Il programma della Tirreno-Adriatico 2019

, , , , , , , ,
20 Gennaio 2019turismomarche
Queste le tappe di una delle competizioni ciclistiche più importanti d’Italia. Come da tradizione, si arriva nelle nostre Marche e si parte dall’altra sponda dell’Italia.

La Tirreno-Adriatico è una delle corse a tappe di ciclismo maschile su strada più rinomata d’Italia. Si svolge nel mese di marzo e quest’anno si correrà dal 13 al 19 marzo. La prima edizione si svolse nel 1966 e quindi ad oggi siamo alla sua 54esima edizione. Per chi se ne intende un po’ più di ciclismo è una di quelle competizioni che (date le sue caratteristiche) è il perfetto trampolino di lancio per la Milano-Sanremo.

E’ conosciuta anche come la corsa dei due mari perché appunto parte da una località del mar Tirreno e arriva in un’altra del mare Adriatico. L’ultima tappa è da sempre (tranne nella prima edizione dove si arrivò a Pescara) San Benedetto del Tronto. Moltissime sono i corridori di fama internazionale che accorrono a questa competizione insieme alle migliaia gli appassionati di ciclismo.

Anche quest’anno sono 7 le tappe, si parte a Lido di Camaiore in provincia di Lucca. Nelle Marche si arriva con la quarta tappa quella che parte da Foligno e arriva a Fossombrone. Sarà quella più dura assieme alla successiva dove si attraverseranno le magnifiche strade ondulate fino al passaggio di Fossombrone ed il finale sul Muro dei Cappuccini che si troverà a pochissimi chilometri dal traguardo finale.

A partire dalla quinta tappa si attraverseranno soltanto le Marche: si parte da Colli al Metauro e si arriva a Recanati, passando per Marotta, Senigallia, Loreto.

La sesta tappa è per velocisti con una prima parte difficoltosa. “Da Matelica di effettua un breve semi-circuito prima di puntare su Castelraimondo e San Severino Marche. Scalata del Valico di Pietra Rossa verso Cingoli e ondulazioni continue tra Apiro e Montecarotto. Da qui la strada diventa pianeggiante e porta a Jesi dove la corsa effettuerà 3 giri di un circuito di 12.3 km.”

Settima ed ultima tappa la cronometro individuale a San Benedetto del Tronto conn gli ultimi 2.5 chilometri totalmente rettilinei.

Le opere di Banksy in mostra ad Osimo

20 Gennaio 2019turismomarche
Uno dei più famosi writer del mondo sarà in mostra ad Osimo.

Ebbene sì, la notizia è di quelle che non vi sareste mai aspettati: il famosissimo artista inglese ancora anonimo dopo numerosi anni di attività in tutto il mondo, sarà in mostra ad Osimo. Una delle più famosi eccellenze nel panorama mondiale dell’arte contemporanea nella stupenda località marchigiana. Un connubio veramente interessante che convoglierà migliaia di turisti nella nostra Regione. Ora però vi diamo tutte informazioni che dovreste sapere.

Quando e dove?

La mostra sarà visitabile dal 28 marzo al 7 luglio all’interno del meraviglioso palazzo Campana, in piazza Dante, nel centro di Osimo.

Ma chi è questo Banksy?

Sappiamo che Banksy è un artista di Bristol. Uno dei più grandi esponenti della street art di cui non si conosce la sua identità. Le sue opere riguardano i grandi temi d’attualità: dalla politica all’ambiente, dalla cultura all’etica della nostra società. Temi che affronta con ironia, talvolta anche cruda come la sua ultima opera testimonia. I suoi murales sono apparsi in svariate parti del mondo tra cui Gaza, Cisgiordania, Inghilterra, Italia, Francia e in tanti altri stati europei e non solo. I murales vengono eseguiti con la tecnica dello stencil. Ultimamente l’artista è salito agli albori della cronaca per aver installato un congegno elettronico all’interno di una sua opera. Il congegno si è attivato distruggendo il quadro stesso mentre lo stavano battendo all’asta.

Quali opere saranno visibili?

Le opere che potranno essere ammirate sono quelle che ora si trovano in mostra a Firenze a Palazzo Medici Riccardi. L’esposizione fiorentina si chiama “BANKSY This is not a photo opportunity” ed ospita le sue immagini più celebri. C’è quella della bambina con il palloncino rosso in mano (Balloon Girl) c’è quella di Pulp Fiction, il black block che lancia dei fiori (Power of flowers), l’emoticon che diventa la faccia di un poliziotto e tutte le più famose.

Quali sono stati i suoi murales più celebri?

Ecco le sue provocazioni più importanti. QUI trovate il suo sito che apre con l’ultima stupenda opera.

Quando viaggiare? Ecco tutti i ponti ed i festivi del 2019

14 Gennaio 2019turismomarche
Consigli per un viaggio nella nostra stupenda regione. Quando? Ecco a voi l’elenco di tutti i giorni di festa ed i ponti del nuovo anno.

Conoscete tutti i giorni rossi nel vostro calendario? Li avete già studiati? Quali sono i ponti del 2019? Beh, noi vi consigliamo di dargli un’occhiata. Abbiamo inserito anche i giorni festivi di alcune delle principali città italiane.

Diciamo che l’attesa fino alle prossime festività è lunga, dovremmo aspettare Pasqua e quindi aprile. Considerate che però, con un po’ di anticipo e programmazione, potreste prender due settimane di ferie – chiedendo pochi giorni – tra Pasqua e primo maggio. Poi Ferragosto cade di giovedì e poi Natale di mercoledì (perfetto per comprar i regali e per smaltire dalle mangiate).

domenica  21 aprile, Pasqua

lunedì 22 aprile, Lunedì dell’Angelo

giovedì  25 aprile, Festa della liberazione

mercoledì  1 maggio, Festa dei lavoratori

domenica 2 giugno, Festa della Repubblica

lunedì 24 giugno, San Giovanni Battista, patrono di Firenze

sabato 29 giugno, San Pietro e Paolo, patroni di Roma

giovedì 15 agosto, Ferragosto

giovedì 19 settembre, San Gennaro, patrono di Napoli

venerdì 4 ottobre, San Petronio, patrono di Bologna

venerdì 1 novembre, Giorno dei Santi

sabato 7 dicembre, Sant’Ambrogio, patrono di Milano

domenica 8 dicembre, Immacolata concezione

mercoledì 25 dicembre, Natale

giovedì 26 dicembre, Santo Stefano

martedì 31 dicembre, San Silvestro

mercoledì 1 gennaio 2020, Capodanno

Un viaggio a Jesi, città in mezzo alla Storia

14 Gennaio 2019turismomarche

Jesi è una città a metà strada tra il mare e la montagna. Un luogo da non perdere e da conoscere. Perché visitarla? Scopriamolo insieme e ripercorriamo la sua Storia.

Secondo la tradizione, fu fondata da Esio, re dei Pelasgi che donò a Jesi il simbolo di un leone rampante. La fondazione di Jesi avvenne in realtà grazie agli Umbri, cui seguì la conquista della città da parte degli Etruschi, che ampliarono il loro dominio fino al mare Adriatico.

Il fiume Esino divenne nel IV secolo il confine meridionale naturale del dominio dei Galli Senoni, i quali  trasformarono Jesi nell’ultima roccaforte di difesa contro i Piceni.

Jesi venne trasformata in una colonia civium romanorum con la battaglia del Sentino del 295 a.C. con la quale Roma sconfisse definitivamente i popoli Italici. Ha origine in tal modo il municipium di Aesis caratterizzato da una struttura urbanistica corrispondente al modello del Castrum, modello sostanzialmente intatto, sebbene attualmente esso appaia armoniosamente fuso con i segni monumentali della successiva città medioevale.

Con la dissoluzione dell’Impero Romano d’Occidente, Jesi, venne inclusa nella dodicesima provincia bizantina della Pentapoli mediterranea. Nel 756, insieme ad altre città, finì sotto la giurisdizione della chiesa, dando inizio al potere temporale dei Papi. Con l’incoronazione, nell’800, di Carlo Magno a Imperatore, Jesi, pur appartenendo alla Chiesa, ricadde sotto la giurisdizione imperiale ed entrò a far parte della nuova contea della Marca.

Nel 999 l’Imperatore Ottone III riconsegnò alla Chiesa otto contee, tra cui quella di Jesi. A partire da questo periodo prese forma la struttura feudale della città.

Attorno al 1130 Jesi diventò libero Comune con un proprio governo autonomo, Podestà, Consoli e Scuole di Arti e Mestieri. L’elaborazione degli Statuti avvenne contemporaneamente alla costruzione dei palazzi del Podestà, del Comune e della Cattedrale intitolata a S. Settimio. Durante il XII secolo e quello successivo, si fortificarono le mura sul tracciato di quelle d’epoca romana.

Molto importante è l’episodio che accadde in questi anni. Infatti, la città ha anche avuto l’onore di dare i natali all’imperatore Federico II nel 1194. Si narra che durante un viaggio verso Palermo, l’imperatrice Costanza dovette interrompere il viaggio proprio nella stupenda città marchigiana e partorì suo figlio in quella che oggi è la piazza principale della città.

Per l’occasione nella piazza oggi conosciuta come piazza Federico II si innalzò un baldacchino e davanti ad autorità e cittadini nacque Federico. Divenuto adulto, nell’ agosto del 1239 l’imperatore inviò una lettera agli jesini nella quale espresse il suo amore e senso di protezione verso la sua città natale conferendole il titolo di “Città Regia“.

Le fortune politiche di Jesi furono legate per anni a quelle di Federico II e dei suoi figli Enzo e Manfredi con l’ottenimento di “privilegi imperiali” seguiti da inevitabili “scomuniche ecclesiastiche”.

La crisi delle Istituzioni comunali e il successivo avvento di potenti famiglie come quelle dei Malatesta, Braccio da Montone, di Francesco Sforza aprì l’età delle Signorie.

Nel 1447 Francesco Sforza cedette Jesi alla Chiesa vendendola al Papa. La fine del periodo signorile e la ricomposizione dell’assetto comunale avviarono una grande ripresa economica, demografica e soprattutto
edilizia della città. A partire dalla seconda metà del Quattrocento, si modificò profondamente il volto architettonico della città con la costruzione di nuove chiese e palazzi e la progressiva espansione urbanistica fuori dalla cerchia delle vecchie mura.

Risalgono a questo periodo il rafforzamento del sistema difensivo cittadino ad opera del fiorentino Baccio Pontelli, la costruzione su progetto del senese Francesco di Giorgio Martini del Palazzo della Signoria, uno dei più bei palazzi monumentali della Marca.

Accanto alla rinascita economica ed edilizia ci fu quella culturale: il pittore veneziano Lorenzo Lotto realizzò per alcune Chiese della città capolavori assoluti d’arte e spiritualità; Federico de’ Conti da Verona stampò a Jesi nel 1472, una delle primissime edizioni della Divina Commedia e Ciccolino di Lucagnolo, cesellatore raffinato e maestro di Benvenuto Cellini sviluppò e perfezionò l’arte orafa.

Verso la fine del 500 l’oligarchia locale, costituitasi ormai solidamente in ceto di proprietari terrieri rivendicò a sé tutto il potere politico e amministrativo, potere che mantenne fino alla seconda metà del 700.

Nel 1797 le truppe napoleoniche posero fine sia al monopolio nobiliare che al dominio sul Contado.

Due riferimenti storici più significativi da segnalare per il secolo XVIII: la trasformazione architettonica ed urbanistica della città e la nascita di Giambattista Pergolesi e Gaspare Spontini, due grandi personalità nel
campo della musica che si affermarono in tutta Europa.

Nel 1808 con l’annessione delle Marche al Regno Napoleonico, Jesi divenne uno dei capoluoghi di distretto del Dipartimento del Metauro. Dopo la restaurazione del 1815 cominciò a prendere forma una concezione
laica e borghese dello Stato.

Nei primi decenni dell’800 iniziò a Jesi un graduale processo di industrializzazione con la nascita delle prime manifatture per la seta. Le vicende risorgimentali che condurranno alla unità d’Italia coinvolsero diversi personaggi jesini tra cui il Marchese Antonio Colocci eletto nel 1849 quale rappresentante della Provincia di Ancona all’Assemblea Costituente della Repubblica Romana e poi, dopo l’Unità, quale deputato e Senatore del Regno.

Il 15 settembre del 1860 i bersaglieri entrarono a Jesi mentre cinque giorni più tardi, nella vicina Castelfidardo la sconfitta dell’esercito papale ad opera delle truppe piemontesi sanciva la definitiva unione delle città al Regno d’Italia.

Jesi è oggi definita dall’UNESCO “Città esemplare” per la conservazione dei tesori artistici ed architettonici. È contornata da meravigliosi vigneti che danno vita al Verdicchio e nella sua Pinacoteca ospita ben cinque opere di Lorenzo Lotto. Si può quindi definire Jesi un connubio perfetto di arte, storia e cultura che la rendono una tappa imperdibile ed unica.

di Beatrice Perroni

Recanati, Osimo, Macerata e San Severino Marche in televisione

14 Gennaio 2019turismomarche
Il programma domenicale Linea Verde ha fatto tappa nella nostra Regione.

Ancora una volta si parla delle nostre stupende città del maceratese. Questa volta ad occuparsene è la trasmissione Linea Verde, che, approdata nelle Marche incontra la contessa Olimpia Leopardi e quindi Casa Leopardi. Si parlerà quindi del nostro poeta recanatese ed in particolare della sua poesia Il Sabato del Villaggio che verrà raccontata dal noto attore Gabriele Lavia.

Si attraverseranno poi le nostre colline incontrando anche i produttori di olio, vino e cereali. La seconda tappa è Macerata e poi San Severino Marche per seguire la raccolta delle olive orbetane. Le ultime tappe del viaggio saranno Osimo ed il monte Conero: la grotta di piazza Dante e il viaggio nel Castello di Malleus.

Qui il programma completo.

The Times consiglia le Marche

, , ,
14 Gennaio 2019turismomarche
L’importante testata londinese parla della nostra Regione nell’inserto della sua edizione domenicale.

Città medievali, esperienze in agriturismi, le nostre spiagge. Di tutto ciò parla l’articolo uscito nell’edizione domenicale dell’importante quotidiano britannico The Times. Si intitola “Forget Tuscany” dimenticate la Toscana, scoprite le colline e le spiagge delle Marche.

“Iniziamo dal nome: è pronunciato “lay-mar-kay”, ma gli inglesi la chiamano Marche. Questa regione orientale è sempre rimasta ai margini, un tempo erano terre di confine del grande Stato pontificio e oggi in ombra rispetto alle più famose Toscana ed Umbria, le regioni vicine. E tutto ciò è meglio per i turisti.”

Inizia così il viaggio di The Sunday Times che percorrerà le nostre più importanti città da Senigallia fino a Portonovo toccando i Monti Sibillini e la nostra stupenda Urbino. Leggete il reportage qui.

 

L’elenco di tutti i concerti fino all’Estate2019

, , , , ,
9 Gennaio 2019turismomarche
E mi raccomando non perdetevene neanche uno.

Le Marche stanno diventando meta di grandi concerti. Nell’attesa di RisorgiMarche, di Jovanotti e di Slash ecco l’elenco di tutti i concerti che si svolgeranno nella nostra regione.

GENNAIO

Calcutta il 17 Gennaio al PalaPrometeo di Ancona

Tiromancino il 19 al Palariviera di San Benedetto del Tronto

Pablo Osvaldo il 20 all’Heartz a Fermo

FEBBRAIO

Subsonica il 9 al PalaPrometeo di Ancona

Emma Marrone il 22 al PalaPrometeo di Ancona

MARZO

PFM il 14 al Teatro delle Muse di Ancona

Alborosie il 16 al Mamamia di Senigallia

Dodi Battaglia il 22 al Teatro delle Muse di Ancona

Fedez il 28 al PalaPrometeo di Ancona

Gazzelle il 30 al Mamamia di Senigallia

APRILE

Roy Paci il 4 al Teatro La Perla di Montegranaro

PFM il 12 al Palariviera di San Benedetto del Tronto

Claudio Baglioni il 18 all’Adriatic Arena di Pesaro

Anastasio il 24 al Mamamia di Senigallia

MAGGIO

Ultimo il 12 al PalaPrometeo di Ancona

Cosa fare per la #Befana2019?

31 Dicembre 2018turismomarche
Conoscete la Festa Nazionale della Befana ad Urbania?

L’epifania tutte le feste porta via” come recita un proverbio italiano, e quindi è bene aspettarle ancora festeggiando. L’ultima festa natalizia è quella della befana, una tipicità per la nostra penisola anche se è conosciuta anche al’estero. La tradizione narra di una signora molto anziana che vola su di una scopa per visitare i bambini nella notte tra il 5 ed il 6 gennaio, riempendo le calze dei più piccoli. Quindi mentre i più piccoli stanno aspettando che la calza si riempi, sperando di non trovar carbone, vi consigliamo un tour in un luogo stupendo: Urbania.

Urbania è un piccolo paesino che ha origini medioevali e rinascimentali, potrete visitare le sue bellissime chiese ed anche la Concattedrale di San Cristoforo martire oltre che i suoi stupendi palazzi, quello Comunale e quello Ducale. Qui c’è una scheda del paesino con i vari monumenti da visitare e non solo. Dovete sapere che nei primi giorni di Gennaio, il paesino, si prepara ad accogliere la Festa Nazionale della Befana. Se quindi non avete ancora nulla di programmato, vi consigliamo un bel giro nello stupendo paesino in provincia di Pesaro ed Urbino.

Sono esattamente quattro i giorni di festa, dalla mattina fino alla sera. Troverete un’atmosfera bellissima con centinaia di calze appese lungo il paesino, gli artisti di strada, gli spettacoli a tema, l’arrivo della Befana, i mercatini, la musica, i giochi per grandi e per piccini. Insomma, moltissime cose per cui non dovreste perdervi questa bellissima festa.

QUI trovate tutto il programma completo.

Cinque foto stupende del 2018

, , ,
31 Dicembre 2018turismomarche
Sono cinque foto fatte da bravissimi autori e che noi vi proponiamo per rivivere l’anno appena passato.

Come descrivere meglio la nostra Regione se non attraverso delle foto scattate da veri e propri artisti? Si chiamano Valerio Bei, Matteo Pipponzi FeliciDorian Pellumbi, Flavio Romagnoli e @gian.pa.ce i fotografi che oggi vi presentiamo. Seguiteli su Instagram perché ne hanno fatte veramente molte di foto e molto belle. Hanno immortalato le nostre zone come nessun altro.

I loro scatti che vi proponiamo parlano dei Monti Sibillini, della bellissima località di Montefalcone Appennino, della stupenda Piazza del Popolo di Ascoli Piceno, della Basilica della Santa Casa di Loreto (nei giorni di Burian) e di un panorama urbinate.

Questi sono anche gli itinerari che vi consigliamo per un 2019 all’insegna della scoperta di nuovi luoghi e di escursioni che non dimenticherete facilmente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da VALERIO BEI (@iosonovaleriobei) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Pipponzi Felici (@matteo_pippo17) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DORIAN PELLUMBI (@dorpell) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Romagnoli (@flavio_romagnoli) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @gian.pa.ce in data:

L’Oroscopo di Paolo Fox per il 2019

, , , , , , , , , ,
27 Dicembre 2018turismomarche
Ci saranno molte sorprese anche quest’anno, si dice che sia l’ “anno delle rotture”. Vediamo quali sono i segni più fortunati secondo Paolo Fox ed i nostri consigli.

Ariete

“Per l’Ariete il senso di precarietà che sta passando tenderà a scomparire. Non perché arrivano conferme a lunga scadenza, ma perché non si dovrà più faticare per ottenere ciò che si desidera. Il 2019 per l’Ariete è un anno liberatorio, progettuale e di nuove certezze”.

Paese da visitare: San Benedetto del Tronto

Toro

“Per il Toro il 2019 sarà un anno caratterizzato da visioni ottimistiche. Non ci sarà più l’opposizione di Giove e i nati sotto questo segno ritroveranno un buon assetto finanziario. La vita di coppia del Toro ripartirà e ci sarà la possibilità di fare grandi scelte”.

Paese da visitare: Ancona

Gemelli

“La prospettiva per il Gemelli per il 2019 è ottima: accordi e strategie professionali, fase di sperimentazione e possibilità di guardare all’orizzonte arrivando lontano. Per quanto riguarda l’amore invece resisteranno soltanto le storie che sono davvero importanti”.

Paese da visitare: Roccafluvione

Cancro

Per i Cancro invece lo stato d’incertezza sarà un amico fedele per l’inizio del 2019. Avrete qualche discussione se avete un capo che si oppone alle vostre idee. “Tolleranza zero” è il vostro motto. Il Cancro dovrà fronteggiare maggiori difficoltà a causa dell’opposizione con Saturno.

Paese da visitare: Montecosaro

Leone

“Il Leone è tra i segni più forti del 2019 e il successo non mancherà. Il 2019 sarà anche un anno utile per ritrovare la tanto attesa stabilità amorosa”.

Paese da visitare: Fano

Vergine

“Per i Vergine l’importante è non esagerare soprattutto con le spese. La fine dell’anno soprattutto porterà delle bellissime notizie”.

Paese da visitare: Gabicce Mare

Bilancia

“I dubbi nati negli ultimi mesi non saranno subito risolti per i nati sotto il segno della Bilancia. In estate in particolare sarà necessario potare qualche ramo vecchio, che rappresenta per voi il superfluo”.

Paese da visitare: Serra San Quirico

Scorpione

“Lo Scorpione dovrà ottimizzare le uscite dato che a fine 2018 ha avuto un po’ le “mani bucate”. Si potrà desiderare un trasferimento nel lavoro che porterà il giusto riconoscimento dei proprio meriti”

Paese da visitare: Polverigi

Sagittario

“Per il Sagittario il 2019 è un anno di grandi trasformazioni soprattutto per chi ha un’età compresa tra i 30 e i 50 anni. Importante sarà rimettersi in gioco e ribellarsi a qualche schema prefissato”.

Paese da visitare: Camerano

Capricorno

“Nel 2019 il Capricorno dovrà essere propositivo e positivo, mai retroattivo e rinunciatario. Ci sono tutte le occasioni per diventare protagonisti”.

Paese da visitare: Osimo

Acquario

“Il 2019 è un anno importante anche per gli Acquario, per cui le esperienze passate sono decisive per fare un bel balzo in avanti verso la realizzazione di un desiderio”.

Paese da visitare: Montelupone

Pesci

“I nati sotto il segno del pesci nel 2019 dovranno sfruttare tutte le chance che arrivano. Il 2018 ha gettato le basi per nuovi progetti, Saturno sarà ancora complice. Preparatevi a vincere anche sfide impossibili”.

Paese da visitare: Fermo

5 cose da fare a Capodanno nelle Marche

, , , ,
27 Dicembre 2018turismomarche
Che progetti avete per questo fine anno? Ecco a voi 5 eventi a cui non potete proprio mancare.

CAPODANNO IN PIAZZA A FERMO

A Fermo ci saremo anche noi, che siamo partner dell’evento, con Dj Mozart, Mario Mazzaferro, Righeira, Stefano Castori e Robbie Vee.  Si ballerà e ci sarà musica e divertimento quindi.  per la seconda edizione dell’Happy New Year in Piazza del Popolo. Dalle ore 22 naturalmente con la musica anni ’70, ’80 e ’90.

