Conero misterioso: 2 enigmi

9 Aprile 2020turismomarche

 

Hai deciso di trascorrere la tua vacanza nelle Marche nella meravigliosa Riviera del Conero, e sei appassionato di misteri archeologici o esoterismo? Ti segnaliamo la presenza nella zona del  Conero di due strani segni che l’uomo antico ha voluto lasciare. Magari sono simboli di un passato antico che avevano l’intento di arrivare fino a noi, per tramandare un’antica conoscenza. Importante innanzitutto dire che il Monte Conero, che oggi con la sua sagoma verde scura sembra voler fare da protettore a tutti i vacanzieri del lungomare, nel passato ha assunto un valore sacro.  Su questo monte a picco sul mare,  si stabilì l’uomo primitivo, lavorarono estraendo la pietra bianca i Romani, passarono i Piceni, si stabilirono eremiti e benedettini, cavalcarono i Cavalieri Templari! Andiamo ad illustrare quali sono i due misteri del Conero,che vivamente vi consigliamo di scoprire durante il vostro soggiorno.

Il primo mistero si trova proprio in mezzo al bosco del Conero, e ci si può arrivare con una semplice camminata, immersi nel verde e in un’atmosfera avventurosa stile Indiana Jones. Un sentiero che porta alle famose Sculture Rupestri: uno dei segni più antichi lasciati dall’uomo nel territorio marchigiano! In prossimità di Pian di Raggetti, si trova una lastra di pietra con delle strane incisioni. Questo pavimento di pietra, che rompe la continuità del verde della macchia mediterranea, incute strane sensazioni appena vi si giunge: complice il silenzio o la percezione che qualcosa di sacro in passato li veniva compiuto. Si tratta essenzialmente di coppelle e canaletti scolpiti sulla pietra, datati 10000 anni a.c. La funzione di questo sito rappresenta il vero mistero! Dagli archeologi sono state formulate alcune ipotesi: una zona per la raccolta dell’acqua, una mappa del territorio per evidenziare le zone favorevoli per la caccia, oppure un altare sacro per sacrifici dedicati alle divinità. Un’ipotesi molto affascinate è quella ‘astronomica’: le sculture rupestri rappresenterebbero una mappa del cielo, che rispecchierebbe la costellazione del Toro.

Come arrivare alle Sculture Rupestri: Prendere il sentiero che sale fino a Pian di Raggetti, lasciando l’auto in prossimità località Massignano. Da Pian di Raggetti salire fino all’area dedicata al pic nic ( ci sono panche in legno e un tabellone con info turistiche). Da qui salire per 30 metri, rientrando nel bosco.

Il secondo misterioso segno del passato si trova invece in tutt’altro contesto: dall’atmosfera pacata e paradisiaca del bosco del Monte Conero, passiamo a quella briosa e mondana del centro storico di Sirolo. Proprio nel cuore della ‘Perla dell’ Adriatico’ si trova una strana incisione che risale ad un passato più vicino, probabilmente l’Alto Medio Evo. Sto parlando di una pietra scolpita, che fa parte dell’esterno della Chiesa del Sant.mo Rosario, dove compare scolpito San Michele Arcangelo con una strana iscrizione latina. Più in particolare, l’Arcangelo ha una spada e la frase dice : ‘’l’Angelo Michele è qui’. Nella tradizione Cristiana, San Michele è considerato l’angelo gigante, il più forte ed importante. Possiamo trovare in Italia altri simboli relativi a questo angelo, proprio in luoghi che possiedono una sorta di alone e riconoscimento spirituale: l’esempio più consistente in Puglia. La zona del Conero era riconosciuta in passato come luogo sacro, meta di pellegrini e gente devota alla Grande Madre, anche prima dell’avvento del Cristianesimo! L’ipotesi del significato di questa misteriosa pietra, sarebbe quella di evidenziare l’importanza sacra che aveva questo posto sin dall’antichità.

Come arrivare alla pietra di San Michele Arcangelo:arrivare a piedi nella piazza centrale di Sirolo, e scendere poi per via Italia. Troverete la Chiesa del Sant.mo Rosario sulla vostra destra, la pietra sulla parete esterna ben visibile dalla strada.

Hotel consigliati zona Monte Conero:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

What is 10 + 3 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)

x