per la fondamentale via Salaria che era l’antica strada percorsa dai Romani (è chiamata tutt’oggi salaria perché veniva percorsa da Roma fino all’Adriatico per trasportare il sale), ma anche per Piazza Ventidio Basso luogo dove confluivano le strade del commercio.

 

Politiche agricole alimentari e forestali – Fermano

Foto di @iosonovaleriobei da Instagram

Questa foto proviene da Montegiorgio, ma chi se non tutto il fermano con le sue splendide colline potrà occuparsi del ministero delle politiche agricole? Con la sua Fermo come punto di riferimento dove si incrociano storia, arte, cultura, tradizione, enogastronomia, il tutto in un territorio davvero unico [continua a scoprire qui..]

 

Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare – BOLOGNOLA

Foto di @matteo_pippo17 da Instagram

Bolognola è il borgo più alto delle Marche lo trovate nel cuore del Parco nazionale dei Monti Sibillini.  Oltre ad esser quello più alto è anche uno dei più piccoli, per territorio e per numero di abitanti. Secondo la leggenda Bolognola fu fondata nel XIV Secolo da nobili provenienti da Bologna (da cui deriverebbe il nome) mentre secondo le fonti storiche sembra che un nucleo di abitanti fosse già presente prima del Duecento. Il nome potrebbe derivare dal latino Bononia (terra di buone cose). [continua a leggere qui…]

 

Istruzione, Università e Ricerca – CHIARAVALLE

Foto di @valentino_cappelli
da Instagram

Chiaravalle è la città di Maria Montessori dove nacque il 31 agosto del 1870. Fu educatrice e divenne celebre per la sua pedagogia il famoso “metodo Montessori“. Divenuta famosa in tutto il mondo, il suo metodo è adottato nelle scuole di tutto il mondo, fu una delle prime donne italiane a potersi laureare in medicina. Suo padre era originario di Ferrara mentre sua madre Renilda era di Monte San Vito, paese vicino a Chiaravalle, nonostante la sua fama internazionale rimase molto legata alle Marche. Ad oggi la sua casa natale a Chiaravalle appunto è sede della fondazione Montessori. Il famoso metodo Montessori è il sistema educativo che si basa sull’indipendenza e la libertà di scelta del percorso educativo del singolo e sul fatto di poter conciliare l’educazione con lo sviluppo fisico, psicologico in armonia anche con la realtà sociale che vive ogni bambino.

 

Beni e Attività Culturali e Turismo – RECANATI

Foto di @marco_ferretti_87
da Instagram

Recanati è la città di Giacomo Leopardi. Ripassiamo un po’ della sua vita: da giovane la sua formazione si concentrò sullo studio del latino, della teologia, della filosofia e delle materie scientifiche. Nel 1812, Leopardi si immerse da autodidatta in uno studio intenso, tale  che assorbì tutte le sue energie e gli  recò gravi danni alla salute. Questo fu il periodo in cui apprese il greco e l’ebraico e compose opere di grande impegno come Le Rimembranze, opere che si ispirano alla letteratura classica. Nel corso della sua vita Leopardi maturò diverse idee filosofiche, dall’erudizione al bello alla teoria del piacere in cui sostiene che l’uomo tende sempre a ricercare un piacere infinito, come soddisfazione di un desiderio illimitato. All’ultima fase della sua vita appartengono importanti poesie come: Il sabato del villaggioLa quiete dopo la tempestaIl passero solitario.

 

Salute – VENAROTTA

Foto di @valentino_cappelli da Instagram

C’è un episodio curioso che si dice avvenne nei pressi di Venarotta quando il Cardinale Bandini nel 1599 (di origini fiorentine) cadde da cavallo rompendosi il femore. Trasportato di corsa nei pressi di una chiesa per ricevere le cure necessarie, la leggenda narra di un momento così critico che il cardinale sembrava non avere alcuna speranza. Nel momento di maggiore difficoltà dove neanche i chirurghi sapevano più quello che fare, fu fatto chiamare il Cappuccino Serafino da Montegranaro (quello che poi diventerà San Serafino, che si festeggia il 12 Ottobre) che toccandogli la parte rotta e pregando a lungo fece guarire il cardinale. La Chiesa della Santa Maria delle Grazie fu fatta costruire dopo il voto dello stesso cardinale a seguito di quest’episodio. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What is 10 + 9 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)