CAPODANNO IN PIAZZA A SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Quest’anno i protagonisti dell’ultimo giorno dell’anno nella nostra stupenda San Benedetto del Tronto saranno i Gemelli Diversi. Un evento stupendo che si svolgerà tra Piazza Giorgini e Viale Buozzi. Anche a San Benedetto del Tronto si ballerà quindi con la musica anni ’90/’00.

CAPODANNO A TEATRO A FANO

Se volete fare qualcosa di diverso, andate a Fano, che come ogni ultimo dell’anno apre le porte del suo Teatro della Fortuna. Dalle 22 “Il Giro del Mondo in Ottanta Minuti” poi il brindisi e l’irriverente “Ride Bene Chi Ride Il Primo”.

CAPODANNO A SENIGALLIA

Ecco a voi la tipica festa di Capodanno di Senigallia. Ci sarà Gene Gnocchi al Teatro La Fenice alle 21.30, appuntamento poi a piazza del Duca alle 23 per la Gran Festa di Capodanno con musica live. Alla stessa ora c’è il Winter Jamboree New Year’s Eve Party per aspettare le 24 tutti assieme ballando. Alle 24 il Castello incantato illuminerà tutta la città con lo spettacolo pirotecnico.

TUTTI I CAPODANNI A MACERATA

A Macerata si festeggiano tutti i Capodanni del Mondo! Si inizia con l’orario della Nuova Zelanda alle 12 seguono Giappone, Singapore, Russia, Cina, Mongolia, India, Dubai, Russia e poi Italia a mezzanotte e poi si va in Scozia, Portogallo, Brasile. Qui trovate l’evento con tutte le location.

Gli articoli più letti del 2018

27 Dicembre 2018turismomarche
Quali sono stati gli articoli più letti nel nostro portale?

La nostra redazione vi fa i migliori auguri per un 2019 all’insegna del turismo di qualità e delle Marche naturalmente. Con ciò, vogliamo anche mostrarvi gli articoli più letti all’interno del nostro portale marchetravelling.com.

Secondo googleanalytics siamo andati molto bene anche quest’anno e sempre secondo il motore di ricerca questi sono gli articoli che più persone hanno letto.

5. I 4 paesi affacciati sul mare delle Marche tutti da visitare

Le Marche, bagnate da nord a sud dal Mare Adriatico, presentano un gran numero di borghi e paesi affacciati sul mare: ecco i 4 posti che devi assolutamente visitare.

4. I 4 castelli delle Marche assolutamente da visitare

Castelli delle Marche da visitare. Ecco i 4 castelli medievali delle Marche da non perdere: da Mondavio ad Arquata del Tronto, le 4 tappe per un tour nella Marche medievale.

3. 5 personaggi illustri delle Marche

La storia delle Marche è raccontata attraverso l’operato di 5 personaggi illustri che hanno dato un forte contributo alla realtà della nostra regione.

2. Le 7 meraviglie da vedere nelle Marche

Ecco i 7 luoghi da non perdere nella tua vacanza nelle Marche, meraviglie uniche da visitare. Vi consigliamo 7 luoghi considerati delle meraviglie, che non puoi assolutamente perdere nel tuo viaggi …

1. L’elenco di tutte le sagre d’estate nelle Marche

Abbiamo pubblicato le 5 sagre che non dovreste perdervi ed alcuni di voi ce ne hanno segnalate altre. Allora abbiamo deciso di pubblicare l’elenco di tutte le sagre delle Marche per l’Estate 2018!

 

Cosa regalare quest’anno

19 Dicembre 2018turismomarche
Continuano ad andar di moda i coupon nelle spa e nei soggiorni benessere, i libri e i viaggi. Ecco i nostri consigli!

Se ancora non avete fatto il regalo per questo Natale 2018, vi consigliamo dei regali last-minute a tema viaggi e Marche.

UN SOGGIORNO NELLA NOSTRA REGIONE

Per deformazione professionale, non possiamo non consigliarvi di regalare un coupon soggiorno all’interno del nostro circuito di clienti. Cercate il paesino che più vi affascina e che volete visitare all’interno del nostro sito e all’interno della scheda del paese troverete tante soluzioni su dove alloggiare. Contattate i nostri clienti perché molti di loro stanno facendo delle offerte imperdibili. Qui sotto ve ne riportiamo alcune.

UN FILM GIRATO INTERAMENTE NELLE MARCHE

Ve ne avevamo parlato qui. Quest’anno è uscito un bel film girato interamente nel Montefeltro e che parla di una storia delle nostre zone. Quindi, per invitare nella nostra Regione gli appassionati di cinema e di storia, dovreste regalare il film La Banda Grossi, uscito recentemente in bluray ed acquistabile qui.

UN LIBRO SU STORIE D’AMORE NELLE MARCHE

«Imelda, Cameria, la Duchessa… e poi Lotario, Saporoso, il Cavaliere… Come un’amante gelosa la nostra Marca custodisce e conserva grandi storie d’amore. L’amore può avere connotati anche diversi: amore per la propria donna, la propria terra, la propria famiglia, la propria comunità. Slanci, passioni, sogni. Ma c’è sempre qualcosa di più. Qualcosa che spinge, che muove, che strattona. Un amore più grande. E una infinita ricerca. Perché, scriveva Buzzati, “Non esiste nessun uomo, per quanto infelice, a cui l’eterno non abbia concesso un’occasione”». “Le grandi storie d’Amore della Terra di Marca” il nuovo libro di Adolfo Leoni che parla di amore e della nostra terra. Un’idea romantica e sicuramente originale. Un libro dal quale prendere spunto per un tour nella nostra regione. Lo trovate in libreria edito dalla Casa editrice Albero Niro.

UN BIGLIETTO PER UNO SPETTACOLO TEATRALE o PER UN CONCERTO

Si fa in fretta e da casa. Un biglietto per un grande concerto delle Marche come può esser quello di Jovanotti o di Slash. O perché no un bellissimo spettacolo all’interno di uno dei nostri antichi teatri. Qui troverete tutte le programmazioni teatrali che possono suggerirvi quale spettacolo comprare.

Tutti i presepi viventi delle Marche

, , , , , , , , , , , , , , ,
17 Dicembre 2018turismomarche
Una tradizione marchigiana da Genga fino a Falerone.

Il presepe vivente è una delle rappresentazioni italiane più caratteristiche del Natale. Il primo presepe vivente risale al 1223 e fu opera di Francesco d’Assisi, a Greccio, vicino Rieti. Da quell’anno l’arte dei presepi viventi si è diffusa rimanendo chiaramente una tradizione italiana e cristiana che però è stata esportata in tutto il mondo.

Anche nelle Marche sono molti i presepi viventi, e non, che sono organizzati nei vari comuni. I presepi non hanno soltanto un significato per i credenti, all’interno vi si possono ritrovare le rappresentazioni di arti e costumi dell’epoca. Vi suggeriamo un percorso da sud a nord tra i più belli che abbiamo visitato.

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

40a edizione del Presepe Vivente 26 Dicembre 2018 ore 17.00, Comunanza.

Presepe vivente di Grottammare dal 26 Dicembre al 6 Gennaio Vecchio Incasato – dalle ore 16.30 a Grottammare.

Presepe vivente di Altidona, il 25 e 26 dicembre ad Altidona.

PROVINCIA DI FERMO

Presepe vivente di Falerone, Parco Archeologico di Falerone, 26 Dicembre 2018, ore 17 a Falerone.

Presepe vivente.. nel cuore di Montegranaro, 29 e 30 Dicembre (dalle ore 17.00 alle 20.00) a Montegranaro.

PROVINCIA DI MACERATA

28a edizione del Presepe Vivente, il 26 e 30 Dicembre 2018 e 6 Gennaio 2019, a Potenza Picena.

Presepe vivente interpretato dai bambini dell’infanzia, il 26 e 30 dicembre dalle 16 alle 18, a Morrovalle.

La via dei Presepi a Cessapalombo.

VII edizione Presepe Vivente a Gualdo di Macerata, 30 dicembre dalle 16:30.

PROVINCIA DI ANCONA

Presepe Vivente a Barbara il 25,26 e 30 Dicembre, l’1 e il 6 Gennaio alle ore 18:00 a Barbara.

Presepe di Genga 26 dicembre e 30 dicembre a Genga.

Il paese presepio animato il 26 ed il 30 dicembre dalle 16.30 alle 19.30 ed il 5 gennaio arrivo dei Re Magi dalle 20.30 alle 22.30 a Serra San Quirico.

Xa edizione del Presepe Vivente di Pietralacroce, 26 e 30 dicembre 2018 – 1 e 6 gennaio 2019 – dalle ore 17:00 alle 19:30 a Pietralacroce.

XXXIV edizione del Presepio Vivente del Castello di Precicchie il 26 dicembre e l’1 al 6 gennaio a Fabriano.

PROVINCIA DI PESARO URBINO

Presepe vivente di Piobbico.

Presepe Vivente di Gabicce Mare, il 26 dicembre ed il 6 gennaio alle ore 16 a Gabicce Monte.

 

5 cose da fare in questo #Natale2018

, , , ,
17 Dicembre 2018turismomarche
5 cose che non potrete perdervi per nessun motivo.

Siete nelle Marche a festeggiare il Natale? Avete in programma un giro nella nostra Regione? Vorreste fare una scappata in una delle regioni più belle d’Italia? Bene ecco a voi 5 eventi che non potrete assolutamente perdervi nelle Marche.

IL PRESEPE VIVENTE DI GENGA

E’ il presepe presepe vivente più grande al mondo per estensione. Immaginate che copre una superficie di 30 mila metri quadri all’interno della Gola dei Frasassi. E’ nato nel 1981 ed è svolto dagli abitanti della stupenda Genga, circa 300 sono i figuranti. Pensate che il presepe vivente è stato visitato da più di 380 mila persone. Le rappresentazioni sono fissate per i giorni: 26 dicembre e 30 dicembre.

MERCATINI DI ASCOLI PICENO

Come ogni anno ecco Piazza Arringo si colora a festa per il Natale. Ad Ascoli Piceno c’è il bellissimo mercatino di Natale dove sarà possibile acquistare gli ultimi regali, assaporare i prodotti della nostra terra e comprare gli addobbi natalizi. Fino al 6 gennaio potrete anche pattinare all’interno della piazza dov’è stata allestita la pista di pattinaggio. Insomma, organizzatevi per un fine settimana ad Ascoli Piceno.

PATTINATA NEL CENTRO STORICO DI FERMO

Che ne dite di una pattinata nel centro storico?! Nella bellissima Piazza del Popolo di Fermo sarà possibile pattinare nella pista sul ghiaccio istallata da fine novembre. Sarà possibile ammirare la cittadina di Fermo anche dalla ruota panoramica (sì, è la stessa che hanno utilizzato Fedez e la Ferragni per il loro matrimonio).

CONCERTI DI NATALE A PESARO

Come ogni anno il Conservatorio Rossini organizza il tradizionale Concerto di Natale. Si svolgerà giovedì 20 dicembre alle 18.00 presso la Chiesa della Maddalena. Mentre la sera, alle ore 21.00, presso il Teatro Sperimentale (ingresso gratuito), la Gioachino Orchestra si esibirà assieme al coro “Gemme” della scuola primaria Missionarie della Fanciullezza di Pesaro con la partecipazione straordinaria del baritono Nicola Alaimo.

LA MOSTRA DI LORENZO LOTTO 

Durante le vacanze di Natale non potete perdervi una delle più belle mostre che si possono ammirare nel panorama artistico italiano. Stiamo parlando dell’esposizione che si trova a Macerata ai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi. L’apertura è dal mar-dom, h 10-18. Le visite guidate con prenotazione obbligatoria: 22-23 e 29-30 dicembre, h 15 – 5-6 gennaio, h 15.

 

Come sarà il tempo nei prossimi giorni e durante le festività?

17 Dicembre 2018turismomarche
Il meteo per tutta la settimana, Natale e Capodanno.

Questa mattina ci siamo svegliati con la neve praticamente da nord a sud. Da questa mattina, infatti, si avranno nevicate anche a bassa quota su tutta la regione. Maltempo che si estenderà al resto d’Italia anche nella giornata. Da domani martedì 18 è previsto l’arrivo di un vasto campo anticiclonico e quindi portare il buon tempo su gran parte della penisola. Tempo che rimarrà molto freddo in tutta la regione. Da mercoledì si prevede un peggioramento delle condizioni meteo dato dall’arrivo della perturbazione Atlantica. Quindi non saranno da escludere nevicate anche a bassa quota. Soleggiato quindi nel fine settimana quando il campo anticiclonico garantirà un sole in tutte la regione.

Come passeremo le vacanze. Secondo gli esperti, il 24 Dicembre potrà essere un giorno asciutto ed in cambiamento proprio per la giornata di Natale. Giorno, che segnerà l’arrivo di un’intensa perturbazione con correnti provenienti dal Polo Nord. Un Natale gelato quindi che favorirebbe la bassa pressione e la neve fino a quote collinari.

Se quindi siamo in un mese di repentini cambiamenti climatici risulta ancora prematuro prevedere il tempo del 31 dicembre. Secondo gli analisti che stanno provando ad elaborare una tendenza, si prevede l’arrivo di neve e gelo su tutta l’Italia. Proprio nei giorni precedenti l’ultimo dell’anno, l’alta pressione migrerà verso il Regno Unito permettendo l’arrivo delle correnti fredde della Russia. Possibilità quindi di neve nelle coste del nostro Adriatico.

Di seguito qualche foto della nostra Regione innevata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Flaps Tacconi (@flappese) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ◽L.C. (@lucianocasagrande_) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Spadola (@marcospa75_pics) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentina Vico – (@vale_naturalentamente) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fotografare M.Monaco,Sibillini (@fotografaremontemonaco) in data:

 

La foto in copertina è di @flappese da Instagram

Le foto della prima neve nelle Marche

14 Dicembre 2018turismomarche
Ecco qualche scatto dalla nostra Regione.

Come vi avevamo anticipato, ecco a voi la prima neve nella nostra regione. Fine settimana che si preannuncia molto freddo e con possibilità di nevicate fino a bassa quota. Ecco a voi le prime foto, mi raccomando scattatene ed inviatele a andrea@turismomarche.com

La foto in copertina è di @mauro_valeri da Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mattia Baraboglia (@mattiabaraboglia) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jonatan Salvatori (@05jonnyboy11) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mauro Valeri (@mauro_valeri) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elena (@zurcky) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Pietrangeli (@_ossy__) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Quintili (@andq92) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elena De Angelis (@elena.de.angelis) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GeographicBlend (@geographicblend) in data:

Tutto quello che c’è da sapere sul concerto di Jovanotti a Lido di Fermo

12 Dicembre 2018turismomarche
Come ben sapete il prossimo 3 agosto l’artista romano si esibirà a Lido di Fermo. Ecco tutte le info e qualche curiosità.

Si parla già dell’estate 2019. E sicuramente se parla a buon proposito: il cantante Jovanotti si esibirà in tour e farà tappa nelle Marche. Dopo l’enorme successo di Risorgimarche (qui potrete leggere uno speciale) tornerà a far ballare tutti nella nostra regione. La scorsa settimana, con una diretta video su facebook, il cantante ha svelato le tappe tra le quali c’è la nostra Lido di Fermo il 3 agosto.

Cosa canterà?

Ha anticipato qualcosa. Ha parlato di un “reagge lento”. “Ci saranno gli svelti ed i lenti” ha dichiarato l’artista rispetto ai pezzi che farà “ci sarà una costruzione dedicata alla cerimonia. Che è una musica cerimoniale nel senso africano. Black. Cioè si balla. Ma ci saranno i lenti, quindi anche le mie canzoni ed il mio repertorio. Il repertorio di altri..”. Non si esclude che a Lido quindi ci possano essere altri ospiti. Jovanotti quindi avrà a disposizione una band ma anche una console da dove metterà i pezzi di altri e i suoi. Dalla quale improvviserà e farà ballare tutti. Le sue hit ci saranno tutte, ma la scaletta varierà di concerto in concerto.

Cosa si potrà fare durante il Jova Beach Party?

Sarà di circa 300 metri per 100, ci sarà una grande area dedicata alla musica quindi un posto dove ballare. Ma ci saranno anche aree dove mangiare, per bambini, dove giocare e naturalmente il mare. Si potrà ascoltare la sua musica facendo il bagno. Durerà parecchie ore: le porte si apriranno nel primo pomeriggio e lo spettacolo vero e proprio comincerà verso il tramonto fino a tarda notte. Se avete in mente di sposarvi il prossim’anno, sappiate che ci si potrà anche sposare (sarà proprio l’artista a celebrare il matrimonio).

Dove si trova Lido di Fermo?

Si trova sotto, ne è una frazione, il comune di Fermo, una delle cinque provincie della Regione Marche.

Quanto costa il biglietto e dove lo posso acquistare?

Le prevendite sono iniziate la scorsa settimana. Il biglietto è a prezzo unico (52 euro + il costo della prevendita – 7.80) e si acquista online (qui) oppure nei punti vendita autorizzati.

Come gli è venuta in mente quest’idea?

In questo video troverete la risposta. E ancora una volta c’entriamo noi, le Marche.

Se dovessi venire, cosa posso vedere in quei luoghi?

Ci sono moltissime cose da vedere: naturalmente la città di Fermo (qui trovate tutte le informazioni), non potete perdervi il nostro gioiello Torre di Palme, dovreste sapere che a pochi chilometri da Lido si trova la Grotta degli Amanti ovvero luogo in cui due giovani, Antonio e Laurina, nel 1911 scelsero la morte piuttosto che separarsi. Se siete in vacanza potreste conoscere anche altri paesini del fermano come Montegiorgio, Petritoli, Montappone, Servigliano.

E quindi sporcheranno tutta la nostra bellissima spiaggia? 

Come potrete leggere qui, le spiagge fermane sono state elette bandiere blu anche nel 2018. Un riconoscimento che testimonia oltre che l’impegno nel curare i propri ambienti anche un’offerta ricettiva adeguata. La risposta a questa domanda è no. Il beach party di Jovanotti è organizzato in collaborazione con il WWF come ha detto lo stesso artista a margine della sua presentazione. Lanciando l’hashtag #plasticfree, artista e organizzazione, si sono ripromessi di dare maggiori informazioni sui comportamenti da seguire durante il concerto. Il binomio ambiente e festa saranno perfettamente in simbiosi come già è stato Risorgimarche (come lui stesso ha citato).

Si potrà ascoltare il concerto anche dall’esterno senza pagare il biglietto?

No, la spiaggia sarà delimitata e l’accesso sarà riservato soltanto a chi in possesso del biglietto. Neanche a mare ci si potrà arrivare. Qualcosa sicuramente si potrà ascoltare ma dipenderà anche dalle condizioni meteo.

Tutti gli eventi di Natale nelle Marche

, , , , , , , , , , , , , , , ,
10 Dicembre 2018turismomarche
Cosa fare sotto le feste? Qui avete l’elenco di tutti gli eventi.

Arriva il Natale ed i nostri borghi iniziano a colorarsi. Cosa fare durante le festività? Moltissime sono le feste che ogni paese sta organizzando, approfittatene per visitare uno dei nostri paesini. Non perdetevi una pattinata sul ghiaccio in una delle nostre stupende piazze, non perdetevi le mostre che rimarranno aperte durante le festività e soprattutto i bellissimi presepi viventi che vengono allestiti ogni anno.

Ecco l’elenco con i programmi di ogni paese [IN AGGIORNAMENTO]. Segnalateci se ce n’è sfuggito qualcuno. 

PROVINCIA DI ANCONA

Bianco Natale dal 24 Novembre al 6 Gennaio ad Ancona.

Jesi Natale 2018 fino al 31 gennaio a Jesi.

Natale ad Osimo fino al 6 gennaio ad Osimo.

Arcevia Natale 2018 dal 7 dicembre al 6 gennaio ad Arcevia.

Gli eventi di Senigallia.

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

Natale in Ascoli dal 6 dicembre al 6 gennaio ad Ascoli Piceno.

Tutti gli eventi del Natale a Grottammare.

Città in festa dal 30 novembre al 26 gennaio a San Benedetto del Tronto.

PROVINCIA DI FERMO

Villaggio di Natale fino al 6 gennaio a Fermo.

Natale e non solo fino al 6 gennaio a Montegiorgio.

Natale d’Incanto dall’8 dicembre al 6 dicembre a Porto San Giorgio.

PROVINCIA DI MACERATA

Macerata d’Inverno dall’1 dicembre al 7 gennaio a Macerata.

Natale a Recanati fino al 6 gennaio a Recanati.

Natale Morrovallese dal 3 Dicembre al 6 gennaio a Morrovalle.

Natale 2018 dall’8 dicembre a Civitanova Marche.

Natale Camerino 2018 dall’1 dicembre al 6 dicembre a Camerino.

PROVINCIA DI PESARO ED URBINO

Natale ad Urbino dal 2 dicembre al 7 gennaio ad Urbino.

Mercatini di Natale fino al 30 dicembre a Pesaro.

9 motivi per vivere il Natale a Fano.

Natale a Gradara dall’8 dicembre al 6 dicembre a Gradara.

A Gabicce Mare. Un Natale in amicizia dall’1 dicembre al 6 gennaio a Gabicce Mare.

Che tempo farà a Natale?

, , , , , ,
10 Dicembre 2018turismomarche
Ecco tutte le previsioni meteo che dovreste sapere in attesa delle festività!

Secondo gli esperti è in arrivo il Ciclone chiamato di Santa Lucia. Ci porterà da giovedì 13 dicembre neve anche nelle pianure. Colpirà inizialmente la zona nord-ovest della nostra penisola giungendo quindi nel Centro-Sud e nella nostra regione già Sabato 15. Proprio nel fine settimana si potrebbero registrare fenomeni di neve anche a bassa quota. Secondo i modelli meteo, le festività invece saranno caratterizzate da un ritorno dell’alta pressione subtrobicale proveniente dalla Penisola iberica. Quindi un anticiclone che porterebbe bel tempo con valori termici al di sopra della media del periodo.

Queste le previsioni meteo de ilMeteo.it per questa settimana.

L’Infinito recitato da Giuseppe Caderna

10 Dicembre 2018turismomarche
Il video dell’esibizione per la rassegna “Più libri più liberi”.

All’interno dello straordinario “Più libri più liberi” di Roma sono stati commentati gli straordinari versi del nostro Giacomo Leopardi. Ne hanno parlato Piera Degli Esposti, Paolo Di Paolo, Biancamaria Frabotta, Marco Lodoli, Flavia Mastrella e Antonio Rezza. Mentre la sua magnifica poesia, che compie 200 anni, è stata recitata dall’attore Giuseppe Cederna.

Giuseppe Cederna è un famoso attore e scrittore italiano. Presente, tra l’altro, in “Il colore nascosto delle cose”, “Maschi contro femmine” ed “Il partigiano Johnny”.

Di seguito il testo della poesia mentre QUI trovate il video.

L’INFINITO

Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l’eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s’annega il pensier mio:
E il naufragar m’è dolce in questo mare.

Tutte le piste sul ghiaccio delle Marche

, , , , , , , , , ,
3 Dicembre 2018turismomarche
Ecco a voi l’elenco con le mappe di tutte le piste sul ghiaccio della nostra regione.

Uno degli appuntamenti topici del Natale sono le piste di pattinaggio sul ghiaccio. Si sta diffondendo in tutta la regione l’appuntamento con il ghiaccio all’interno delle bellissime piazze. Molte sono le new entry ed altre invece sono le location confermate.

Cosa dire? Noi vi consigliamo di andare a fare una pattinata al calar della sera o quando pensate che ci siano meno persone possibili, potendovi anche godere lo spettacolo e la bellezza dei luoghi.

Tutte le piste sono state inaugurate e chiuderanno tra il 6 gennaio ed il 15 gennaio. 

Ascoli Piceno – Piazza Arringo 

Porto d’Ascoli – Piazza del Redentore

 

Fermo – Piazza del Popolo

 

Macerata – Piazza della Libertà

 

Civitanova Marche – Casa di Babbo Natale

 

Porto Recanati – Piazza delle Rimembranze

 

Recanati – Piazza Giacomo Leopardi

 

Fabriano – lungo il Corso

 

Osimo – Piazza Boccolino

 

Ancona – piazza Cavour

 

Corinaldo – Via del Corso

 

Senigallia – Piazza Manni

 

Fano – piazza Avveduti

 

Pesaro – Piazza del Popolo

Turismo & disabilità: dove andare nelle Marche

, , , , , , , ,
3 Dicembre 2018turismomarche
Il 3 dicembre è la Giornata mondiale delle persone con disabilità quindi ne approfittiamo per informarvi su dove andare nella nostra regione.

Come vedrete, all’intero del nostro sito, ogni scheda turistica dei nostri borghi ha l’informazione “posto adatto a persone con disabilità” sta appunto ad indicare la possibilità o meno di poter visitare in carrozzina all’interno di quel paese. Oltre ai borghi, una delle informazioni più richieste è quella dell’accessibilità all’interno di strutture recettive. Anche lì il nostro lavoro di sensibilizzazione soprattutto con i nostri clienti è costante.

Sempre più percorsi sono adatti alle persone in carrozzina e sempre più sono le spiagge attrezzate! Molte di quest’ultime sono munite dell’apposita sedia da mare JOB, di una lunga passerella oltre che dei servizi igenici accessibili a tutti. In particolare vorremmo segnalarvi le spiagge di Gabicce Mare, quelle di Marotta, Fano, Pesaro. Ma anche quelle di Senigallia e dei dintorni di Ancona: Sirolo e Numana in primis, quelle di San Benedetto del Tronto e Grottammare. Pertanto vi consigliamo di scegliere la giusta destinazione in questi luoghi.

L’eccellenza delle Marche, in prima linea per il discorso disabilità, sono i musei: molti accessibili e molti altri in via di ristrutturazione. Uno in particolare ci piace parlare del Museo Tattile Omero di Ancona. Uno dei pochi musei tattili al mondo. All’interno troverete riproduzioni delle opere artistiche attraverso la prospettiva delle mani. Un modo per condividere e conoscere assieme alle persone con disabilità visiva l’arte e non solo. QUI trovate tutte le informazioni necessarie.

Sensibili a questa tematica anche alcuni borghi nell’interno dell’anconetano: Arcevia, Cerreto d’Esi, Cupramontana, Fabriano, Genga, Mergo, Rosora, Sassoferrato, Serra San Quirico e Staffolo. Che si sono uniti attorno a questo portale dove potrete trovare tutte le informazioni del caso.

Molti sono i progetti di inclusione qui sotto troverete una storia molto carina che abbiamo curato per un nostro cliente.

Mostra Mercato degli Orologi a Fermo 2018

, , ,
1 Dicembre 2018turismomarche

Mostra Mercato degli Orologi a Fermo 2018

Le vuoi passare delle belle ore? Allora devi anche avere un bell’orologio … la celebre frase tratta dal film Rocky sembra risuonare come un’ottima introduzione alla ormai storica Mostra Mercato di Orologi e Gioielli d’Epoca che si svolgerà a Fermo il 9 Dicembre 2018.

Un viaggio nel tempo, dalle ore 9.30 fino alle 19 con orario continuato e ad ingresso libero presso l’Hotel Astoria con a disposizione di appassionati o semplici curiosi, collezioni prestigiose e pezzi preziosi di orologi per perdersi tra lancette e quadranti di ogni tipo.

La manifestazione, giunta alla sua trentunesima edizione, si è arricchita nel corso degli anni e ad oggi conta più di 50 espositori provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, in una città simbolo come Fermo, ove da Palazzo dei Priori al Duomo si apre un percorso turistico molto interessante che si snoda tra circa 19 orologi dislocati nei vari punti della città.

Ad impreziosire ulteriormente questo viaggio nel collezionismo, tra le altre rarità, presente alla mostra un gioiello unico, presentato da una campionessa del mondo della scherma.

Rinnovata anche per il 2018 la collaborazione nata con Montefiore dell’Aso, sede del prestigioso Museo dell’Orologio, ove sono custoditi diversi meccanismi della gnomotica di rilevanza storica ed ingegneristica, dall’orologio senza lancetta di Pietro Mei del 1855, al meccanismo di Melloncelli, fino alla bellezza dei quadranti o il fascino della meccanica celeste.

Presenti alla mostra anche diversi riparatori di orologi, simbolo di un’abilità che sembra essere rimasta nelle mani di pochi eletti.

Al centro dell’attenzione, dunque, il tempo … per molti fonte di stress e per altri visto come un’opportunità: e proprio  “il tempo, lo spazio e la loro misura” sarà il tema al centro della discussione in una tavola rotonda che si svolgerà nella stessa mattinata di domenica 9 con la partecipazione dell’Ing. Oronzo Mauro del Sole 24 Ore.

E sempre per restare in tema di “tempo” … un piccolo trucco per fermare l’istante è certamente fare il selfie nella spiritosa cornice dell’orologio, simbolo della Mostra Mercato di Fermo.

Un viaggio alla scoperta delle case dei grandi scrittori italiani

26 Novembre 2018turismomarche
Un bel libro pubblicato da Feltrinelli a cura di Mauro Novelli ci introduce all’interno delle case dei grandi della letteratura italiana.

E’ uscito di recente, nel mese di Ottobre, ed è stato recensito già da molti quotidiani italiani. Si chiama “La finestra di Leopardi” l’ultima fatica letteraria di Mauro Novelli che ci porta a conoscere appunto le case dei più celebri scrittori italiani. L’idea del libro nasce a cavallo della nostra regione. Lo racconta l’autore, nell’Introduzione, quando sbarcato nel porto di Ancona di ritorno dalla Grecia per intervistare Tonino Guerra si reca in Romagna e lì attraverso i paesaggi attraversati e l’appennino romagnolo rimase folgorato. E così decide di ripercorrere le vite degli autori da un altro punto di vista: il loro rifugio.

Cosa significa questo viaggio? “Cosa speriamo di portarci via, che non sia in vendita? È solo questione di feticismo, di voyeurismo? Non credo – non per me, almeno. Certo, gettare uno sguardo sulla vita privata di personaggi celebri può intrigare e divertire”. E quindi riusciamo a conoscere i padri della nostra lingua da un altro punto di vista “il concentrato silenzio delle loro quiete stanze è interrotto da echi di spari, rantoli, vagiti, litigi, grida d’amore, sospiri d’infelicità, turaccioli che saltano, rosari recitati sottovoce“.

Noi non ci siamo ancora imbarcati alla volta delle altre destinazioni in compagnia di Petrarca, Manzoni, Pavese, Fenoglio, d’Annunzio, Tasso, Carducci, Pascoli, Quasimodo, Pirandello, Deledda, Pasolini e tanti altri ancora. Ma sicuramente conosciamo e vi consigliamo di passare a Recanati nella città del Leopardi.

Moltissime saranno le cose da vedere: il palazzo Leopardi che si affaccia sulla piazza, la stessa che è il famoso luogo dal quale il Leopardi ha preso spunto per il suo “Sabato del Villaggio“. La biblioteca che si deve perlopiù a suo padre Monaldo ma anche la casa di Teresa Fattorini. La famosa Silvia. E veramente molto altro: i percorsi museali, il centro storico.

QUI trovate maggiori informazioni sul libro.

QUI trovate maggiori informazioni su Casa Leopardi.

I 20 paesi più belli da visitare in autunno secondo Skyscanner

24 Novembre 2018turismomarche
La lista dei 20 paesi da visitare nell’autunno del 2018 secondo il motore di ricerca internazionale di voli.

Queste sono le 20 cittadine italiane una per ogni regione che non potreste perdervi in quest’autunno. Piccoli borghi, luoghi con panorami incantevoli, cittadine sconosciute la selezione di Skyscanner ha considerato soltanto i paesi che hanno meno di 35 mila abitanti. Altro criterio è stato quello di ricercare paesini che conservassero un borgo o un centro storico ben conservato ed attivo da un punto di vista turistico.

Della cittadina marchigiana che è stata selezionata ne abbiamo parlato abbondantemente all’interno del nostro blog. Si tratta di Ripatransone lo stupendo paesino in provincia di Ascoli Piceno che, tra le altre cose, conserva il “vicolo più stretto d’Italia“. Tantissime sono i monumenti e le cose da fare in questo gioiellino di paese. Vi consigliamo una visita in autunno sicuramente ma anche d’estate, in invero o in primavera. Ogni stagione rende peculiare questo bellissimo paese. Mi raccomando, non dimenticate di assaggiare le specialità del posto.

Gli altri paesini sono San Miniato in Toscana, Avise in Valle d’Aosta, Canelli in Piemonte, Noli in Liguria, Lenno in Lombardia, Molveno in Trentino-Alto Adige, Marostica in Veneto, Tricesimo in Friuli Venezia Giulia, Torriana in Emilia – Romagna, Campetello sul Clitunno in Umbria, Pizzoferrato in Abruzzo, Sant’Angelo Limosano in Molise, Castel di Tora in Lazio, Ischia in Campania, San Pancrazio Salentino in Puglia, San Fele in Basilicata, Nicotera in Calabria, San Vito Lo Capo in Sicilia e Santa Maria Navarrese in Sardegna.

Di seguito vi riportiamo un video di Huffington Post dove potrete vedere tutte le magnifiche cittadine prescelte per quest’autunno tra le quali spicca la nostra Ripatransone. 

 

La classifica delle città in cui si vive meglio in Italia

, , , ,
21 Novembre 2018turismomarche
La classifica delle città in cui si vive meglio: le Marche sono in testa.

Recentemente il quotidiano Italia Oggi assieme all’Università La Sapienza di Roma ha pubblicato un’indagine sulla qualità della vita nelle province italiane. Al di là delle considerazioni di carattere sociologico che si possono fare e che testimoniano le città del nord nelle primissime posizioni, un risultato importante viene dato anche dalle città della nostra regione.

I criteri principali che giustificano questa classifica sono nove: lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale, popolazione, servizi, sanità, tempo libero e tenore di vita. Non sono gli unici indicatori, anzi, ce ne sono ben 21 sotto dimensioni per un totale di ben 84 criteri totali.

La prima città marchigiana è Ancona che sale al 12° posto (che migliora di ben cinque posizioni rispetto all’ultima inchiesta. Seconda si trova Ascoli Piceno, al 16° posto un balzo enorme rispetto alla 32ima posizione scorsa. Poco sotto troviamo Macerata al 19° posto (prima 40a) e poi Pesaro ed Urbino che salgono di tre posizioni, piazzandosi al 35° posto. Ultima Fermo, al 56° posto che perde parecchie posizioni (al 29° posto).

Un risultato tutto sommato positivo che testimonia sicuramente la qualità della vita, i servizi a disposizione dei cittadini e non solo.. del nostro territorio. Un luogo sicuro ed ideale per progettare una prossima vacanza!

Tutti i grandi appuntamenti di Cinema nelle Marche

19 Novembre 2018turismomarche
Dopo il grande afflusso di pubblico per GIPI ad Ancona, dopo Mondovì si avvicina un’altra rassegna molto ambita il Corto Dorico.

In questo articolo vi avevamo già parlato delle Marche e del suo gran rapporto con il cinema: molti bellissimi film sono stati girati proprio nella nostra regione. Molte strutture estive si stanno già muovendo per proporre dei tour che ci conducano alla scoperta de La Banda Grossi uno dei capolavori del nuovo cinema italiano. I fatti, accaduti durante l’epoca dell’Unità d’Italia, hanno come sfondo proprio il nostro Montefeltro.

Qui invece vi segnaliamo tutte le presentazioni e gli appuntamenti da non perdere del grande cinema nella nostra regione:

NOVEMBRE

19 Novembre – Mostra itinerante del Cinema Portoghese al Nuovo Cinema Azzurro

25 Novembre – Pranzo (e film) alla Sala degli Artisti

25 NovembreFilm + aperitivo all’Orione di Porto San Giorgio

28 Novembre – Cinemanzoni incontra Terzo Segreto di Satira

DICEMBRE

Dall’1 al 10 Dicembre – Corto Dorico Film Festival. All’evento saranno presenti Giacomo Ciarrapico, Jasmine Trinca e Matteo Cocco. QUI trovate il programma completo.

5 Dicembre – Iuventa presentazione con il regista Michele Cinque

 

Guida Michelin 2018: i ristoranti stellati nelle Marche

, ,
19 Novembre 2018turismomarche
Quali sono i ristoranti premiati con le stelle Michelin? Ecco dove andare a mangiare i piatti più ricercati..

Se siete appassionati di buona cucina non vi sarete sicuramente persi l’appuntamento della consegna delle stelle Michelin ai migliori chef. Da nord a sud la nostra Regione si conferma patria del buon cibo e di ottimi interpreti. Quindi, per i veri buongustai proponiamo un tour dai più premiati ristoranti della regione.

Infatti, sono ben cinque i ristoranti marchigiani che vengono premiati nelle guide mondiali con le stelle Michelin 2018. La guida, come ben saprete, è una dei riferimenti più importanti della gastronomia mondiale.

A Senigallia troverete le due stelle di Mauro Uliassi lo chef dell’omonimo ristorante che si trova sulla banchina di levante Porto della Rovere. Due stelle anche per lo chef Moreno Cedroni, sempre a Senigallia, proprietario della Madonnina del Pescatore. Una stella la ottengono anche Errico Recanati, Danilo Bei e Stefano Ciotti rispettivamente chef dell’Andreina di Loreto, dell’Emilio di Casabianca di Fermo e del Nostrano di Pesaro.

 

Quali animali vivono nei Monti Sibillini?

15 Novembre 2018turismomarche
Recentemente ci siamo occupati di un minuscolo animaletto che popola il Lago di Pilato, il chirocefalo, ma qual è la fauna di quel posto meraviglioso che sono i Monti Sibillini?!

Se siete alla ricerca di un luogo incantato, in mezzo alla natura, allora dovreste conoscere i nostri Monti Sibillini. Le leggende che narrano la presenza della Sibilla, il Lago di Pilato, il monte Vettore, Palazzo Borghese che conserva la sua antica storia. Oltre a tutto ciò, troverete paesaggi mozzafiato. D’inverno con la fitta neve che cade in montagna avrete un paesaggio da circolo glaciale artico, d’estate è la meta di molti passeggiatori e scalatori. I borghi alle pendici delle montagne sono peraltro stupendi: conservano lo stile marchigiano e sono veri e propri paesini di montagna.

Ma un altro motivo per cui vale la pena passare una vacanza nei Monti Sibillini è sicuramente la sua fauna: ricca e selvaggia. C’è il lupo, tornato recentemente, l’istrice, il cinghiale e il capriolo. Sono stati reintrodotti i cervi ed il camoscio appenninico. Quest’ultima specie secondo un censimento che si è svolto nel mese scorso risulta essere in crescita. Sempre secondo lo studio, si pensa che ci siano ben 150 esemplari molti dei quali sono concentrati nell’area del Monte Bove.

Troverete anche l’aquila reale, l’astore, lo sparviero ed il falco. Ci sono gufi, la conturnice ma anche il cordirossone, il sordone, il fringuello alpino ed il picchio. Fate attenzione perché durante le vostre passeggiate potrete incorrere nella spiacevole sorpresa di incontrare la vipera dell’Ursini. E poi chiaramente, come vi avevamo scritto qui, c’è anche uno degli animaletti che non troverete da nessun’altra parte: il chirocefalo.

Qui di seguito vi mostriamo qualche video del progetto L’occhio nascosto dei Sibillini che ci mostra i suoi stupendi animali.. quando meno se lo aspettano!

Gioacchino Rossini

12 Novembre 2018turismomarche
Uno dei personaggi più importanti delle Marche è Gioacchino Rossini, nato a Pesaro.

Se siete diretti nelle Marche, non potete perdervi un tour speciale alla scoperta di un grandissimo personaggio della musica: Gioacchino Rossini. Nacque a Pesaro il 29 febbraio del 1792 e morì a Passy, un piccolo comune oggi annesso a Parigi, il 13 novembre del 1868. E’ conosciuto in tutto il mondo come uno dei grandi compositori di tutti i tempi.

Le sue opere più famose hanno solcato i palcoscenici di tutto il mondo. Come non conoscere Il barbiere di Siviglia, L’italiana in Algeri, La gazza ladra, La Cenerentola, Semiramide o Guglielmo Tell. Dovreste sapere che Rossini compose la sua prima opera all’età di quattordici anni e ne scrisse una quarantina che ebbero enorme celebrità in soli diciannove anni. Venne soprannominato il Mozart italiano, definito da Giuseppe Mazzini come il “Napoleone della musica”, Stendhal scrisse “Lo invidio più di chiunque abbia vinto il primo premio in denaro alla lotteria della natura… A differenza di quello, egli ha vinto un nome imperituro, il genio e, soprattutto, la felicità”.

Ad oggi potrete visitare Casa Rossini. Come lascia intender il nome, era la casa natale di Gioacchino Rossini. Venne adibita a museo dopo i cento anni dalla nascita del compositore e così venne dichiarato monumento nazionale. L’edificio è composto da quattro spazi dove si possono apprezzare i resti della struttura originaria e le varie collezioni. Fiore all’occhiello della casa-museo sono proprio le collezioni: le stampe delle opere di Rossini, la raccolta dei ritratti del compositore pesarese, la famosa statuetta di Jean Pierre Dantan, nonché lo spazio dedicato alla musica. In quest’ultima stanza troverete un fortepiano dell’epoca e gli autografi del maestro.

Casa Rossini è sempre stata meta di appassionati della musica e non solo, qui troverete tutte le informazioni relative al maestro. Nel bookshop della casa avrete la possibilità di acquistare le ultime pubblicazioni sul maestro. Da qualche anno è attivissimo anche l’archivio digitale dov’è possibile consultare tutte le intere partiture, le lettere e gli autografi originali di Rossini.

La città di Pesaro è a misura di Rossini. Quindi, non perdetevi le migliori ricette che si ispirano al compositore. Infatti, Rossini era un’ottima forchetta oltre che un eccellente musicista. Sempre alla ricerca di prodotti d’alta qualità ed introvabili all’epoca. Quindi fatevi portare un buon piatto con un tartufo di Acqualagna. Magari un piatto di maccheroni alla Rossini o un tournedos alla Rossini.

Attraversare tutta l’Italia con il Sentiero Italia

12 Novembre 2018turismomarche
In Italia abbiamo il sentiero più lungo del mondo che attraversa tutta la nostra penisola, isole incluse, si chiama Sentiero Italia.

E’ lungo 6166 km e nasce dall’idea di un gruppo di escursionisti in collaborazione con il Club Alpino Italiano. E’ suddiviso in 368 tappe e parte dalla località di Grotta Gigante, passa per tutta la catena appenninica arrivando poi in Sardegna a Santa Teresa di Gallura di Sassari. Il dislivello complessivo è di 350 mila metri, tocca tutte le regioni italiane e ben 6 Siti Naturali UNESCO. Abbandonato negli anni, ora è in stato di manutenzione da parte dei volontari del CAI.

Qui vedete le tappe marchigiane

Questo è il sito del Sentiero Italia

Stregati da Osvaldo Licini

,
8 Novembre 2018turismomarche
Sull’Espresso una bellissima recensione di Alessandra Mammì sul nostro Osvaldo Licini

Ultimamente è tornato di moda uno dei grandissimi artisti del Novecento, nativo di Monte Vidon Corrado, bellissimo paesino in provincia di Fermo. Come potrete notare infatti, sta tornando alla ribalta Osvaldo Licini. Lo potrete notare anche voi stessi ogni domenica su Rai1, negli schermi di Che Tempo Che Fa dove troverete le sue opere pittoriche che fanno da sfondo ad uno dei più importanti programmi televisivi. Ma uno degli appuntamenti più importanti è quello di Venezia dove sarà possibile ammirare le opere di Osvaldo Licini curate da Luca Massimo Barbero ed in esposizione fino al 14 gennaio 2019.

Ma non dimenticatevi di visitare anche la stupenda Casa museo di Osvaldo Licini a Monte Vidon Corrado.  Aperta nel 2013, troverete oggetti, abiti e schizzi del suo vecchio “laboratorio – casa”. Il palazzo è diviso in tre piani: una cantina utilizzata dall’artista per le sue riunioni politiche, al secondo una sala che custodiva le sue più belle opere d’arte e quella più in alto dove il Licini soggiornava ed al contempo stesso lavorava.

Di seguito l’articolo-recensione ad opera della giornalista dell’Espresso!

Avremmo dovuto amare di più Osvaldo Licini. Metterlo subito nel Pantheon dei grandi pittori del Novecento. Esaltarlo in ogni possibile occasione. Farne poster, spillette e magliette, all’occorrenza.. Il suo volto avrebbe dovuto esserci familiare come quello solenne, intagliato nel legno, meditativo e iconico di Giorgio Morandi che, con gli occhiali spostati sulla fronte, osserva le bottiglie nella celebre foto di Herbert List.

Invece Licini foto così non ne ha, ma nella mostra di Venezia alla collezione Guggenheim, Luca Massimo Barbero (più che curatore, uno scrittore di mostre visto che riesce trasformarle in racconto per immagini) , il volto di Licini arriva subito, nella prima sala : un Autoritratto dell’artista da giovane 1913, summa pittorica di tutto quel che vedremo dopo. [Continua a leggere qui…]

Dove si trova il vicolo più stretto d’Italia?

6 Novembre 2018turismomarche
Questo è uno dei primati che dicono di contendersi anche Rejecelle, Città della Pieve o San Giorgio Morgeto. Ne siamo più che sicuri invece che appartenga ad un paesino marchigiano.

Si chiama Ripatransone. Si trova in provincia di Ascoli Piceno. All’interno dello stupendo comune una delle cose da visitare sarà sicuramente questa piccola stradina larga appena 43 cm. Dovete sapere che la struttura della via è irregolare e che il punto mediano misura addirittura 38 cm. Se state pensando se sia possibile oltrepassarlo o meno vi rispondiamo subito: .

I 43 centimetri corrispondono più o meno all’altezza delle spalle di un uomo di statura media. Considerate che nella parte più stretta raggiunge i 38 centimetri, ci sarà da fare qualche manovra ma ci riuscirete sicuramente. E una volta compiuta la missione dovreste passare all’ufficio turistico che vi rilascia l’attestato che certifica l’attraversamento del vicolo più stretto d’Italia. Anche se risale ad epoche molto lontane la scoperta risale al 1968 quando la misurazione di tutti i vicoli del centro storico fu effettuata dal professor Antonio Giannetti.

Cosa dovreste sapere prima di recarvi in questo luogo? Beh, che si trova in mezzo al Belvedere del Piceno, ci sono delle viste stupende. Che ha origini molto antiche pensate che era conosciuto come “Le Ripe” luogo intermedio tra Fermo ed Ascoli Piceno. Che ha moltissimi luoghi da visitare (monumenti e chiese) e che si mangia benissimo (qui si produce un ottimo vino e un ottimo olio).

 

Cos’è il chirocefalo del Marchesoni?

6 Novembre 2018turismomarche
Molti di voi l’avranno sentito nominare altri sicuramente no (e quindi vi suggeriamo di andare a conoscerlo).

Il chirocefalo del marchesoni è un crostaceo della famiglia Chirocephalidae. La sua specie è soltanto visibile in un territorio: all’interno del Lago di Pilato sul Monte Vettore. Pensate, che venne scoperto nel 1954 da Vittorio Marchesoni, da cui prende il nome, allora direttore dell’Istituto di Botanica dell’Università di Camerino. Nelle sue ricerche osservò la rarità di questo nuovo crostaceo che successivamente venne campionato da Ruffo e Vesentini.

Se quindi siete diretti nei bellissimi Monti Sibillini non potete perdervi questa stupenda esperienza: salire lungo la lunga passeggiata che porta al Lago di Pilato, farsi raccontare le leggende che nascondono questi luoghi e conoscere il chirocefalo. Se vi affacciate sul Lago, lungo i tratti consentiti (è molto importante seguire i divieti anche per la conservazione della specie), noterete anche ad occhio nudo il corpo allungato e cilindrico di questo simpatico animaletto.

Le due domande che vengono spontanee a fronte di uno spettacolo della Natura come questo sono come si riproduce? Ma soprattutto, come si può conservare? Beh dovete sapere che il chirocefalo ha tre zone del corpo ben divise una di queste conserva gli organi di riproduzione. Depone uova piccolissime (ma molto maggiori rispetto a quelle della sua specie) sono a forma sferica e di 0,43mm.

In un ambiente in cui la neve è quasi ogni anno presente o dove il Lago viene prosciugato in estate il chirocefalo riesce a resistere. Il cambiamento climatico potrebbe portare alla sue estinzione. Insomma come diceva una vecchia canzone riferendosi proprio a questo animaletto che lotta per “una imbarazzante difesa degli status quo”.

L’elenco di tutte le sagre di Novembre

5 Novembre 2018turismomarche
Ecco a voi il nostro consueto appuntamento con i migliori eventi culinari di Novembre 2018.

L’articolo è in aggiornamento se volete segnalateci gli appuntamenti che ci sono sfuggiti!

Cartoceto DOP dal 4 all’11 novembre a Cartoceto (PU).

Polentata al castello il 10 ed 11 novembre a Monte Urano (FM).

Truffle Experience fino all’11 novembre ad Acqualagna (PU).

A spass ti vigle dal 4 all’11 novembre a Montemontanaro (PU).

Festa dell’Olio nuovo dall’8 all’11 novembre a Scapezzano di Senigallia (AN).

Mercatino regionale francese dal 9 all’11 novembre a Pesaro (PU).

Fiera di San Martino il 10 ed 11 novembre a Grottammare (AP).

Castagne e vino festeggiando San Martino il 10 novembre a Montegiorgio (FM).

Sapori d’autunno il 10 novembre a Serravalle di Chienti (MC).

Castagnata e vì cotto in piazza il 10 e 11 novemre a Montappone (FM)

Festa d’Autunno dal 9 al 11 Novembre a Piticchio (AN).

San Marti’ al Mergo dall’8 all’11 novembre a Mergo (AN).

Cantine e Castagnata dal 9 all’11 novembre a Pollenza (MC).

Maiolati a San Marti 10 ed 11 novembre a Maiolati Spontini (AN).

Giornata Europea dell’ Enoturismo l’11 novembre a Morro d’Alba (AN).

Appassimenti Aperti l’11 ed il 18 novembre a Serrapetrona (MC).

Vecchi sapori d’autunno dal 16 al 18 novembre a Belvedere Ostrense (AN)

Fiera d’Autunno il 18 novembre a Porto San Giorgio (FM)

Sapori e Aromi d’Autunno dal 18 al 25 novembre a Fano (PU).

Fiera del formaggio di Fossa il 17 e 18 novembre Talamello (PU).

Festa della Cicerchia dal 23 al 25 novembre a Serra de’ Conti (AN).

Festival dei sapori dal 23 al 25 novembre a Sant’Angelo in Vado (PU).

Festa del maiale allo spiedo il 23 e 24 novembre a Pieve di Cagna (PU).

 

Quando e dove passerà il Giro d’Italia 2019 nelle Marche?

, , , , , , , , , ,
1 Novembre 2018turismomarche
Il Giro d’Italia del prossim’anno toccherà tutte le nostre cinque provincie: qual è il percorso e quando passeranno?

Anche lo scorso anno il Giro d’Italia era passato per tutte e cinque le provincie. Era stato un percorso molto sentito: i corridori avevano reso omaggio al ciclista marchigiano Michele Scarponi nella sua Filottrano. L’arrivo di Osimo è stato molto sentito dalla cittadina dell’anconetano che si era colorata di rosa per l’evento.

Quest’anno è stata presentata la 102a edizione del Giro d’Italia: un giro insolito che non tocca praticamente il sud. Ma ricopre in lungo e largo la nostra bellissima regione. Nella ottava tappa, infatti, i ciclisti dovranno attraversare praticamente tutta la regione. Partendo da Tortoreto Lido in provincia di Teramo passeranno per San Benedetto del Tronto, Grottammare, Pedaso, Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio, Civitanova Marche, Porto Potenza Picena, Porto Recanati, Loreto, Ancona, Montemarciano, Senigallia, Marotta, San Costanzo, Cartoceto, Mombaroccio, Gabicce Mare, Monte San Bartolo per arrivare a Pesaro.

Quindi 235 km in una tappa che in un primo momento attraversa tutta la costa fino a Senigallia e poi attraversa le salite del Monte della Mattera ed il Monte Gabicce a pochissimi chilometri dall’arrivo. Il tutto si svolgerà sabato 18 maggio con tre GPM nel finale. Secondo i commentatori gli strappi di montagna metteranno in crisi i velocisti puri. Una tappa molto particolare, insomma, dove qualche “cacciatore di tappe” potrebbe venir fuori.

E voi cosa ne pensate di TripAdvisor?

29 Ottobre 2018turismomarche
Questa settimana, la celebre rivista Internazionale si è occupata di TripAdvisor ovvero una delle più importanti vetrine online che ha a che fare con il turismo.

Attraverso un ottimo articolo firmato Linda Kinstler e pubblicato dalla rivista britannica The Guardian questa settimana finisce in copertina per Internazionale, la questione TripAdvisor. In un lungo articolo, che abbiamo inserito all’interno della gallery qui sotto, si parla di uno dei fenomeni più influenti per un’attività commerciale (e non solo). Come scrive l’autrice nell’articolo TripAdvisor sta al turismo come “Google” alle ricerche o “Amazon” ai libri ovvero un vero e proprio colosso che può indirizzare a favore, o contro, numerose persone. Una vera e propria vetrina mondiale che raccoglie le recensioni dei propri clienti. Ma sono veri clienti?

Esattamente perché TripAvisor, come potrete leggere all’interno dell’articolo, è diventata una grande arma a doppio taglio per molti lavoratori del settore turistico. Sembra che ci sia appunto un mercato di recensioni di questi “clienti” che possono fare il buono e cattivo tempo. Le recensioni possono essere lasciate da chiunque, anche da un diretto concorrente.

Per questo, il nostro network si è adoperato e si sta adoperando con la Certificazione Witness Experience che garantisce a viaggiatori ed utenti che le informazioni contenute sui portali siano autentiche e veritiere, impedendo la pubblicazione e diffusione di falsi giudizi e recensioni. Pensate che l’intero network è soggetto a rigorosa sorveglianza da parte di un Comitato Tecnico che con cadenza periodica verifica l’autenticità sia delle informazioni diffuse dalle strutture ricettive sia delle recensioni pubblicate da ospiti e utenti.

44929857 10156638837126760 1557470895193194496 n
44929857 10156638837126760 1557470895193194496 n
« 1 di 10 »

Cosa fare ad Halloween nelle Marche

, , , ,
29 Ottobre 2018turismomarche
Ecco a voi dei suggerimenti su cose da fare nella nostra regione il 31 sera.

La festa di halloween viene celebrata il 31 ottobre ed ha a che fare anche con le tradizioni certamente in maniera molto differenti rispetto alle celebrazioni moderne. Molti sono i comuni che, anche nelle Marche, si preparano a grandi festeggiamenti.

CORINALDO – Sicuramente è la festa che tutti stanno aspettando! La festa delle streghe è già iniziata lo scorso fine settimana e continuerà mercoledì con l’Halloween day. Qui tutte le informazioni necessarie.

GRADARA – Come ogni anno il Castello di Gradara si prepara ad una grand festa a tema. Anche quest’anno le atmosfere saranno quelle di Harry Potter e della sua combriccola.

CAMERANO – Le grotte non saranno più soltanto il luogo sotterraneo che caratterizza di più questo bellissimo borgo in provincia di Ancona, bensì la grotta del terrore. Spettacoli di paura e non solo accoglieranno i visitatori.

CASTIGNANO – Halloween – Le grotte, Addams family party. Quest’anno ognuno potrà mascherarsi da componente di una delle più celebri famiglie del terrore.

FOSSOMBRONE – Ecco a voi uno dei giochi di paura più interessanti della regione: lo Zombie Night Game. Un gioco a squadre una sorta di escape room… ma di vera paura.

Le migliori foto dell’autunno nelle Marche

, , , ,
26 Ottobre 2018turismomarche

L’autunno è un trionfo di colori! Non perdetevi l’autunno nelle Marche!

Queste sono alcune delle migliori foto che abbiamo trovato in rete. Ce ne sono moltissime che ritraggono i nostri stupendi monumenti con una luce differente o semplici panorami che hanno cambiato colore senza che ce ne siamo accorti. Le prime nevicate negli stupendi monti sibillini e le magnifiche tonalità dell’autunno.

E voi che ne dite? Scegliete quella che più vi piace ed inviateci le vostre!

GOLA DELL’INFERNACCIO

MONTI SIBILLINI

ASCOLI PICENO

MONTECAROTTO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

QUI TUTTO È MERAVIGLIOSO…

Un post condiviso da Mauro Cesarini Montecarotto (@mauro2872) in data:

GOLA DEL FURLO

RIPATRANSONE

ELCITO

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🍂It’s my second Spring🍁 #AUTUMN #LIFE . #marche #igersmarche #volgomarche #canfaito #elcito . @cirosimonettiofficial #CaseDaVivere

Un post condiviso da Gabriele (@gabrieletosti) in data:

COLLINE MARCHIGIANE

MONTI SIBILLINI

SAN BENEDETTO DEL TRONTO

RECANATI

Dove trovare le colonnine elettriche nelle Marche

, , , , , , , , , , , , , , , , ,
24 Ottobre 2018turismomarche

Le colonnine elettriche sono i punti di ricarica del proprio veicolo elettrico. Che sia auto, moto, bicicletta lo potrete ricaricare in questi luoghi delle Marche.

E’ sempre più comune vedere in giro veicoli elettrici anche nelle Marche. Qui vi diamo un suggerimento utile a chi si dovesse trovare nella nostra Regione o a chi possa decidere di intraprendere un viaggio nelle nostre bellissime provincie.

Se pensate che l’elenco non sia esaustivo e manchi di qualche luogo non esitate a segnalarcelo e vi invitiamo anche a darci un vostro parere sull’effettivo funzionamento delle colonnine!

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

San Benedetto del Tronto (1): Via Luigi Dari.

Ascoli Piceno (2): Via Del Commercio; Via Piemonte.

PROVINCIA DI FERMO

Fermo (3): Piazza Dante Alighieri; Via Alfredo Beni; Via Giacomo Filippo Maria Prosperi.

Francavilla d’Ete (1): Contrada Pieve Vecchia.

Montegiorgio (1): Via Faleriense.

Pedaso (1): Via dei Piceni.

Porto Sant’Elpidio (1): Via Caserta.

PROVINCIA DI MACERATA

Civitanova Marche (2): via Calatafimi; via San Costantino.

Mogliano (2): via Roma; Contrada Acquevive.

Montefano (1): Contrada Intriglione.

Recanati (1): via Biagetti.

San Severino Marche (2) via Cesolo Colmone 127; via Gorgonero.

Treia (1): via Gioco del pallone.

PROVINCIA DI ANCONA

Ancona (4): via Conca; via I Maggio; via Pastore Giulio; via Sparapani Enrico.

Aspio Terme (1): via Aspio Terme.

Fabriano (1): Località Rocchetta Bassa.

Jesi (1): via Alessandro Ghislieri.

Loreto (1): via Sisto V.

Osimo (1): via Vecchia Fornace.

Senigallia (1): Lungomare Alighieri Dante; Lungomare Mameli 47 (Hotel Universal)

PROVINCIA DI PESARO-URBINO

Fermignano (1) via Roma.

Pesaro (1) viale dei partigiani.

Roncosambaccio (presso il cole delle Terrazze B&b).

5 film famosissimi girati nelle Marche

, , , ,
24 Ottobre 2018turismomarche

Che ne dite di un weekend all’insegna del cinema e del turismo? Ecco a voi cinque tappe che un vero amante del cinema non può perdersi.

 

TAPPA NUMERO 1: ARQUATA DEL TRONTO

Serafino, film uscito nel 1968 e diretto dal regista Pietro Germi. Parla del giovane Serafino Fiorin, un pastore del gregge di suo zio, che dopo esser tornato dal servizio militare a Milano cade in amore di sua cugina Lidia. Tutti sappiamo da chi è interpretato Serafino: Adriano Celentano. Oltre ad Arquata del Tronto, ci sono le bellissime frazioni di Sperlonga e Capodacqua oltre che i bellissimi Monti Sibillini.

TAPPA NUMERO 2: RECANATI

Il film su Giacomo Leopardi è uscito da poco, nel 2014, ha riscosso parecchio successo ed è stato presentato anche alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. E’ stato chiaramente girato a Recanati e parla della vita del Leopardi. Regia di Mario Martone, “il giovane favoloso” è interpretato da Elio Germano.

 

TAPPA NUMERO 3: POGGIO SAN ROMUALDO

Oltre a Madrid e Roma, il kolossal “…altrimenti ci arrabbiamo!” è stato girato a Poggio San Romualdo. Una frazione di Fabriano, in provincia di Ancona. Diretto da Marcello Fondato ed uscito nel 1974 è un vero e proprio portento del cinema italiano grazie anche alla famosissima coppia Bud Spencer e Terence Hill.

TAPPA NUMERO 4: ANCONA

La stanza del figlio è un film del 2001, del famoso regista Nanni Moretti ed è riuscito a vincere la Palma d’oro del Festival di Cannes, David di Donatello, Ciak d’oro, Nastri d’argento, Globo d’oro, Eruopean Film Adwards e molti altri premi. Il film parla di Giovanni uno psicanalista che lavora ad Ancona e della sua famiglia. Una storia drammatica che nello stile morettiano, racconta uno squarcio di contemporaneità.

TAPPA NUMERO 5: MONTEFELTRO

Questo è uno dei film rivelazione dell’anno: La Banda Grossi. Uscito nelle sale cinematografiche d’Italia quest’anno, sta riscuotendo parecchio successo nonostante sia un film indipendente. Probabilmente il successo del regista, Claudio Ripalti e del suo team è dato anche dagli stupendi paesaggi che hanno reso la fotografia del film un capolavoro. Ve lo avevamo già consigliato qui, merita veramente un viaggio nel Montefeltro alla ricerca di questa banda che durante il Risorgimento italiano terrorizzò il territorio dell’urbinate.

Nelle Marche inizia a nevicare?

,
22 Ottobre 2018turismomarche
Lo scorso fine settimana abbiamo registrato un calo delle temperature. Siete pronti per l’inverno marchigiano? Vediamo il meteo di questa settimana.

Come ogni previsione in concomitanza con le castagnate nelle Marche arrivano piogge ed abbassamenti delle temperatura. Nelle località di montagna, come avvisa Bolognola Ski, è arrivata la prima spolverata di neve. Considerate che è giusto qualche centimetro di manto bianco è arrivato sulle piste di Bolognola a 1450 metri di quota. La foto che vedete, ripresa dal contatto facebook Bolognola Ski, è della loro webcam posizionata a verso il Monte Berro, ce n’è un’altra che testimonia la strada che va da Pintura verso il passo della Maddalena.Cosa fare quindi? Beh, se non avete fatto il cambio invernale questo è sicuramente il periodo giusto. Ma è anche il periodo per i tanti appuntamenti culinari e non solo. Con l’inverno, riapriranno le numerose piste da sci marchigiane, ma è anche un ottimo periodo per andare a fare qualche passeggiata in montagna. Qui vi consigliamo uno stupendo tour da dover programmare. Magari in questi giorni.Ecco il meteo per questa settimana:

LUNEDI’

MARTEDI’

MERCOLEDI’

GIOVEDI’

VENERDI’

SABATO

DOMENICA

Tutti i migliori concerti nelle Marche

, , , , , , , ,
19 Ottobre 2018turismomarche
Siete pronti per ballare e scatenarvi con i migliori concerti? Bene, qui vi segnaliamo i super concerti che si svolgeranno nella nostra Regione.

Con l’autunno riaprono le stagione dei clubs e locali nella nostra regione, qualcuno non si era mai fermato ed altri invece stanno inaugurando la nuova stagione in questi giorni. I palazzetti sono pronti a esplodere con i brani di artisti molto famosi che anche quest’anno arriveranno nelle Marche. Ecco a voi i migliori concerti:

OTTOBRE

Residart: il Festival itinerante che si svolgerà al Ridotto delle Muse ad Ancona ed al Teatro del Sentino di Sassoferrato dove rispettivamente il 20 Ottobre  ed il 21 Ottobre suoneranno Yu Kurokawa e Keigo Mukawa. Nella Chiesa di Santa Lucia di Camerata Picena, il 27 Ottobre, si esibità Kristina Rimkeviciute nel Quartetto MAAS; ed al Teatro Pergolesi di Jesi il 2 Novembre Nicolas Dupont nel Duo Andaluza.

Caro De André all’Heartz di Fermo (FM) il 26 Ottobre.

Claudio Baglioni al Pala Prometeo di Ancona (AN) il 23 ed il 24 Ottobre.

NOVEMBRE

Ghali al Pala Prometeo di Ancona (AN) il 3 Novembre.

Malika Ayane al Palariviera di San Benedetto del Tronto (AP) il 4 Novembre.

Piotta all’Heartz di Fermo (FM) il 10 Novembre.

Maneskin al Mamamia di Senigallia (AN) il 10 Novembre.

Maneskin al Centro Commerciale Città delle Stelle di Ascoli Piceno (AP) l’11 Novembre.

Cesare Cremonini al Pala Prometeo di Ancona (AN) il 23 Novembre.

Punkreas al Sonic di Fabriano (AN) il 24 Novembre.

DICEMBRE

Malika Ayane al Teatro delle Muse di Ancona (AN) il 10 Dicembre.

Malika Ayane al Mamamia di Senigallia (AN) l’11 Dicembre.

Patti Smith al Teatro Rossini di Pesaro (PU) il 15 Dicembre.

Noyz Narcos al Lanterna Azzurra di Corinaldo (AN) il 22 Dicembre.

GENNAIO

Luci della centrale elettrica al Teatro Rossini di Pesaro (PU) il 5 Gennaio.

FEBBRAIO

Subsonica al Pala Prometeo di Ancona (AN) il 9 Febbraio.

Emma Marrone al Pala Prometeo di Ancona (AN) il 22 Febbraio.

MARZO

PFM canta De Andrè al Teatro delle Muse di Ancona (AN) il 14 Marzo.

Alessandra Amoroso al Pala Prometeo di Ancona (AN) il 16 Marzo.

Fedez al Palarossini di Ancona (AN) il 28 Marzo.

Castagnata in Piazza 2018 – Penna San Giovanni (MC)

, , , , ,
15 Ottobre 2018turismomarche

Castagnata in Piazza 2018 – Penna San Giovanni (MC)

 

Penna San Giovanni, piccolo borgo tra le vallate del fiume Salino e del Tennacola, sorge su un rilievo che offre uno spettacolare panorama dai Monti Sibillini fino al Mare Adriatico.

In questo grazioso paese in provincia di Macerata, si organizza il 28 ottobre 2018 a partire dalle ore 10 la tradizionale Castagnata in Piazza.

Questa manifestazione, nata con lo scopo di promuovere e valorizzare i prodotti tipici locali, si è consolidata nel corso degli anni grazie all’impegno e alla collaborazione di tanti cittadini pennesi, richiamando a Penna San Giovanni una moltitudine di persone desiderose di trascorrere una domenica tranquilla passeggiando attraverso le caratteristiche vie medievali e godendo delle innumerevoli bellezze da visitare, tra cui spicca il Teatro Comunale che ospita una rassegna Jazz articolata in un ricco programma di cui prossimo appuntamento sabato 27 ottobre 2018 ore 21.00 con il Trio Archè ad ingresso libero.

La manifestazione è soprattutto un’ottima occasione per degustare, oltre alle caldarroste arrostite con enormi bracieri posti nelle varie piazze del centro storico, dolci tipici locali rigorosamente a base di castagna (crostate, spiedini ricoperti di cioccolata, bigné ecc….), nonché salsicce e bistecche alla brace e, il tutto “innaffiato” con un vino novello locale.

Non mancherà l’appuntamento con l’artigianato tipico. Percorrendo la “Via dell’Artigianato” si potranno ammirare botteghe di ceramiche, di mobili antichi, di pittura su stoffa, di lavori all’uncinetto che ci faranno rivivere un’atmosfera di tempi non troppo lontani. Musica, laboratori e spettacoli per bambini allieteranno il pomeriggio.

Un servizio di bus navetta gratuito condurrà, per tutta la giornata, i visitatori dai parcheggi agli stand gastronomici del centro storico.

Per informazioni telefonare al +39 339 45 02 350

I programmi dettagliati della Castagnata in Piazza e della Rassegna Jazz in Teatro:

 

Saperi e Sapori della Mela Rosa 2018 – Monte San Martino (MC)

, , , ,
15 Ottobre 2018turismomarche

Saperi e Sapori della Mela Rosa 2018 – Monte San Martino (MC)

Torna l’immancabile appuntamento con il gusto, ma non solo, a Monte San Martino incantevole borgo dei Monti Sibillini nel maceratese, dove il 3 e 4 novembre 2018 si onora il sapore di un frutto tipico in “Saperi e Sapori della Mela Rosa“.

L’appuntamento giunto alla sua 14^ edizione è articolato in una serie di iniziative molto interessanti:

      • mostra mercato di mele e prodotti tipici  a partire dalle ore 16 di sabato 3 novembre, mentre domenica 4 gli stands apriranno già a partire dalle 8:45;
      • sabato 3 ore 21:30 la Chiesa di Sant’Agostino ospiterà il concerto di Valentino Alessandrini che delizierà i presenti al suono del suo violino e sempre nella stessa location domenica 4 ore 18:30 si svolgerà un concerto di musica classica;
      • ad apertura di domenica 4 novembre ore 9.00 l’interessante Convegno presso la Pinacoteca Civica dal titolo “La mela rosa e il nocciolo sono due emergenze dal sapore antico” ove si approfondiranno le opportunità e le criticità che ruotano attorno a questo prezioso frutto e l’importante questione della salvaguardia delle biodiversità nel suo aspetto territoriale ed economico;
      • sarà possibile deliziare il palato con proposte culinarie davvero golose: ravioli alla mela rosa, carne alla brace involtini alla mela rosa, polentone e un’infinità di dolci tipici sabato 3 novembre a partire dalle ore 19 e domenica 4 novembre a partire dalle 12: apertura con lo Show Cooking alla presenza del famoso Chef Simone Scipioni, vincitore di quest’anno dell’edizione Masterchef.
      • sempre nella giornata di domenica 4 novembre il centro storico sarà animato da musiche, danze e canti popolari con il gruppo folkloristico “Li Matti de Montecò“.

Durante la manifestazione saranno possibili visite guidate nei luoghi di interesse storico e culturale della zona tra cui la Chiesa di San Martino ove sono custoditi i famosi polittici di Carlo e Vittore Crivelli e di Girolamo Di Giovanni. Per info e prenotazioni chiamare ore pasti: + 39 333 7034877.

Tutte le stagioni di prosa 2018/2019 nelle Marche

, , , , , , , , , , , , , , , , ,
14 Ottobre 2018turismomarche
Una delle eccellenze marchigiane sicuramente sono i suoi teatri. In questo articolo vi presenteremo tutte le stagioni di prosa, un’occasione per visitare la nostra regione.

Con l’autunno entrano nel vivo anche le stagioni teatrali, questo infatti è il periodo migliore per programmare una visita nella nostra regione e per godervi di un’affascinante spettacolo. Una delle eccellenze della nostra regione, infatti, è il Teatro. Anche in piccoli paesi si trovano dei gioielli costruiti attorno al Settecento o all’Ottocento che sono custoditi alla perfezione.

Il teatro, quindi, è uno dei veicoli principali della cultura ed anche il nostro network ha scommesso nella cultura come promotore del turismo nelle Marche. Da qualche giorno siamo ufficialmente sponsor della stagione del Teatro dell’Aquila di Fermo. Ci rende molto orgogliosi entrare all’interno di un prestigioso teatro come quello di Fermo oltre che entusiasti per questa nostra ultima sfida: fomentare il turismo culturale. La nostra terra, da sempre ricca di storia e cultura ha bisogno di essere promossa e considerata come meta turistica d’eccellenza. Ci faremo promotori e saremo l’aggregatore delle proposte culturali della nostra regione.

Oggi vi proponiamo quindi i cartelloni di prosa che sono usciti nella nostra regione:

Qui potete leggere la stagione del Teatro dell’Aquila di Fermo.

Qui quella del Teatro Rossini di Pesaro.

Qui quella del Teatro Comunale di Porto San Giorgio.

Qui quella del Teatro Feronia di San Severino Marche.

Tutte le sagre di Ottobre

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
12 Ottobre 2018turismomarche
Una delle nostre peculiarità è il buon cibo abbiamo pensato di inserire anche per questo mese l’elenco di tutte le sagre del mese.

E’ ufficialmente iniziato l’autunno, stagione di castagne e del tartufo. Ecco a voi però l’elenco completo con tutti gli appuntamenti enogastronomici:

  • 24a edizione Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola il 7, il 14 ed il 21 ottobre
  • Pergola (PU)
  • Antichi sapori e ricchezze del bosco il 7 ed il 14 ottobre a Montalto di Cessapalombo (MC)
  • Una domenica andando per primi il 7, il 14, il 21 ed il 28 ottobre ad Arcevia (AN)
  • Fuoribrodetto fino al 14 ottobre a Fano (PU)
  • Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado il 13 e 14, dal 19 al 21, dal 27 al 28 ottobre ed il 3 e 4 novembre
  • Sapori d’Autunno il  13 e 14 ottobre a Montefalcone Appennino (FM)
  • Festa del miele e dei prodotti autunnali il 13 e 14 ottobre a Belforte dell’Isauro (PU)
  • Sagra delle Castagne il 14 Ottobre a Valfornace (MC)
  • XXIV Sagra della castagna il 14 ottobre a Pievebovigliana (MC)
  • Tesori del bosco il 14 ottobre a Cingoli (AN)
  • La sagra della polenta il 6 e 7 ed il 13 e 14 a Polverigi (AN)
  • Leguminaria dal 19 al 21 ottobre ad Appignano (MC)
  • Festa di San Crispino dal 19 ottobre al 28 ottobre a Porto Sant’Elpidio (FM)
  • Festa delle castagne dal 19 al 21 ottobre a Lunano (PU)
  • Festa Del Vi De Visciola dal 19 al 21 ottobre a San Paolo di Jesi (AN)
  • Festa d’autunno il 20 ed il 21 ottobre ad Acquasanta Terme (AP)
  • Fiera di San Luca e delle donne il 20 e 21 ottobre a Urbania (PU)
  • Castagnata in Piazza il 21 ottobre a Montefiore dell’Aso (AP)
  • Castagnata in piazza il 21 ottobre a Smerillo (FM)
  • Festa della castagna 21 e 22 ottobre Colmurano (MC)
  • Cacionata il 21 ottobre a Montegiorgio (FM)
  • Festa della castagna dal 24 al 28 ottobre a Montefano (MC)
  • L’autunno in piazza a Pesaro dal 26 al 28 ottobre a Pesaro (PU)
  • Munto Beer – Italian Beer Festival dal 26 al 28 ottobre a Jesi (AN)
  • Sagra mercato della castagna il 27 e 28 ottobre a Montemonaco (AP)
  • Festa delle Streghe dal 27 al 31 ottobre a Corinaldo (AN)
  • Festa del braciere il 27 ed il 28 ottobre a Moresco (FM)
  • Castagnata il 28 ottobre Penna San Giovanni (MC)
  • 53a Fiera Nazionale del Tartufo bianco dal il 28 ottobre e dall’1 al 4, il 10 e l’11 novembre ad Acqualagna (PU)

[Dal nostro network] – Sponsor ufficiali del teatro dell’Aquila di Fermo

10 Ottobre 2018turismomarche

Il nostro network amplia i suoi orizzonti con un grande passo anche verso il turismo culturale.

Lungo tutta la sua estensione, la Regione Marche è costellata di numerose città d’arte dall’incredibile fascino e di borghi antichi immersi nei caratteristici paesaggi collinari e marittimi.

Da Nord a Sud della regione, dunque, si possono ammirare molteplici bellezze: dai siti naturalistici alle destinazioni di charme, alle location di grandi eventi fino ai percorsi del gusto e delle tipicità: una varietà che certamente non lascia deluso il visitatore.

Accanto a tutto ciò esiste anche un aspetto di non poco rilievo: ciò che viene comunemente definito “turismo culturale”, cioè l’insieme di appuntamenti e di manifestazioni di prestigio che contraddistinguono e animano questo territorio e che spesso attirano l’attenzione anche di un pubblico straniero.

La scelta del Teatro dell’Aquila di Fermo, in questo senso, rientra in un ampio progetto di internazionalizzazione e valorizzazione delle eccellenze custodite in questa regione, con il sostegno di attività di promozione e comunicazione efficaci e in grado di elevare nella cultura e nell’arte la naturale vocazione dell’accoglienza che questo territorio è in grado di offrire.

Il Teatro dell’Aquila di Fermo, con il suo spettacolare palcoscenico, i suoi circa 1000 posti a sedere, i suo pregevoli dipinti, la sua acustica perfetta, e non da meno il suo programma teatrale e di prosa ulteriormente arricchito rispetto agli anni passati, sono certamente lo specchio di una grandiosa vitalità agli occhi di un pubblico attento e sensibile al linguaggio di autentica bellezza che le opere e i concerti esprimono.

L’esplorazione di queste terre, dunque, si arricchisce attraverso le varie sfaccettature della cultura e dell’arte, che invitiamo tutti a vivere nella pienezza delle emozioni che sanno trasmettere e nell’autenticità che i luoghi delle Marche sanno raccontare.

Il video di RAI 1 su Montegiorgio

8 Ottobre 2018turismomarche
Da qualche giorno la troupe di Rai 1 si trova nello stupendo paesino in provincia di Fermo per trasmettere in mondovisione la Santa Messa domenicale.

Ecco il video della diretta di Rai 1 in mondovisione da Montegiorgio per la Santa Messa presso la stupenda Chiesa SS Giovanni e Benedetto. All’interno del programma “A Sua immagine“, è stata trasmessa in diretta la messa presieduta dal parroco Don Pierluigi.

Molto bello il video di presentazione del paesino con il Teatro Alaleona, il Monumento ai Caduti, il Chiostro Sant’Agostino, l’Arco e le bellissime chiese!

Quali sono i paesi bandiera arancione delle Marche?

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
4 Ottobre 2018turismomarche
Perché vengono nominati solo i paesini dell’entroterra? E quali sono quelli marchigiani? Scoprite queste e molto altro (e mi raccomando, guardate tutte le foto della gallery!)

I paesini che hanno il marchio di qualità turistico-ambientale, conferito dal Touring Club Italiano, hanno la bandiera arancione. Il riconoscimento viene dato ai soli comuni dell’entroterra purché abbiano un massimo di 15 mila abitanti e che si debbano distinguere per l’eccellenza e la qualità dell’accoglienza.

Pensate che il progetto delle bandiere arancioni (a differenza della bandiera blu) è unicamente italiano ma è stato inserito anche all’interno del World Tourism Organization. Ad oggi se ne contano 227 e ben 22 sono marchigiani, siamo dietro soltanto a Piemonte e Toscana.

Un nostro consiglio su quale visitare? Tutti naturalmente! Quindi pensateci bene e cercate la miglior soluzione su dove alloggiare. Cliccate sul paese e troverete molti consigli su cosa fare, dove alloggiare e quando andarci!

In provincia di AnconaCorinaldoGengaOffagnaOstraSerra San QuiricoStaffolo.

In provincia di FermoMonterubbiano.

In provincia di Ascoli Piceno: Acquaviva PicenaRipatransone.

In provincia di Pesaro – UrbinoFrontinoGradara, Mercatello sul MetauroMondavio, Cantiano.

In provincia di MacerataCamerinoMontecassianoMonteluponePievebovigliana, San Ginesio, SarnanoUrbisaglia, Visso.

Di seguito troverete la gallery con una foto del paese e l’autore che l’ha scattata. Sotto la motivazione per il quale gli è stato conferito questo riconoscimento ripresa dal sito bandierearancioni.it

Montelupone - Foto di @giona_tad da Instagram
Montelupone - Foto di @giona_tad da Instagram
“La località si distingue per un centro storico tipico, armonico e ben curato e per un ufficio turistico accogliente, ricco di materiale informativo e orientato al turista. Ai visitatori vengono proposti numerosi servizi turistici complementari, tra cui le visite guidate, le aree attrezzature per i camper e prodotti agroalimentari tipici del posto. Notevole è anche l’attenzione rivolta verso la tutela dell’ambiente, come dimostra l’efficiente gestione ambientale del territorio e l’elevata percentuale di raccolta indifferenziata.” Paolo, ghost visitor TCI
« 1 di 21 »

Autunno nelle Marche: l’elenco di tutte le migliori fiere e mostre del tartufo

, , , ,
3 Ottobre 2018turismomarche
Si può dire che è iniziato ufficialmente l’autunno nella nostra Regione il tempo, ancora sereno, ci dà il tempo per le ultime passeggiate al mare. Ma cosa fare nella nostra regione in questa stagione?

Ecco a voi i nostri consigli per l’autunno: oggi vi parliamo dei tartufi, una delle eccellenze delle Marche. Qui abbiamo già inserito l’elenco delle “castagnate” nella nostra Regione.

Dove trovare un posto migliore delle Marche dove poter gustare i tartufi più buoni? Gli appassionati di questo prodotto lo sanno, la nostra regione ha la produzione di due diversi tuberi. Le provincie migliori sono quelle di Pesaro Urbino (dove si raccoglie il Tuber magnatum pico, un tartufo bianco pregiato) e di Ascoli Piceno (dove troverete il tartufo nero, Tuber melanosporum).

  • ad ApecchioMostra Mercato del Tartufo e dei Prodotti del Bosco dal 4 all’8 ottobre.
  • 24a edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola a Pergola il 7, il 14 ed il 21 ottobre.
  • la Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche a Sant’Angelo in Vado il 13 e 14, dal 19 al 21, dal 27 al 28 ottobre ed il 3 e 4 novembre.
  • 21a Diamanti a Tavola in Amandola dal 2 all’11 novembre.
  • 53a Fiera Nazionale del Tartufo bianco ad Acqualagna dal il 28 ottobre e dall’1 al 4, il 10 e l’11 novembre.

 

Acqualagna
Acqualagna
« 1 di 5 »

[Why Marche] – Di scalinata in scalinata

, , , , , , , ,
2 Ottobre 2018turismomarche
Vi riproponiamo il nostro contributo all’interno della rivista bimestrale WhyMarche che troverete in tutte le edicole. Questa volta abbiamo parlato di… scalinate!

Le scalinate, da sempre simbolo filosofico dell’elevarsi verso l’alto, si articolano creando suggestioni e sentieri che si svelano solo nel mentre le si percorrono. Alcune strette e impervie, altre dolci e rilassanti, sono veri e propri capolavori artistici e architettonici, così belle da farci dimenticare persino lo sforzo che occorre per salire fino in cima.

Tutte appartenenti alla configurazione storica delle città, in genere sorgono su un territorio naturalmente scosceso, antichi percorsi pedonali che congiungono il centro del paese con la costa, scale che entrano nei cortili dei palazzi o che fanno da ingresso a centri storici e borghi alti creando scenografie da togliere il respiro. Mete ambite anche come palcoscenici naturali per eventi, per appassionati di fotografia come semplice punto di incontro. Di seguito vi proponiamo alcune delle scalinate più belle e suggestive delle Marche, capaci di valorizzare e dare linfa vitale all’ambiente che le circondano.

URBINO

Urbino, splendida città rinascimentale, già patrimonio UNESCO, immensa ricchezza storica e artistica, caratterizzata da una fitta trama urbanistica nella quale si snodano stradine, vicoli caratteristici, sottopassi, palazzi, chiese e non mancano particolari scalinate storiche. In particolare, la rampa elicoidale è sicuramente quella più singolare, ideata da un architetto senese come strada di accesso alle scuderie ducali. Nel corso dell’800 l’edificio conobbe un generale declino poiché il torrione venne lasciato in stato di abbandono fino al 1975-77 quando venne sapientemente restaurato. Altra imponente scalinata u sicuramente quella che porta al Duomo di Urbino, area ricostruita quasi completamente in forme neoclassiche dopo il terremoto del 1789 ad opera di Giuseppe Valadier e che spesso funge da punto di ritrovo e relax per i numerosi studenti residenti in loco e per i tanti turisti in visita alla città.

CARTOCETO

Cartoceto è una ridente cittadina del pesarese, situata su un rilievo collinare che si snoda dolcemente. Le sue origini sono antichissime e lo testimoniano anche le vestigia del castello, nel quartiere Marcolini. Da qui si diparte la scalinata di via Mazzini che collegando la parte bassa a quella alta del paese, interseca magistralmente viuzze e stradine strette che ne fanno il particolare. Di rilievo, per salire alla parte alta del borgo, c’è anche la scalinata di via Roma dall’impatto scenico poiché porta alla Collegiata di Santa Maria della Misericordia risalente al 1835. Cartoceto possiede paesaggi dalla scenografia stupenda, ai quali ci si affaccia esplorando le vie dell’antico castello e non solo. Un paese capace di regalare un’atmosfera d’altri tempi che vale veramente la pena di conoscere.

CORINALDO

Corinaldo è conosciuto anche come il paese dei matti e dei polentoni, ciò è legato a dicerie su alcuni abitanti un po’ strambi. Il paese è circondato da bellissime mura, risalenti al 1300 che di per sé sono molto visitate e frequentate. Ma la bellezza per eccellenza è rappresentata dalla scalinata dei 100 gradini, detta della Piaggia, essa è il fulcro della tradizione di Corinaldo. Al suo centro un pozzo che, ogni anno si presta alla scenografia, per la rievocazione della Contesa del Pozzo della Polenta. Tra i matti, degni di nota, c’è “scuretto” il quale, amante del vino, spendeva tutti i soldi che il figlio gli mandava dall’America, perché gli costruisse una casa che in realtà fu costruita solo nella facciata, oggi la si può ammirare lungo la scalinata ed è divenuta il simbolo del paese. Alla scalinata fanno da sfondo, oltre ai campi ed agli splendidi vigneti, molti monumenti e chiese come quella dell’Addolorata, dalla cripta dedicata a Santa Maria Goretti, originaria del luogo.

ANCONA

Ancona, capoluogo di regione, ha certamente numerosi siti da visitare e di certo, tra questi, non si può escludere il Monumento in memoria dei Caduti della Prima Guerra Mondiale, nel Rione del Passetto. Della parte alta sono riportati i versi del sonetto di Giacomo Leopardi. All'”Italia”: “Beatissimi voi che offriste il petto alle nemiche lance per amor di costei che al sol vi diede”. Il Monumento è inaugurato da Mussolini nel 1932 è costruito in pietra bianca d’Istria ed è circondato dalla Pineta, luogo di incontro estivo, molto frequentato e sicuramente uno degli angoli più suggestivi della città dorica. Dal monumento una maestosa ed elegante scalinata di marmo bianco conduce al mare e alle grotte dei pescatori. Osservando da questa angolazione l’intera struttura sembra un’aquila in volo, con le rampe che ne simboleggiano le ali aperte, ed il monumento che fa da testa coronata.

NUMANA

Numana, località balneare molto apprezzata alle pendici del Monte Conero, racchiude nel suo centro storico numerosi scorci caratteristici. Tra questi spicca la storica scalinata denominata via della Marina ma meglio nota come “costarella” poiché, come sottolinea anche l’autore Cesare Romiti. “… quella strada ripidissima, quel sentiero inverosimile, … in certi punti raggiunge la pendenza del 24 o 25%“. In vicolo, dunque, molto ripido e stretto, anticamente abitato quasi esclusivamente da pescatori che lo utilizzavano per scendere dalla parte alta del paese fino al porto. La “costarella“, contornata da graziose casette in pietra o colorate ed è attualmente utilizzata da residenti e turisti per raggiungere il mare o più semplicemente per godere di magnifici scorci da cartolina. D’estate diviene anche palcoscenico naturale per la mostra pittorica “Arte sotto le stelle“, un appuntamento con gli autori marchigiani contemporanei che si rinnova ormai da diversi anni.

JESI

Jesi, posizionata a poco più di 20 Km dal Mare Adriatico, è il centro più importante della Vallesina. Aggirarsi alla scoperta di questa città significa esplorare una realtà ricca di arte e di storia, fra monumenti, musei, biblioteche, racchiusi nelle possenti mura cittadine costellate da sontuosi palazzi nobiliari in una trama intricata di vicoli, piazzette e scalinate. Tra queste ultime spicca la singolare “scalinata della morte” ai quali molti attribuiscono il nome per l’asprezza della salita, ma che in realtà la tradizione vuole derivi dalla presenza in cima alla salita della cosiddetta Chiesa dell’Adorazione conosciuta anche come Chiesa della Morte perché officiata dalla Confraternita dei Poveri e della Morte il cui compito istituzionale era l’assistenza ai carcerati e la sepoltura dei defunti. In fondo alle scalette si trova, ad opera dell’architetto Baccio Pontelli, il torrione di Mezzogiorno, chiamato così perché rivolto a sud ed edificato nella prima parte del XV secolo sotto il pontificato di Nicolò V.

Altro percorso interessante è quello che da Porta Valle conduce a Piazza Federico II. Facendo, infatti, ingresso all’interno della lunga e ben conservata cinta muraria e muovendosi su di una scalinata che taglia il centro storico si sbuca nella prestigiosa piazza, contornata da vari edifici tra cui il Duomo dedicato a San Settimio ed il Palazzo Balleani al cui interno è allestita l’IME Experience, un progetto dedicato alla conoscenza, alla formazione, alla divulgazione e alla degustazione dei prodotti enogastronomici marchigiani di qualità.

MACERATA

Macerata, città situata su di una collina a 311 metri sul livello del mare nasce come Comune nel 1138 e sviluppa già dal ‘600 il centro storico che ancora oggi la caratterizza. In particolare le “scalette” nascono per esigenza di collegare piazza della Libertà identificato come centro amministrativo in alto a quello commerciale più in basso, ovvero piazza del Mercato oggi piazza Mazzini. Inizialmente la scalinata era un semplice sentiero impervio tra piante e sterpaglie. Solo a fine del ‘400 prende la forma che oggi appare al visitatore: nel 1466 venne rivestita di cotto e nel tempo subì diverse modifiche strutturali anche in risposta ad esigenze di integrazione architettonica e climatiche del luogo. Oggi le “scalette” sono molto frequentate dai numerosi universitari e turisti che popolano la città, i quali ne fanno punto di incontro o percorso per raggiungere la piazza dove si trova il famoso orologio planetario dal grande quadrante blu a cerchi concentrici, che oltre a indicare l’ora e scandirla con i suoi rintocchi, indica anche le fasi lunari e il movimento dei corpi celesti, un esemplare unico tra gli orologi da torre rinascimentale.

PETRITOLI

Petritoli, Comune in Provincia di Fermo che domina la vallata dell’Aso, offre una vista che spazia dai Monti Sibillini fino al Mare Adriatico. Anche a Petritoli non mancano maestose scalinate, prima fra tutte quella che porta al sontuoso ingresso monumentale fatto di Tre Archi Gotici racchiusi tra due torrioni del XIV sec. Scorcio, questo, molto gettonato dalle numerose coppie di sposi, specie straniere, che scelgono questo borgo per celebrare il proprio matrimonio. Altra scalinata d’effetto è quella che dalla vicina piazza Mazzini porta alla parte alta di Petritoli: il Borgo Vecchio. Una volta esisteva la parte alta del castello, poi con il perdere della funzione militare iniziò lo sviluppo a borgo attorno a largo Lucentini e piazza della Rocca. In quest’ultima si giunge fino alla spettacolare torre civica.

GROTTAMMARE ALTA

Grottammare Alta è un borgo medievale che si trova a picco sul mare da cui domina la città moderna. L’antico nucleo era collocato sul colle per scopi difensivi e l’imponente Castello, ancor oggi visibile, fungeva da torretta da avvistamento. Grottammare sorprende il visitatore per la splendida vista sulla riviera adriatica. per la vegetazione rigogliosa in cui spiccano gli aranci e per l’incanto degli scorci del borgo antico. La fitta trama urbanistica nella quale si snodano stradine, vicoli, sottopassi e scalinate formano, grazie al paesaggio circostante, una stupenda scenografia. Le scalinate sono molte, specie all’ingresso del paese, ciascuna con la propria caratteristica dominante, in particolare la ripida scalinata, dal fianco destro della Chiesa di Santa Lucia che giunge fino a Porta Castello, uno dei tre ingressi del paese, fino ad arrivare ad un luogo suggestivo dove si ha l’intera visione della fortificazione e più in alto dove è possibile scorgere panorami mozzafiato fino alle spiagge ed al mare sottostante.

 

Come furono scoperte le Grotte di Frasassi?

,
1 Ottobre 2018turismomarche
A 47 anni dalla scoperta delle Grotte dei Frasassi si aggiunge un altro rinvenimento ad opera del CAI di Jesi ovvero la Grotta della Via Crucis. Ma come furono scoperte le Grotte?

Tutto iniziò attorno al giugno del 1948 quando il Gruppo Speleologico Marchigiano della provincia di Ancona stava battendo da mesi la zona. Numerose furono le esplorazioni (per ricerche riguardanti studi naturalisti e storici) che si effettuarono anche a cavallo delle due guerre, ma la storia di quel territorio cambiò il 28 giugno del 1948 quando fu rinvenuta l’ingresso della Grotta del Fiume.

Più tardi, nel 1966 scoprì un percorso che dall’ingresso procedeva per oltre un chilometro. A quel punto le esplorazioni si moltiplicarono, moltissimi furono gli speleologi che ogni anno si recavano nella zona. Nel luglio del 1971 alcuni esperti della zona si trovarono però di fronte ad una strettissima apertura da cui fuoriusciva una corrente d’aria a dir poco sproporzionata. Lavorarono per settimane per ampliare il passaggio e scoprirono prima un tracciato di cinque chilometri e poi, il 25 settembre del 1971, la Grotta Grande del Vento.

In quella fortunata spedizione fece parte anche Fabio Sturba che recentemente ha rilasciato un’intervista a La Repubblica, assieme agli altri compagni di spedizione, per i 47 anni della scoperta. In quell’occasione ha spiegato anche come fu rinvenuta la stupenda Grotta Grande del Vento:

“Ho lanciato un sasso e aspettato di sentire il tonfo. Quando ha toccato terra, ormai non ci speravo più […] Un sorteggio con i fiammiferi ha deciso che l’onore sarebbe toccato a Maurizio Bolognini, poi a me. Sono andato giù aggrappato a una fune, intorno vedevo solo il buio: mi sono sentito un ragno appeso al filo. È stato in quel momento che ho capito quanto siamo infinitamente piccoli […] Andavamo il sabato, la notte dormivano qualche ora in grotta sopra un banco di gesso che assorbiva un po’ l’umidità e riemergevamo solo la domenica”.

Questa settimana invece registriamo un ulteriore scoperta. Il gruppo del CAI di Jesi ha ufficializzato la scoperta di una nuova cavità denominandola Grotta della Via Crucis. Sembra aver dimensioni molto piccole e si trova nel versante San Vittore di Genga.

Le Grotte di Frasassi rimangono un enorme spettacolo da dover visitare.

L’elenco di tutte le castagnate nelle Marche

, , , , , , ,
26 Settembre 2018turismomarche
Ottobre è il mese delle “castagnate” un modo per assaggiare un ottimo prodotto della nostra terra oltre che una scusa per visitare i bellissimi paesini che le ospitano.

Non si sa quale sia l’origine del castagno. Pensate che vi sarebbero reperti fossili che attestano la nascita dell’albero datandola a circa 10 milioni di anni fa in Asia ma anche in Europa e nelle Americhe. In ogni caso era conosciuta già dall’antica Grecia grazie alla quale abbiamo parecchie testimonianze scritte.

La tradizione vuole che verso la fine di settembre e gli inizi di ottobre i mercati ed i paesi si organizzavano per le feste della castagna o per delle semplici vendite. Essendo un prodotto molto importante anch’esso inficiò sull’organizzazione della collettività dando vita a feste e riti pagani che poi verranno ad oggi conservati con l’avvento del Cristianesimo.

Ecco a voi l’elenco delle “castagnate” nelle Marche [in aggiornamento.. segnalateci gli eventi!].

Sagra delle Castagne il 14 Ottobre a Valfornace (MC)

Sapori d’Autunno il  13 e 14 ottobre a Montefalcone Appennino (FM)

XXIV Sagra della castagna il 14 ottobre a Pievebovigliana (MC)

Festa delle castagne dal 19 al 21 ottobre a Lunano (PU)

Festa d’autunno il 20 ed il 21 0ttobre ad Acquasanta Terme (AP)

Castagnata in Piazza il 21 ottobre a Montefiore dell’Aso (AP)

Castagnata in piazza il 21 ottobre a Smerillo (FM)

Festa della castagna 21 e 22 ottobre Colmurano (MC)

Festa della castagna dal 24 al 28 ottobre a Montefano (MC)

L’autunno in piazza a Pesaro dal 26 al 28 ottobre a Pesaro (PU)

Sagra mercato della castagna il 27 e 28 ottobre a Montemonaco (AP)

Castagnata il 28 ottobre Penna San Giovanni (MC)

—-

Castagnata data da definire a Montegiorgio (FM)

Fiera di San Martino data da definire a Grottammare (AP)

 

Un viaggio alla ricerca della Banda Grossi

, , , , , ,
26 Settembre 2018turismomarche
Il 20 settembre scorso è uscito il film la Banda Grossi. Oggi vi facciamo una proposta per tutti gli appassionati di cinema e storia!

Nelle sale cinematografiche di tutta Italia è uscito pochi giorni fa e si intitola “La Banda Grossi. Una storia vera quasi dimenticata”. Opera di Claudio Ripalti che ripropone una storia come dice il sottotitolo oramai dimenticata. Parla di una vicenda di brigantaggio all’epoca del Risorgimento italiano quando le Marche erano in fermento per unirsi al resto d’Italia. Un bracciante, Terenzio Grossi, riunisce un gruppo di persone che si muoveranno in provincia e diventeranno famosi per le violenze commesse, le aggressioni e gli omicidi contro i potenti ed i ricchi.

Il film è stato girato nei luoghi dove sono state compiute le azioni della Banda ovvero la Gola del Furlo, i monti Catria, Pietralata e Nerone, Urbino, Fermignano, Petriano, Acqualagna, Urbania e Sant’Angelo in Vado. E proprio in questi luoghi ed questi borghi che ancora riecheggiano quelle storie e non solo che vi invitiamo a visitare.

Come potrete vedere anche dal film, per chi non l’ha ancora visto, le vicende si svolgono attorno alla metà del 1800 e sono uno dei fenomeni di brigantaggio più settentrionale che si ebbero nell’epoca. Parliamo quindi della zona del Montefeltro dove contro l’avvento dell’Unità d’Italia questa banda assieme a parte del popolo insorse. La banda Grossi fu responsabile di episodi di rivolte contro i piemontesi ed a favore dello Stato della Chiesa che attraverso i suoi rappresentanti del luogo probabilmente favorì anche le loro attività.

Secondo il processo che si svolse il 25 giugno del 1864 i briganti furono colpevoli di delitti contro la proprietà, dell’omicidio di quattro carabinieri. La condanna per il capobanda Terenzio Grossi, di Urbania, fu la ghigliottina. Pena che dovette scontare a Pesaro il 25 ottobre dello stesso anno.

Il trailer del film 

Un tour nelle Marche per tutti gli appassionati di sport

, , ,
26 Settembre 2018turismomarche
Ecco a voi un percorso unico per tutti gli appassionati di sport! Dal calcio alla pallavolo, dalla scherma fino al basket ecco a voi la nostra proposta.

Siete pronti per partire con uno dei nostri grandi tour? Ecco a voi, una proposta a dir poco particolare: percorriamo insieme i migliori luoghi simbolo di eccellenza sportiva delle Marche. Luoghi che riecheggiano grandi sfide o che sono tutt’ora un luogo d’attrazione sportiva. Stavolta iniziamo dal sud, da Ascoli Piceno.

Questo è il fortino dell’Ascoli Calcio 1898, squadra che milita nel campionato di Serie B di calcio. Risale al 1955 anche se la sua ristrutturazione più importante si deve al mitico presidente cui è dedicata la parte del tifo più caldo nonché il viale antistante lo stadio: Costantino Rozzi. Venne inaugurato nel 1962 con un match tra Italia ed Inghilterra.

La storia dello stadio divenne sempre più luogo di incontri avvincenti con l’arrivo in Serie A dell’Ascoli Calcio (nel 1974), anno in cui anche il tifo ascolano si stava organizzando. Pensate che qui giocò l’Italia mondiale dell’85 (contro il Portogallo) è stato luogo di intense stagioni di Serie A e B dove i giocatori più blasonati (come Francesco Totti per esempio) hanno calpestato l’erba del Del Duca. Ma è stato anche il luogo che ha ospitato due test match dell’Italia di rugby nonché vari importanti concerti. Vi consigliamo di visitare questo gioiello durante una partita dell’Ascoli Calcio.

    • L’Eurosuole Forum di Civitanova Marche


Sapete che per vedere qualche partita di Champions League dovrete venire a Civitanova Marche?! Stiamo parlando naturalmente della pallavolo dove la Lube Civitanova Marche è una delle regine italiane e mondiali. Il palazzetto è stato costruito nel 2014 e può ospitare fino a 4000 spettatori, un’eccellenza per la pallavolo fino all’anno scorso con il parquet tricolore.

Quest’anno il campionato sarà molto avvincente la Lube Civitanova Marche è riuscita ad acquistare i migliori giocatori in circolazione (Leal e Simon su tutti) ed a tenersi stretti i suoi di gioielli (Juantorena e Sokolov per esempio). Siamo pronti ad assistere a moltissime partite di altissimo livello!

      • L’Adriatic Arena di Pesaro

Il tempio della pallacanestro marchigiana si trova a Pesaro: è la casa della Victoria Libertas Pesaro. Un impianto spettacolare che riesce ad ospitare fino a 10 mila spettatori, non a caso è il luogo anche di numerosi concerti (c’hanno suonato anche Eric Clapton, Pino Daniele, Pavarotti, Santana, Jovanotti, Queen, Oasis, Vasco Rossi e molti altri). La sua inaugurazione risale al 1996 con uno stupendo concerto di Luciano Pavarotti. Data la sua forma ed il suo stile è conosciuto anche come l'”Astronave”.

Per gli amanti del basket, invece, si chiama BPA Palas ovvero il luogo simbolo di quella che era la mitica squadra di casa, la Scavolini Pesaro. Ad oggi la squadra marchigiana ha cambiato nome in Victoria Libertas Pallacanestro ma continua a militare in Serie A e a difendere gli scudetti conquistati negli anni ’80.

      • Il Palazzetto dello sport Ezio Triccoli di Jesi

Uno degli sport più in voga nel centro Marche è la scherma. Le migliori ed i migliori atleti a livello mondiale sono della nostra regione. Stiamo parlando del Club scherma di Jesi e naturalmente di Annarita Sparaciari, Susanna Batazzi, Stefano Cerioni, Giovanna Trillini, Valentina Vezzali ed Elisa Di Francisca. Tutti nomi di atleti che hanno vinto l’impossibile a livello mondiale. Quindi, se siete nei paraggi fatevi un giro nel luogo dove crescono i migliori atleti a livello mondiale.

La struttura è stata dedicata allo schermitore Ezio Triccoli, che fondò il club jesino negli anni 40/50 dopo esser tornato da un campo di prigionia in Africa. L’inaugurazione risale al 1992 ed è anche il luogo dove si cimenta la squadra di pallavolo e pallacanestro della città.

      • Beach volley nel fermano

Per questo dovreste tornare nella stagione estiva quando molti chalet allestiscono campi o quando le zone di spiaggia libera vengono attrezzate con campi da beach. Numerosi sono i tornei estivi e molti gli appassionati del fermano e non solo che vengono a giocare. A Porto San Giorgio ha fatto tappa il Campionato Italiano di Beach volley, luogo dove stanno prendendo piede numerose strutture. Sempre nel litorale troverete strutture anche al coperto per prepararsi per la prossima stagione!

Dove andava in vacanza la famiglia di Francesco Totti?

, ,
24 Settembre 2018turismomarche
Nell’intervista di ieri sera a “Che Tempo Che Fa” la storica bandiera della Roma ha raccontato degli episodi molto curiosi della sua vita svelando anche dove andava in vacanza con la sua famiglia.

La trasmissione Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio su Rai1 andata in onda ieri sera (domenica 23 settembre) era piena di eccellenze marchigiane. É stata invitata la nuova Miss Italia, Carlotta Maggiorana, nativa di Montegiorgio e che tornerà molto presto nel suo paese per una grande festa. Sullo sfondo (come potete vedere dalla foto sopra) erano presenti, e saranno presenti per tutta la nuova stagione, dei particolari dei dipinti di Osvaldo Licini il famosissimo artista e pittore nativo di Monte Vidon Corrado.

Un altro momento molto importante per la nostra regione è stato quando hanno intervistato l’ex fantasista della A.S. Roma, Francesco Totti. Intervistato da Fabio Fazio, ha parlato di alcuni episodi della sua vita, tra l’altro dove ha iniziato a camminare (con a fianco un pallone naturalmente). Con la sua solita spontaneità ha indicato come il luogo in cui ha mosso i primi passi all’età di 8 mesi è stata Porto San Giorgio luogo dove la famiglia Totti era solita andare in vacanza d’estate.

Già 40 anni fa, Porto San Giorgio, era una delle mete preferite dai turisti romani e non solo. Dopo quarant’anni il turismo di Porto San Giorgio è cresciuto molto sia livello di servizi che di qualità dell’offerta. Non a caso, la località marina in provincia di Fermo, negli anni è riuscita ad aggiudicarsi ben 19 bandiere blu. Il riconoscimento che certifica la qualità ambientale delle località turistiche e balneari della Foundation for Environmental Education (Fee).

Questo è il video dell’intervista a Francesco Totti

Come salutare l’estate nelle Marche

, , ,
21 Settembre 2018turismomarche
Questo fine settimana finirà l’estate. Iniziamo con il piede giusto la nuova stagione: ecco a voi 5 eventi importantissimi da non perdersi questo fine settimana. 

Sicuramente il Animavì il festival di Pergola, poi c’è un ottimo street food a Porto Recanati, un evento dove ballare nella bellissima piazza del Popolo a Fermo, un importante evento culturale ad Ascoli Piceno e perché no, un tuffo al mare!

Pergola - Animavì Festival
Pergola - Animavì Festival
Sarà premiato il famoso regista tedesco Wim Wenders
« 1 di 5 »

5 cose che non ci scorderemo di quest’estate

, , , ,
19 Settembre 2018turismomarche

Questa settimana finisce ufficialmente l’estate marchigiana. Vogliamo ripercorrere cinque momenti di quest’estate che non ci scorderemo più.

In questa guida abbiamo cercato di aggiornarvi sempre sui migliori eventi dell’estate 2018. Sicuramente qualcuno ce ne sarà sfuggito, ma siamo altrettanto sicuri che non ci sono sfuggiti i migliori. Siamo già al lavoro per prossime stagioni e per un’estate indimenticabile nelle Marche per il 2019. Ora però vogliamo ripercorrere dei momenti e degli eventi che nessuno di noi riuscirà a dimenticare.

5. Hakan Gunday e Aeham Ahmad al Festival Adriatico Mediterraneo

Quando menzioniamo l’Adriatico Mediterraneo Festival sicuramente iniziamo a ragionare in più lingue. Anche quest’anno l’ottima rassegna svoltasi ad Ancona ha avuto ospiti internazionali, e non, di altissimo calibro. Se dobbiamo menzionare due momenti noi scegliamo quelli in cui abbiamo assistito ai racconti di Hakan Gunday che c’ha portato nella sua Turchia priva ancora di libertà d’espressione. Ma soprattutto, all’incredibile concerto del pianista di Yarmouk, un campo profughi di palestinesi, che si trova in Siria con la sua stupenda Song with no name.

4. Il Premio Passaggi 2018 a Liliana Segre

All’interno di uno dei festival culturali più importanti d’Italia, Passaggi Festival, (che quest’anno ha ospitato tra gli altri Nando dalla Chiesa, Piero Angela, Massimo Cacciari e Mario Capanna) c’è stato un momento molto importante. Sì, stiamo parlando della consegna del Premio Passaggi 2018 a Liliana Segre. Nella stupenda cittadina di Fano, con una piazza stracolma è stato a dir poco emozionante ascoltare i moniti, i ricordi e le risposte alle domande della bravissima Bianca Berlinguer. Liliana Segre, è stata nominata senatrice a vita proprio quest’anno, sopravvissuta ai campi di concentramento nazista è stata testimone diretta di questa pagina oscura della storia contemporanea.

La prossima edizione del Passaggi Festival, l’unico festival italiano della saggistica, si svolgerà sempre nella nostra Fano dal 26 al 30 giugno del 2019.

3. Il concerto di Sting & Shaggy ad Ascoli Piceno

Di concerti nell’ascolano ce ne sono stati veramente molti: dal vincitore di Sanremo Ermal Meta a San Benedetto del Tronto, a Goran Bregovic che scaldava i cuori di piazza del Popolo con la sua bellissima musica balcanica. Sempre nell’ascolano sono passati parecchi personaggi famosi del mondo sportivo (tra cui l’allenatore Maurizio Sarri ed il figlio di Maradona) ma pensiamo che l’evento clou sia stata l’esecuzione di Message in a Bottle di Sting & Shaggy nella stupenda cornice di Piazza del Popolo. La rockstar britannica si è letteralmente innamorata dei nostri posti e come se non fosse nulla passeggiava per la città nelle ore prima del concerto.

Poi, il momento in cui è salito sul palco dove i due hanno ripercorso i più bei testi tra i quali anche la famosissima canzone che vi riproponiamo qui.

 

2. Il concerto di Jovanotti all’Abbazia di Roti

Il 5 agosto scorso ha segnato una volta per tutte l’estate nelle Marche. Incredibile l’afflusso di gente che ha assistito all’ultima tappa del concertone di Risorgi Marche. Jovanotti ha chiamato a raccolta ben 70 mila persone che hanno letteralmente invaso i prati dell’Abbazia di Roti a Matelica. Sempre più in crescita, RisorgiMarche, è stata accostata addirittura alla nuova Woodstock. Bene, siamo già in attesa per il calendario del prossim’anno!

 

  1. La vittoria di Carlotta Maggiorana a Miss Italia

Se state pensando che non sia avvenuto nelle Marche e veramente a ridosso della stagione estiva, non possiamo darvi torto. Quello che però che vi possiamo assicurare è che chi ha vissuto questo momento nella nostra regione si sarà sicuramente divertito. A Montegiorgio, il Cinemanzoni ha organizzato una proiezione speciale per l’evento, il tifo da stadio ha coinvolto tutti dai più grandi ai più piccoli. Il sindaco del paese ha promesso una grande festa in onore della più bella d’Italia.

Diciamo che è un evento che non capita propriamente tutti gli anni e che ha emozionato chiunque conoscesse Carlotta Maggiorana. Ora la aspettiamo, la seguiremo e attenderemo impazienti le tappe marchigiane di Miss Italia che selezioneranno la prossima Miss.

Di dov’è Miss Italia 2018?

,
18 Settembre 2018turismomarche

La nostra campagna per una Miss Marchigiana ha sicuramente portato bene! Oltre ad esser bellissima è di un piccolo paese dell’entroterra del fermano.

Era nell’aria. In molti erano fiduciosi nel piccolo paese di Montegiorgio, in provincia di Fermo, che la nuova Miss Italia potesse essere proprio Carlotta Maggiorana. Il Cinemanzoni, piccolo cinema del paese, assieme all’amministrazione, aveva chiamato a raccolta molti concittadini per seguire assieme la finalissima. Il tifo è stato da stadio. E alla fine Carlotta Maggiorana si è aggiudicata il titolo di più bella d’Italia. Un’ennesima eccellenza per la nostra regione in un gioiello di paese.

Dovreste sapere, infatti, che il paesino da dove proviene, Montegiorgio, è bellissimo e sorge su uno dei colli al centro della media valle del Tenna. Molti sono i luoghi da dover visitare. Sicuramente il Teatro Alaleona risalente al 1770 è incredibile per la sua unicità e bellezza, il Portale del Trecento che, situato sopra alle Logge della Piazza, è uno dei resti dell’enorme chiesa di San Salvatore. Le sue chiese in particolare quella principale di San Giovanni e Benedetto, il suo borgo medievale e le sue piccole frazioni.

Insomma, se volete respirare un po’ di bellezza dovrete andare a Montegiorgio.

Cos’è Turismo Marche?

16 Settembre 2018turismomarche

Vi spieghiamo alcuni dei nostri servizi e la nostra mission: aderisci al nostro network, lo hanno già fatto molte strutture!

Il nostro è un circuito internazionale di promozione turistica sul Web che ha l’obiettivo di valorizzare il territorio della Regione Marche in tutte le sue peculiarità e bellezze. Grazie alla nostra innovativa piattaforma di Web Marketing ed alla nostra professionalità siamo in grado di dare la massima visibilità e notorietà nel mondo alle Marche ed alle strutture che aderiscono al nostro network.

Dovreste sapere infatti che non parliamo solo italiano: abbiamo sezioni dei nostri siti in inglese, tedesco, olandese e siamo proiettati ad una costante internazionalizzazione anche grazie alla nostra partecipazione a Grandi Eventi e Fiere Internazionali d’eccellenza. Un circuito autentico ed esperenziale che qualifica la vostra accoglienza proteggendola da false recensioni attraverso la Certificazione Witness Experience che assicura a tutti gli utenti l’affidabilità delle informazioni fornite dai viaggiatori e dalle strutture ricettive.

QUALI SONO I NOSTRI SERVIZI?

Visibilità all’interno dei nostri portali

I nostri siti ed i nostri socials garantiscono visibilità sul web alle strutture ricettive che aderiscono al network; un flusso di visite sempre più ampio, costante supportato dal blog e proveniente da ogni parte del mondo. Inoltre, avrete la possibilità di diffondere le vostre offerte e promozioni all’interno di un portale specifico.

Gestione dei socials

Pensiamo che sia fondamentale avere un’ottima presenza all’interno dei socials (Facebook & Instagram). Noi vi offriamo dei pacchetti fatti in base alle vostre esigenze per gestire al meglio il vostro brand, comunicare, coinvolgere ed aumentare il vostro pubblico.

Brand Reputation, Brand Identity & Sentiment Analysis

La brand reputation è una realtà decisiva per chi decide di ottenere il massimo dalla propria attività online. Qual è il feedback dei clienti? Quali le indicazioni della rete?

Ogni business ha un’immagine da costruire, proteggere e mantenere. Noi monitoriamo costantemente la vostra immagine aziendale, studiamo le strategie per migliorarla, offriamo servizi ed assistenza per una comunicazione efficace. La sentiment analysis, in tal senso, è lo strumento fondamentale per capire ed analizzare il livello di gradimento che gli utenti esprimono sul web nei confronti della vostra accoglienza.

Seguiremo i vostri ospiti raccogliendo le loro esigenze ed aspettative ancor prima dell’inizio del soggiorno e, successivamente, i giudizi sulla vacanza trascorsa nella vostra struttura, rendendoli protagonisti di consigli e suggerimenti per un possibile continuo miglioramento.

La nostra è una strategia mirata alla fidelizzazione con gli utenti che navigano nei vostri websites e nelle vostre pagine socials.

Recensioni all’interno del nostro blog

I nostri articoli vantano migliaia di lettori e per questo abbiamo pensato di inserivi con recensioni speciali da noi prodotte all’interno del nostro blog e divulgate nei nostri socials.

Turismo di Alta Qualità & Certificazione di Autenticità Witness Experience

La nostra mission è quella di fomentare qualità nel settore turistico. Siamo leader nel settore dell’avioturismo con la nostra presenza annuale alla AeroFriedrichshafen ed abbiamo stretto accordi con tour operator di Dubai.

La Certificazione Witness Experience, invece, garantisce a viaggiatori ed utenti che le informazioni contenute sui portali siano autentiche e veritiere, impedendo la pubblicazione e diffusione di falsi giudizi e recensioni: l’intero network è soggetto a rigorosa sorveglianza da parte di un Comitato Tecnico che con cadenza periodica verifica l’autenticità sia delle informazioni diffuse dalle strutture ricettive attraverso i nostri portali, che delle recenzioni pubblicate da ospiti e utenti.

Branding Improvements

Ovvero come migliorare il tuo brand. Siamo sempre alla ricerca di qualità, quindi mettiamo a disposizione i nostri professionisti per servizi fotografici, video, di creazione di siti web ed organizzazione di eventi.

SFOGLIA LA NOSTRA BROCHURE

 

Miss Italia 2018: le quattro finaliste marchigiane

, ,
11 Settembre 2018turismomarche

Ricordatevi bene questi numeri: 05, 10, 12 e 15. Sono i numeri delle nostre bellezze marchigiane che sfileranno domenica e lunedì prossimo per le selezioni e per le finali.

Ciò che trovate all’interno dei nostri portali sono proposte di viaggio tesi ad una ricerca della bellezza. Vi parliamo di paesini che si affacciano sul mare, di borghi incantati in mezzo alle montagne e panorami mozzafiato. Quest’oggi vi parliamo di altre bellezze sempre made in Marche: le nostre miss.

Sono arrivate in quattro alle selezioni finali e sono loro che rappresenteranno la nostra regione. Laura Schiavoni: 26 anni, di Osimo, eletta nella selezione regionale di Caldarola. Erika Franceschini: 25 anni di Ascoli Piceno, eletta come “Miss Equilibra Marche”. Carlotta Maggiorana: 26 anni di Montegiorgio o meglio “Miss Marche 2018”. Veronica Nucci: 18 anni e viene da Loreto con la fascia di Miss Cinema Marche.

Le semifinali e le finali della 79a edizione di Miss Italia si svolgeranno a Milano domenica 16 settembre (le semifinali) e lunedì 17 settembre (le finali). Saranno trasmesse su La7 con la conduzione di Diletta Leotta e Francesco Facchinetti.

Cosa fare questo fine settimana nelle Marche

, , , ,
7 Settembre 2018turismomarche

Sicuri che l’estate sia finita? Beh, a prescindere dal tempo, ecco a voi un ottimo spunto per questo vostro fine settimana

Ecco a voi l’elenco dei nostri suggerimenti (mentre qui trovate l’elenco di tutte le sagre di settembre):

Questo è l’evento che molti di voi stavano aspettando! Nella bellissima Camerano (QUI trovate una guida che vi possa dare una mano per capire meglio la storia e cosa vedere del paesino) dal 7 al 9 settembre la festa del vino più importante che ci sia. La degustazione dei vini sarà accompagnata da numerosi spettacoli, ottima cucina e da convegni sul vino. Occasione unica per conoscere una delle peculiarità del posto assieme alla bellezza del posto.

Per tutto il fine settimana all’interno dello stupendo Castello della Rancia si svolgerà la seconda edizione del Tolentino Jazz Festival. Anche quest’anno tantissimi sono gli autori di fama nazionale (e non solo). Potrete assistere ai tributi ad Amy Winehouse e Jimi Hendrix oppure al concerto di Mafalda Minozzi, si esibirà anche il  Tolentino Jazz Quartet domenica e ci saranno i Malafede Trio a concludere la serata. All’interno della rassegna che si concluderà domenica 9 anche gli stand dei produttori di liuteria e strumenti a fiato, la mostra mercato del Jazz in vinile, la mostra “Omaggio ad Irene Higginbotham” e molte altre sorprese. Insomma, un appuntamento imprescindibile per gli amanti del jazz.

Questo è l’evento atteso da tutti i pesaresi! La tradizionale festa di San Nicola a Pesaro: tutto il lungomare diventerà un miscuglio di colori e profumi. Saranno oltre 6.500 i metri del fronte espositivo e ben 643 gli espositori che parteciperanno quest’anno. L’evento che da sempre raccoglie migliaia di visitatori (300 mila) sarà allietato da numerosi eventi per ogni gusto da animazioni per bambini all’immancabile spettacolo pirotecnico a ritmo di musica. L’evento si svolgerà da domenica 9 a mercoledì 12 settembre.

Settembre è sinonimo di feste del vino. Ed una delle principali sicuramente è Lu Vurgu Fa Cantina che si svolgerà a Francavilla d’Ete, in provincia di Fermo. Quest’anno, ad esibirsi nel palco ci saranno i Frakantò (oggi) e Rick De Suinis & De Suinis Band (domani).

  • Tutti gli eventi culturali ad Ascoli Piceno

Ad Ascoli Piceno questo fine settimana di eventi culturali ce ne sono veramente tanti quindi ve li elenchiamo brevemente. Iniziamo con il laboratorio artistico per bambini organizzato dai Musei Civici quando nel pomeriggio di venerdì 7 settembre sarà possibile visitare il museo e partecipare ai laboratori per apprendere attraverso l’arte. Sempre venerdì 7 (ma di sera) sarà possibile partecipare allo spettacolo di flamenco con la compagnia Arte y pasion flamenca accompagnati dalla chitarra del maestro Josè Alberto Rodriguez Gómez.

Sabato 8 invece potrete assistere ad un incontro con l’autore per la presentazione del libro Unidos Venceremos – Storie dal commercio equo&solidale presso la Libreria Prosperi mentre nella serata potrete partecipare al concerto “I tesori del barocco” presso l’Auditorium Neroni. Domenica 9 cosa se non una passeggiata in città? L’itinerario però seguirà le tracce dello scienziato ascolano Antonio Orsini, a partire dalle 10.30.

Il nuovo video di Jovanotti girato nelle Marche

, ,
3 Settembre 2018turismomarche

Come ben sapete lo scorso 5 agosto l’artista romano si è esibito all’abbazia di Roti all’interno della rassegna di RisorgiMarche. Bene, ora c’ha regalato anche un video stupendo.

È lo stesso artista romano che nel suo profilo facebook annuncia l’uscita del video registrato in provincia di Macerata dedicandola a tutti i suoi followers come augurio per un buon inizio Settembre:

prima che il vento si porti via tutto…vi auguro la strana felicità che arriva a settembre. Amo questa versione live sgangherata rock’n’roll de “estate addosso” a RisorgiMarche. Godetevela! e forza settembre facci sognare, sei il vero inizio dell’anno nuovo!

Esce quindi su Jova.TV canale YouTube di Jovanotti il video della canzone “L’Estate Addosso” registrata lo scorso 5 agosto nell’ambito della rassegna musicale di RisorgiMarche. Un evento che ha fatto convogliare le attenzione dei giornali e dei telegiornali sui nostri territori grazie anche all’apporto dei 70 mila presenti. Un evento che è stato paragonato ad una nuova Woodstock, proprio nelle Marche. In attesa del nuovo festival del prossim’anno, ringraziamo Jovanotti per quest’ennesimo regalo che fa alla nostra regione.

La canzone non ha bisogno di presentazioni, la conoscete tutti è L’Estate Addosso.

Qui le foto ufficiali dell’evento caricate da RisorgiMarche.

Qual è la ricetta per vivere più a lungo?

,
30 Agosto 2018turismomarche

Sta destando parecchio scalpore uno studio pubblicato dall’Università di Helsinki che probabilmente ci dà la pozione magica per vivere più a lungo. Di cosa si tratta..

Secondo gli studiosi della prestigiosa Università finlandese, che si sono occupati di questa ricerca dal 1974, la questione è oltremodo seria: vive più a lungo chi ha la possibilità di staccare dal lavoro per almeno tre settimane consecutive. Infatti, secondo i risultati pubblicati in questi giorni e che hanno esaminato la vita di 1222 persone di sesso maschile, si è scoperto che l’aspettativa di vita migliora quando il distacco dal lavoro supera i 21 giorni.

I dati sono alquanto interessanti: pensate che i restanti hanno il 37 per cento in più di probabilità di morte rispetto a quelli che hanno impiegato più di tre settimane. Ovviamente il giusto connubio è quello del mangiar sano, esercizio fisico, curare i propri hobbies e di un’ottima dose di relax!

Lo studio ci invita ad andare in vacanza: noi cogliamo l’occasione per dirvi che i luoghi giusti sono quelli della nostra regione dove il mangiar sano, la possibilità di far sport e le Bellezze dei luoghi la fanno padrona. Fatevi una lunga vacanza. Fatevela nelle Marche.

Tutte le sagre di Settembre nelle Marche

,
29 Agosto 2018turismomarche

Cosa fare nelle Marche a Settembre? Ecco uno spunto culinario..

A partire da questo fine settimana inizierà già Settembre. Mese di vacanze per molti o di rientro al lavoro per altri. In entrambi i casi se siete nelle Marche o se volete progettare un weekend all’insegna del buon cibo vi forniamo l’elenco di tutte le sagre che si svolgeranno nella nostra Regione.

27a Sagra della Polenta dal 25 agosto al 4 settembre a Montefiore di Recanati (MC)

Juttenìzie – Ghiottonerie nel Borgo dal 26 agosto al 10 settembre a Grottammare Alta (AP)

8a Sagra Bruschetta, Vino e Fantasia dal 31 agosto al 2 settembre a Canavaccio (PU)

Sagra delle polente con sughi tradizionali e dello Scartozzà dal 31 agosto al 2 settembre a Monterubbiano (FM)

Festa della Birra Campocavallo dal 31 agosto al 2 settembre a Campocavallo di Osimo (AN)

Festa della Cipolla 1 e 2 settembre a Castellone di Suasa (AN)

Sagra del Fagiolo 1 e 2 settembre a Frontino (PU)

23a Festa della Birra di Altotting dal 6 all’8 settembre a Loreto (AN)

8°Festival del Salmone dal 7 al 9 settembre a Monteleone di Fermo (FM)

21a Sagra della patata dal 7 al 9 settembre a Palmiano (AP)

Festa del Formaggio Marchigiano l’8 ed il 9 settembre a Montemaggiore al Metauro (PU)

Festa del Rosso Conero di Camerano dal 7 al 9 settembre a Camerano (AN)

Sagra nazionale del polentone alla carbonara 9 settembre a Piobbico (PU)

Lu Vurgu fa Cantina dal 7 al 9 settembre a Francavilla d’Ete (FM)

Anghiò Festival del Pesce Azzurro dal 12 al 16 settembre a San Benedetto del Tronto (AP)

Festa dell’Uva Cerreto d’Esi dal 13 al 16 settembre a Cerreto d’Esi (AN)

Festival della pizza di qualità e birra artigianale dal 13 al 17 settembre a Fermo (FM)

Street Food Festival dal 14 al 16 settembre a Marcelli di Numana (AN)

Sagra de la Pulenta co’ lu vaccalà… e pesce fritto dal 14 al 16 settembre a Montegiorgio (FM)

Sagra della Polenta dal 14 al 16 settembre a Tavoleto (PU)

Festa del Vino il 15 ed il 16 settembre ad Ortezzano (FM)

Festival dei Sapori dal 15 al 18 settembre ad Osimo (AN)

Porto Recanati Street Food Festival dal 20 al 23 settembre a Porto Recanati (MC)

Festa dell’uva dal 21 al 23 settembre a Montefelcino (PU)

Finger Food Festival Pesaro dal 21 al 24 settembre a Pesaro (PU)

Pane Nostrum dal 27 al 30 settembre a Senigallia (AN)

Festival della carne bovina della razza Marchigiana dal 28 al 30 settembre a Santa Maria in Piana (MC)

Grappolo d’Oro il 29 settembre a Potenza Picena (MC)

Ascoli Piceno International Street Food dal 28 al 30 settembre ad Ascoli Piceno (AP)

Festa Del Fungo dal 29 settembre al 7 ottobre a San Sisto (PU)

Il meteo per questa settimana nelle Marche

,
27 Agosto 2018turismomarche

Come finirà agosto? Ed ora inizierà a fare freddo? Sarà ancora possibile andare al mare? Proviamo a rispondere a tutte le vostre domande qui!

Come ben sapete dare delle previsioni per tutta la settimana è un’operazione a dir poco rischiosa, quasi sicuramente le previsioni del fine settimana cambieranno. Ma, facendo un giro per tutti i principali siti internet di previsioni meteo abbiamo delle notizie a dir poco confortanti per questa prima parte della settimana. Sicuramente sarà possibile tornare al mare e sicuramente lo potrete fare nelle nostre spiagge. Vediamo però grazie a ilmeteo.it le previsioni per questo inizio settimana:

LUNEDÌ

MARTEDÌ

MERCOLEDÌ

GIOVEDÌ

Anime perse in un luogo incantato

, ,
22 Agosto 2018turismomarche

Pubblichiamo la recensione di una nostra lettrice del libro “Anime Perse” di Umberto Piersanti, scrittore e poeta urbinate, una delle nostre eccellenze marchigiane.

Nell’estremo nord delle Marche, nell’Alto Montefeltro, tra Monte Grimano e San Marino ci sono ben sei centri di recupero diretti da Ferruccio Giovanetti. Sono edifici antichi e ben curati con gli orti dinnanzi e tutt’attorno lo splendido scenario delle colline che si diramano fino ad Urbino ed oltre: dall’altra parte si vede il mare tra Riccione, Cattolica, Pesaro e Fano. Qui arrivano da tutta Italia queste “anime Perse”: persone che hanno commesso delitti atroci, altre che sono afflitte da disturbi psichici profondi, altre ancora intrappolate nel tunnel infernale della droga.

Ferruccio Giovanetti ha raccontato allo scrittore e poeta Umberto Piersanti diciotto storie esemplari del dolore umano racchiuso in questo luogo quasi di idillio. Umberto Piersanti le ha interpretate da scrittore restando ancorato alla realtà dei fatti accaduti, ma tentando di entrare nel loro animo e nei loro pensieri. È nato così il libro “Anime perse”, il più recente dello scrittore urbinate, edito quest’anno dalla “Marcos y Marcos”.

Ecco alcuni di questi diciotto casi: “Enrico ha tagliato la gola ad un pescatore per un commento fuori luogo; Mario ha sparato al vicino perché gli rubava la terra. Claudia doveva porre fine alle sofferenze di Lucia; Luisa aveva tutte le ragioni per brindare con la madre, alla morte del padre.”

Umberto Piersanti racconta queste storie senza giudicare, non condanna ma neppure è incline a facili assoluzioni, una pietas, forse più di tipo classico che cristiano, pervade queste pagine: “homo sum, humani nihil a me alienum puto”. Nessuna colpa può togliere la radice umana di ogni individuo, anche se naturalmente lo sfigura ed oscura: anzi, il semplice perdono aprioristico, diventa da un punto di vista etico quasi un’offesa nei confronti di chi ha commesso il crimine.

Ma questa splendida natura, queste stanze perfette e ben ordinate possono intaccare o addirittura distruggere la sofferenza? E lo possono fare le cure e le attenzioni dei medici, degli educatori e in genere di tutti gli operatori?

Qualcuno ha trovato un po’ di quiete tra le siepi d’alloro e la cura degli orti: ma per la maggior parte resta un senso di inquietudine e di reclusione che niente e nessuno può dissolvere.

“Anime perse” è un libro organico e coerente: le storie più diverse si incontrano in un medesimo luogo da cui spesso parte il racconto attraverso una serie di flashback dei protagonisti e lì si conchiude a suggellare una storia.

Ritroviamo anche in questo nuovo libro lo sguardo attento e amoroso di Umberto Piersanti su campi, cespugli, rondini che sfrecciano: per molti critici oggi Umberto Piersanti è considerato il poeta per eccellenza della natura.
Dramma e poesia, realismo e lirismo si incontrano e si compenetrano perfettamente in queste pagine.

di Annie Seri

Grande successo per “Live in Fermo”

, , , ,
21 Agosto 2018turismomarche

Grande successo per “Live in Fermo” la notte del 19 agosto trascorsa all’insegna della musica anni ’70 ’80 ’90.

Piazza del Popolo animata dalle travolgenti note di quei suggestivi anni ed invasa da un pubblico proveniente anche da fuori regione, numeroso e partecipe.

Gli artisti si sono esibiti sotto la magistrale regia dell’organizzatore Stefano Castori sostenuto dall’amministrazione comunale e dai vari sponsor tra cui il nostro network marchetravelling.com e turismomarche.com che hanno fortemente creduto nella riuscita della manifestazione con la più ampia soddisfazione di ogni aspettativa.

Una piazza gremita di gente che ha ballato, dunque, grazie ai grandi maestri della musica, Dj Mozart, Dj Rubens, Mario Mazzaferro Dj  sotto un cielo di stelle di fine estate e avvolti dalle suggestive luci proiettate lungo i portici creando la cornice di quello che ormai viene definito da tutti come una discoteca a cielo aperto.

Di successo, dunque, la fusione tra elementi chiave quali: arte, turismo, territorio. Una strada, quella intrapresa, di cui le premesse non lasciano dubbi e aprono le porte alla replica invernale per un grande Capodanno 2019 in piazza a Fermo.

5 foto dell’estate marchigiana

, , ,
21 Agosto 2018turismomarche

Intanto vi ricordiamo che l’estate finirà il 23 Settembre e non prima (ahi noi, per molti le ferie finiscono prima), secondariamente (QUI) vi diamo qualche suggerimento sulle cose da fare in questa stagione nelle Marche.

Per ulteriori spunti, potete godervi 5 foto stupende scattate nella nostra Regione. Da nord a sud:

GRADARA

MEZZAVALLE

PORTO RECANATI

• F I R E W O R K S • ⭐️

Un post condiviso da Eleonora Pacelli (@eleonora.pacelli) in data:

SANTA VITTORIA IN MATENANO

ASCOLI PICENO

Un post condiviso da mumandtrip (@robyfaraotti) in data:

Live in Fermo ’70 – ’80 – ’90

, , , , ,
30 Luglio 2018turismomarche

Live in Fermo ’70 – ’80 – ’90 è l’imperdibile appuntamento con la musica e tanto divertimento a Fermo il 19 agosto 2018 a partire dalle 21:30.

Nella elegante Piazza del Popolo, cuore pulsante della città, attorniata da portici e dai più importanti edifici storici, ad attendervi un ritmo coinvolgente e tante sorprese nell’arco della serata.

Allestito per l’occasione il palco dove si esibiranno personaggi simbolo della musica come Dj Mozart e Dj Rubens con selezioni musicali particolari e di alto livello e il maxi schermo per permettere a tutta la piazza di seguire da vicino gli artisti all’opera.

Giunta alla sua 2^ edizione, la manifestazione ad ingresso gratuito, è organizzata da Stefano Castori in collaborazione con il Comune e Provincia di Fermo e trova numerosi consensi anche da simpatizzanti provenienti da fuori Regione.

Un evento che si snoda in un percorso rievocativo ed emozionante, che trae le sue radici negli anni ’70 quando ci si ritrovava tra amici nella piazza a ballare la musica simbolo di quegli anni.

Viaggiando, dunque, tra gli eventi musicali delle Marche non potete di certo mancare a Fermo la notte del 19 agosto: un’occasione unica per vivere l’estate in una cornice suggestiva accompagnati da un’atmosfera di coinvolgimento e pathos.

Foto tratta dal Sito Istituzionale Comune di Fermo: https://www.comune.fermo.it

 

 

[GUIDA] Cosa fare nelle Marche? Tutte le sagre, i concerti, gli eventi culturali e molto altro

, ,
30 Luglio 2018turismomarche

Sagre, concerti ma anche mostre, teatri, rievocazioni storiche e film festival. Una guida completa sulle tantissime cose da fare quest’estate nelle Marche!

Ci siamo! Agosto è arrivato, non affidatevi alle solite guide, leggete e condividete questa fatta dal nostro network di marchigiani! Ecco cosa vi consigliamo:

CONCERTI

Da Jarabe de Palo a Goran Bregovic da Sting fino al Grupo Compay Segundo moltissimi gli artisti internazionali, e non solo, che suoneranno nelle Marche. Ci saranno anche i vincitori di Sanremo (Ermal Meta e Fabrizio Moro) e rassegne imperdibili come il Summer Jamboree (clicca qui per vedere l’elenco completo).

RIEVOCAZIONI STORICHE

Dal Palio dell’Assunta di Fermo fino alla Quintana di Ascoli Piceno. Poi ce ne sono veramente molti altri, certo è che non potete perdervi il Torneo Cavalleresco di Servigliano e neanche la Festa del Duca ad Urbino (clicca qui per vedere l’elenco di alcune delle rievocazioni storiche più importanti)

SAGRE

Estate nelle Marche è sinonimo di buon cibo e allora perché non andare in una delle buonissime e stupende sagre che colorano i nostri borghi durante tutta l’estate? (clicca qui per vedere l’elenco completo di tutte le sagre). Se invece volete essere più liberi e farvi un tour da soli qui vi consigliamo tipicità che dovrete ASSOLUTAMENTE assaggiare prima di tornare dalle vostre vacanze nelle Marche.

CINEMA ALL’APERTO

Come e dove poter andar a vedere un bel film che vi siete persi durante l’inverno in un bel luogo all’aperto? In ogni provincia sono moltissimi gli appuntamenti per poter godersi una bella serata ed un bel film (clicca qui per vedere l’elenco completo degli appuntamenti)

MOSTRE

D’estate non chiudono le pinacoteche e le mostre che sono allestite nelle varie province. Se siete alla ricerca di uno scorcio d’arte allora siete fortunati perché ci sono stupendi autori come Salvador Dalì, Max Ernst, del Quattrocento e anche del fotografo Robert Doisneau (clicca qui per vedere le migliori mostre allestite nelle Marche)

FILM FESTIVAL

Che ne dite di una bella rassegna cinematografica? Per tutti gli appassionati di buon cinema vi proponiamo degli appuntamenti imperdibili! Eventi in cui interverranno anche i big del cinema italiano (clicca qui per vedere tutti gli appuntamenti)

TEATRO ALL’APERTO

O meglio Teatro antico. Come ogni anno, i teatri antichi si mettono in mostra ed ospitano stupende rassegne di drammi e commedie latine e greche! Per chi è appassionato di letteratura antica, teatri o storia è un appuntamento imperdibile (clicca qui per vedere tutti gli appuntamenti)

FESTIVAL CULTURALI

Vi abbiamo segnalato i migliori eventi culturali dove filosofi, romanzieri, saggisti interverranno nell’ambito di eventi che arricchiscono la nostra regione. Sono tutti eventi da non perdere! Quest’anno si parlerà molto di Mediterraneo (clicca qui per scoprire i migliori festival culturali)

ROSSINI OPERA FESTIVAL

Lo sapete che le Marche sono sinonimo di teatri e di opera. E se siete appassionati di Rossini non potete perdervi assolutamente il Rossini Opera Festival, l’appuntamento annuale con la musica classica d’estate (clicca qui per vedere tutti gli appuntamenti e le opere che dovreste conoscere)

ZOO

Dal procione al cammello, dal bue di Watussi alla giraffa, l’immancabile ippopotamo e bellissimi ghepardi. Troverete naturalmente il leone ed il più tenero lemure rosso.  Dovete andare a trovare i suricati e fare un saluto d’obbligo anche alla tigre e alla zebra. Ci sono anche pitoni e iguane, la cicogna nera e il bellissimo fenicottero! Insomma per un’estate su misura di bambino andare allo zoo è da andare allo zoo (clicca qui per leggere tutte le info)

SPORT

Un po’ di sport non guasta mai! Abbiamo pensato allora di consigliarvi qualche cosa da fare: sicuramente una partita a beach volley (clicca qui per leggere le indicazioni su dove giocare), per gli amanti delle attività estreme c’è anche il bouldering (clicca qui per sapere dove praticarlo nelle Marche), se siete invece degli appassionati di bicicletta leggete questi percorsi per mountain bike sul Conero, se viaggiate con la tavola (o avete voglia di affittarla) bene allora sappiate che queste sono le info su dove potrete andare a surfare!

PARCHI ARCHEOLOGICI

Dovreste sapere che pochi giorni fa è stata ritrovata la grande tomba di un “principe guerriero” piceno nella piccola valle del Nevola, a Corinaldo‼️ Un’incredibile scoperta, una delle tombe più grandi mai trovate (dopo quella della regina picena di Sirolo). Se siete appassionati di storia approfittatene per farvi un giro nelle più belle aree archeologiche delle Marche (clicca qui per leggere l’articolo)

GIARDINI STORICI

Siete alla caccia del verde? Siete appassionati di architettura? Avete bisogno di qualche ispirazione per dove sposarvi? Bene, questo tour fa per voi! Vi consigliamo cinque ville da visitare, una in ogni provincia (clicca qui per leggere l’articolo)

Rievocazioni Storiche: le più importanti da seguire quest’estate

, , , ,
26 Luglio 2018turismomarche

Anche quest’anno numerose saranno le rievocazioni storiche nelle città e nei paesi della nostra regione che porteranno migliaia di persone a visitare i nostri territori.

Vi consigliamo le migliori.

 

Quintana di Ascoli Piceno dal 9 Giugno al 5 Agosto

Qui trovate il programma completo

 

Festa del Duca d’estate ad Urbino dal 9 al 12 Agosto

Qui trovate il programma completo

 

Templaria a Castignano dal 17 al 21 Agosto


Qui trovate il programma completo

 

Cavalcata dell’Assunta a Fermo dal 27 Luglio al 15 Agosto

Qui trovate il programma completo

 

Torneo Cavalleresco Castel Clementino a Servigliano dal 9 al 19 Agosto

Qui trovate il programma completo

Tutti gli appuntamenti di teatro all’aperto nelle Marche

, , , , , , , , , , , , ,
26 Luglio 2018turismomarche

L’estate è uno degli appuntamenti topici anche per il teatro. Che ne dite quindi di gustarvi una commedia o un’opera teatrale degli antichi in luoghi a dir poco affascinanti della nostra regione?

Questa programmazione dei Teatri Antichi Uniti è itinerante va da Ancona ad Ascoli Piceno, da Corinaldo a Cupra Marittima, da Fabriano a Falerone passando per Fano, Grottammare, Macerata, Matelica, Monte Rinaldo, Pesaro, San Severino Marche ed ovviamente Urbisaglia.

ANTIGONE
SOFOCLE GIUSEPPE ARGIRÒ
JUN ICHIKAWA MAURIZIO PALLADINO RENATO CAMPESE
MARIA CRISTINA FIORETTI CARMEN DI MARZO SILVIA FALABELLA FILIPPO VELARDI
26.07 | Falerone Teatro Romano

TROIANE
SENECA EDOARDO SIRAVO PAOLO BONACELLI VALERIA CIANGOTTINI
ALESSANDRA FALLUCCHI ALESSANDRO MACHÌA
31.07 | Urbisaglia Anfiteatro Romano

ILIADE. DA OMERO A OMERO
MONICA CENTANNI SEBASTIANO LO MONACO
01.08 | Ascoli Piceno Teatro Romano

ANTIGONE OVVERO LA LEGGE DEGLI UMANI
VALENTINA ILLUMINATI EDOARDO RIPANI LUCILIO SANTONI
[conferenza-spettacolo]
04.08 | Cupra Marittima Area Archeologica Foro Romano

LA MORTE DELLA PIZIA
FRIEDRICH DÜRRENMATT DANIELE PECCI
07.08 | Pesaro Rocca Costanza
11.08 | Ascoli Piceno Teatro Romano

PSEUDOLO
PLAUTO ETTORE BASSI CRISTIANO ROCCAMO
07.08 | Falerone Teatro Romano
08.08 | Urbisaglia Anfiteatro Romano

CASSANDRA O DEL TEMPO DIVORATO
ELISABETTA POZZI
09.08 | Fano ex Chiesa di San Francesco

COME AMAVANO I POETI LATINI
GIORGIO COLANGELI LUCILIO SANTONI
[conferenza-spettacolo]
13.08 | Grottammare Bagno della Regina

[Foto] L’inaugurazione dell’idrosuperficie al Lago di Gerosa

, ,
23 Luglio 2018turismomarche

Un breve riassunto della giornata di sabato scorso, dove una volta ancora siamo stati parte di un grande progetto.

Tutto è andato come previsto. Quello a cui abbiamo assistito è stato un trionfo di esperienze che è culminato con l’inaugurazione dell’Idrosuperficie al Lago di Gerosa. Momenti unici quando vengono decantati i versi di Leopardi poco prima dell’atterraggio dei primi idrovolanti. Emozioni a non finire con le acrobazie dei vari piloti, i colori delle frecce Tricolori, il taglio del nastro ed i saluti dei piloti dagli aerei orgogliosi di esser stati i primi ad aprire la porta di questa nuova pista. Una giornata che ha segnato la storia della nostra Regione e del Turismo diretto nelle Marche.

Il via è stato dato quando poco dopo le 16, quando gli Aeromobili Aquile del Fermano partiti dall’aviosuperficie di Montegiorgio hanno sorvolato il Lago, in perlustrazione. Poco più tardi il primo ammaraggio degli idrovolanti, un’esperienza unica, resa ancora più preziosa dai numerosi interventi delle autorità. Poi, lo spettacolo con i colori delle frecce tricolori, i lanci dei paracadutisti. A fare da intermezzo alle spericolate ed affascinanti acrobazie dei velivoli che sorvolavano il Lago, i messaggi dei piloti che salutavano le centinaia di persone che erano accorse.

Noi siamo veramente orgogliosi di esser stati parte di tutto ciò. Lo siamo per la stupenda giornata, che ha riempito il Lago di gente come mai nella sua storia. Ma lo siamo anche per ciò che rappresenta l’inaugurazione dell’idrosuperficie: un altro notevole passo per il turismo e l’economia marchigiana.

I migliori appuntamenti culturali che non potrete perdervi

, , , , ,
19 Luglio 2018turismomarche

Mare, montagna ma anche cultura. Ecco a voi la lista dei migliori appuntamenti culturali che si svolgeranno a ridosso di Luglio ed Agosto e che non potrete perdervi.

POPSOPHIA

Torna a Civitanova Alta, in versione ridotta, l’appuntamento con la filosofia dal 2 al 5 agosto. Il tema di quest’edizione di Popsophia è “Dreams are my reality, i sogni sono la mia realtà” ci saranno Niccolò Ammaniti, Lella Costa, Eleonora Carusa, Elisa Di Francisca, Simone Regazzoni, Marcello Veneziani, Umberto Curi e molti altri. Qui trovate il programma completo.

MONTEGIORGIO INCONTRA IL MEDIO ORIENTE

Il 3 ed il 4 agosto a Montegiorgio in provincia di Fermo, due giorni per parlare di Medio Oriente con il CineManzoni. Interverranno, tra gli altri, i reporter Francesco Furiassi e Lorenzo Giroffi che presenteranno i loro lavori in Iraq. Presto il programma online, tenete d’occhio la pagina facebook del CineManzoni.

NON A VOCE SOLA

Una rassegna tutta al femminile che, iniziata lo scorso 4 luglio, terminerà a fine settembre. Molti saranno i luoghi marchigiani (e non solo) che ospiteranno gli eventi, tra gli ospiti vi segnaliamo Giuliana Sgrena, Umberto Galimberti, Serena Dandini. Qui trovate il programma completo.

APPUNTAMENTO GIOVEDÌ SERA A PALAZZO!

I giovedì ad Urbino sono a Palazzo Ducale dal 21 giugno infatti vi è un ricchissimo programma dove si alternano appuntamenti da concerti a spettacoli! Qui troverete tutte le informazioni necessarie.

FESTIVAL ADRIATICO MEDITERRANEO

Siamo alla XII edizione di questo stupendo festival che si tiene ad Ancona dal 29 agosto all’1 settembre. Quest’anno ci saranno tra gli altri il leader dei braccianti Aboubakar Soumahoro, lo scrittore Hakan Gunday, il pianista siriano Aeham Ahmad, il giornalista di Repubblica Marco Ansaldo, i Meszecsinka. Qui trovate maggiori informazioni.

TI CI PORTO

Durante tutta l’estate al Porto Antico di Ancona potrete assistere a concerti, spettacoli teatrali e conferenze. Tra i numerosi ospiti che si alterneranno nell’affascinante cornice portuale ci sono Giulio Giorello, Paolo Clini, Frankie Hi-Nrg (parlerà e suonerà), Massimo Donà e molti altri. Qui trovate il programma completo.

FESTIVAL MEDITERRANEO – DIETA MEDITERRANEA MARCHIO D’AMORE

Il laboratorio della Dieta Mediterranea dal 31 Agosto al 2 Settembre organizza a Torre di Palme, in provincia di Fermo, un festival in cui si parlerà della dieta mediterranea, e non solo. Tra gli altri presenzieranno all’evento esponenti del CNR di Bologna ed il CNR ISMAR di Venezia, i rappresentanti della Regione e molti piccoli e grandi produttori con le loro specialità. Il programma intero verrà svelato nei prossimi giorni, vi invitiamo a tenere d’occhio (qui) l’evento facebook.

Tutti i cinema all’aperto nelle Marche

, , , , , , , , , , , , ,
17 Luglio 2018turismomarche

Una delle consuetudini estive è quelle di poter vedersi un bel film all’aperto. Dove? Ve lo diciamo noi.

Quest’articolo è in continuo aggiornamento, alcuni dei Cinema locali non hanno chiuso la programmazione e ce ne daranno notizie a breve.

Provincia di Fermo

Molti sono gli eventi: il Cinemanzoni a Montegiorgio ha un ricco programma estivo al quale si aggiungeranno eventi tematici di cui sicuramente vi parleremo (qui trovate la loro pagina facebook). A Sant’Elpidio a Mare trovate la rassegna del Nuovo Cinema Cunicchio (di cui sotto vi postiamo il programma), più famosa la rassegna dell’Arena Cinema Magnolie di Porto San Giorgio di cui qui potrete trovare la loro pagina facebook sempre aggiornata.

Nell’ambito della rassegna de Le Parole della Montagna tra Smerillo e Montefalcone verranno proiettati anche dei bellissimi film (ve ne avevamo già parlato qui). Il Teatro Nuovo di Capodarco organizza ottime proiezioni nel Cortile di Clareni (qui troverete maggiori informazioni).

 

 

Provincia di Ascoli Piceno

Ricchissima è la stagione estiva dell’UCI Cinemas a San Benedetto del Tronto, sotto vi postiamo tutti gli eventi dei film che verranno proiettati nel Giardino ex Gil Sede unicam. Poi, non perdetevi i 5 appuntamenti tutti di qualità presso il Chiostro Polo Culturale S. Agostino ad Ascoli Piceno (qui trovate l’elenco).

Altre due località di mare non sono da meno, Cupra Marittima e Grottammare vengono coinvolte nella bellissima rassegna del Cinema d’Estate di cui qui trovate il programma.

 

Provincia di Ancona

Fino all’8 Agosto a Camerano c’è il Cinema Sotto le Stelle e questa è la programmazione. Stupenda la consueta programmazione (che vi inseriamo qui sotto) dell’Arena Gabbiano a Senigallia. Nel capoluogo, ad Ancona, vi segnaliamo ben due ottime rassegne: quella del Lazzaretto (qui trovate il programma) e quella del Cinema Italia Ancona (questa è la loro ottima programmazione). Ultimo ma non ultimo, vi segnaliamo gli appuntamenti a Trecastelli qui trovate il programma.

 

Provincia di Pesaro ed Urbino

Siamo alla terza edizione de Il cinema all’Aperto di Urbania, film che non scontati che vi lasceranno piacevolmente sorpresi. Sotto trovate la programmazione completa. Lunghissimo e stupendo il calendario di Pesaro per la rassegna Cinema Sotto la Luna 2018 (qui trovate il tutto).

Provincia di Macerata

A Camerino una nuova edizione del Cinema Sotto le Stelle questi sono gli appuntamenti. Il cinema all’aperto a Macerata è quello del Cortile Palazzo Conventati e qui trovate la programmazione completa.

 

Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo nelle Marche

, ,
17 Luglio 2018turismomarche

Che ne dite di un giro allo zoo nel fine settimana? Se avete in mente di far conoscere ai vostri figli qualche animale che non è così comune da trovare allora andate al Parco Zoo di Falconara.

Quest’estate oltre ai concerti, ai musei, ai parchi archeologici vi consigliamo di andare a visitare il Parco Zoo di Falconara.  Quest’anno lo zoo compie la bellezza di 50 anni dalla sua apertura. La struttura è enorme e troverete animali stupendi: dal procione al cammello, dal bue di Watussi alla giraffa, l’immancabile ippopotamo e bellissimi ghepardi. Troverete naturalmente il leone ed il più tenero lemure rosso.  Se avete visto il Re Leone, dovete andare a trovare i suricati e fare un saluto d’obbligo anche alla tigre e alla zebra. Ci sono anche pitoni e iguane, la cicogna nera e il bellissimo fenicottero.

Insomma di specie ce ne sono veramente molte e non potremmo nominarle tutte. La cosa che dovete sapere è che il parco è aperto tutti i giorni nei mesi di Luglio, Agosto e Settembre dalle 09.00 alle 19.30 (ultimo ingresso alle 18.30)

QUESTO è il sito del Parco Zoo

5 mostre d’arte che non potete prendervi quest’estate nelle Marche

, , , ,
13 Luglio 2018turismomarche

Una delle tante cose che non potrete perdervi quest’estate sono le mostre d’arte. Tantissimi sono gli eventi ve ne segnaliamo soltanto cinque, una per provincia.

Mi raccomando, se siete da queste parti non perdetevi l’offerta culturale dell’Estate2018 nelle Marche. Stanno terminando o sono appena terminate due importanti mostre che riguardano le Marche: una che si trova ad Ascoli Piceno “Cola dell’Amatrice tra Pinturicchio e Raffaello” a Palazzo dei Capitani (che termina questo fine settimana) ed un’altra a Milano nel Museo Diocesano dov’era in esposizione “Capolavori Sibillini. Le Marche e i luoghi della bellezza”. Non per questo terminano le proposte artistiche marchigiane, ecco a voi l’elenco per quest’estate:

URBINO – Il Montefeltro e l’Oriente Islamico Urbino,1430-1550. Il palazzo ducale tra Occidente e Oriente

Dal 23 giugno al 30 settembre nella stupenda Galleria Nazionale delle Marche potrete trovare questo stupendo percorso. Troverete i raffinati tappeti orientali che arredavano i palazzi di allora e gli arazzi che splendevano al tempo di Federico. Opere uniche di produzione islamica provenienti del Vicino Oriente, dall’Egitto, dalla Persia e non solo. QUI trovate tutte le informazioni.

SENIGALLIA – Robert Doisneau

Senigallia è sinonimo di fotografia d’autore. Fino al 2 Settembre è possibile visitare la stupenda “Robert Doisneau: le Temps Retrouvé” che, dedicata al famoso fotografo francese, mette in mostra i suoi più belli e famosi capolavori. Troverete scatti unici che vi riporteranno nell’atmosfera della seconda metà del XX secolo: dalla vita di tutti i giorni, agli sguardi dei bambini, dai luoghi pubblici sino ai personaggi più famosi. QUI trovate tutte le informazioni.

PORTO RECANATI – L’arte surreale. Salvador Dalì, Max Ernst

Dal 23 Marzo è visitabile fino al 2 Settembre la bellissima mostra all’interno del Castello Svevo di Porto Recanati. Uno dei più importanti movimenti artistici del Novecento, il Surrealismo, nella splendida cornice della località turistica di Porto Recanati. QUI trovate tutte le informazioni sulla mostra.

FERMO – Il Quattrocento a Fermo

Inaugurata lo scorso 21 Aprile, rimarrà aperta sino al prossimo 2 Settembre nella bellissima Chiesa di San Filippo a Fermo. Stupendo è il percorso proposto troverete opere di immenso valore come il Polittico di Sant’Eutizio di Nicola di Ulisse da Siena, il Cristo Risorto sempre di Nicola di Ulisse, la Madonna in Umiltà con santa Caterina, Crocifissione di Andrea Delitio, il Polittico di Massa Fermana di Carlo Crivelli. QUI trovate tutte le informazioni sulla mostra.

ASCOLI PICENO – Le dame, i cavalier, l’arme, gli amori nei dipinti della Pinacoteca Civica

Inaugurata il 13 Luglio la troverete in vista delle celebrazioni della Quintana di Ascoli Piceno (che si svolge nella prima settimana di Agosto). QUI trovate tutte le informazioni.

Dove giocare a beach volley nelle Marche

, , , , , , , , ,
12 Luglio 2018turismomarche

Uno degli sport preferiti dagli italiani (e non solo) d’estate è il beach volley! Oggi vi proponiamo una mappa, che voi stessi potrete aggiornare e completare, con gli chalet o le strutture che hanno campi da beach dove poter giocare!

C’è da dire che con la pallavolo non ce la caviamo male nelle Marche, quindi molte sono le strutture per il beach volley ben attrezzate.  Voi stessi potrete segnalare ed aggiungerne altre all’interno della mappa che trovate di seguito.

Segnalatecele in ogni luogo marittimo delle Marche da San Benedetto del Tronto Fermo, PedasoPorto San Giorgio e Porto Sant’ElpidioCivitanova Marche Potenza Picena. Ma anche al nord con AnconaSenigalliaPesaroFano Mondolfo.

 

(la foto è del contatto facebook Open Beach di Marina d’Altidona, in quel momento in trasferta al Tucano’s)

4 Festival di Montagna da non perdere

, , , , , , , , ,
11 Luglio 2018turismomarche

Quest’estate marchigiana è sempre più ricca di appuntamenti! Questa volta vi parliamo delle nostre montagne e vi consigliamo quattro festival ai quali non potete proprio mancare.

Numerose saranno le occasioni per parlare di Montagna, per visitarle e per ammirare il loro stupendo paesaggio e magari percorrere quei sentieri durante l’alba o al tramonto. Ora però, vorremmo consigliarvi quattro appuntamenti in cui si parlerà di montagna, si propongono attività di montagna o si condivideranno momenti indimenticabili in montagna.

LE PAROLE DELLA MONTAGNA

Siamo giunti alla nona edizione di questo sutpendo festival che si svolge tra Montefalcone Appennino a Smerillo, piccoli ed incantevoli borghi in provincia di Fermo. Pensiamo che sia uno degli appuntamenti più completi e al quale non poter mancare. Si parla di Montagna sotto ogni aspetto: dalla poesia all’arte, passando per la filosofia, il cinema e i racconti dei protagonisti che hanno compiuto grandi imprese.

Quest’anno si svolgerà dal 15 luglio al 22 luglio e ci piace segnalare – tra le altre cose – gli appuntamenti della proiezione del film Das Versunkene Dorf (che tratta di Curon mitico paesino, divenuto sempre più celebre anche alla luce di un bellissimo libro di cui vi avevamo parlato qui), l’appuntamento con l’arrampicatrice iraniana Nasim Eshqi ma anche gli eventi con Massimo Morasso, Asmae Dachan, Graziano Martignoni, Davide Rondoni, Vittorio Dezza, Gianni Silvestrini, Carlo Redi, Manuela Monti e non ultimo Moni OvadiaQUI trovate il programma del festival completo.

FRASASSI CLIMBING FESTIVAL

Non perdetevi questo appuntamento dal 7 al 9 Settembre! Negli stupendi borghi di Serra San Quirico, Fabriano, Sassoferrato, Arcevia e Pietrarossa, e nei luoghi del Parco della Gola Rossa e di Frasassi. Numerose sono le attività proposte da attività speleo, trekking, ciclistiche, yoga e boulder, da spettacoli a concerti, ci saranno tra gli altri Matteo della Bordella, Maurizio Oviglia, Cala Cinenti nel Fuorifestival e nell’ultima giornata la Gara FASI. QUI trovate il programma completo.

RISORGI MARCHE

Sta proseguendo a gonfie vele uno degli appuntamenti più caldi dell’estate. Molti sono gli artisti che dovranno suonare nelle nostre bellissime montagne come NoaClementinoLuca CarboniIrene GrandiAndrea MiròPaolo BelliToquinhoNeri MarcoréGnu quartet e molti altri.. . Qui troverete l’elenco e le date dei prossimi appuntamenti, qui invece una piccola guida musicale da dove seguire prima di andare a sentire i concerti di Risorgi Marche.

FESTIVAL DELL’APPENNINO

Ve lo segnaliamo con un po’ di ritardo ma quindi vi invitiamo a non perdere gli ultimi due appuntamenti di questo festival che vi accompagna nelle nostre montagne. Il 13 luglio a San Gregorio di Acquasanta Terme ed il 15 luglio a Montemonaco per il progetto “famiglia in montagna”. Qui troverete tutte le informazioni necessarie.

Sonetti d’Amore e Playing Shakespeare

, ,
11 Luglio 2018turismomarche

Sonetti d’Amore e Playing Shakespeare

Dalla collaborazione di due Teatri: Il Globe di Roma ed il Teatro Flora di Penna S.Giovanni (MC) nascono 1 gemellaggio & 2 spettacoli nell’Area del Cratere:

SONETTI D’AMORE
e
PLAYING SHAKESPEARE

Per info e prenotazioni: 0733 – 669119    Ingresso libero

 

SONETTI D’AMORE 

14 luglio 2018 ore 21:30 – TEATRO FLORA
15 luglio 2018 ore 18:30 – BELVEDERE DEL COLLE

Qual è la natura dell’amore? Qual è il confine tra amore e amicizia? In che cosa differiscono l’amore passionale e quello ideale? Shakespeare nei suoi sonetti indaga tutti i possibili aspetti dell’amore. E l’amore stesso diviene così lo strumento d’eccellenza per conoscere se stessi, l’altro, il mondo, la poesia, la bellezza e la caducità.

INTERPRETI
William Shakespeare Alfonso Veneroso
La Sua Musa Melania Giglio
Il Conte Di Southampton Sebastian Gimelli Morosini
Dark Lady Francesca Mària
COSTUMI Susanna Proietti
DIREZIONE TECNICA Stefano Cianfichi
DISEGNO LUCI Umile Vainieri
DISEGNO AUDIO Franco Patimo
REGIA Melania Giglio
TRAD. Alfonso Veneroso
PRODOTTO da Politeama srl

 


PLAYING SHAKESPEARE

5 agosto 2018 ore 21:30 – TEATRO FLORA

Con l’aiuto delle musiche del trio William Kemp, le voci degli attori condurranno gli spettatori in viaggio dalle taverne di Eastcheap fino alla vita della magica O di legno e dei suoi frequentatori. Con qualche sorpresa, qualche gioco e molta leggerezza.

INTERPRETI
Roberto Mantovani
Loredana Piedimonte
Carlo Ragone
Mauro Santopietro
Loredana Scaramella
MUSICA DAL VIVO Trio William Kemp
DIREZIONE TECNICA Stefano Cianfichi
DISEGNO LUCI Umile Vainieri
DISEGNO AUDIO Franco Patimo
REGIA Loredana Scaramella
PRODOTTO da Politeama srl

Le foto di Getty Images sulle Marche

, , , , ,
5 Luglio 2018turismomarche

Come molti di voi sapranno Getty Images è l’agenzia fotografica che ha sede negli Stati Uniti e che ha numerosi collaboratori in tutto il mondo. Da qualche anno Getty, da la possibilità di ri-postare qualche loro scatto. Noi ne abbiamo approfittato per farvi vedere qualche bella foto.

 

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Jazz e non solo Jazz a Fermo

, , ,
3 Luglio 2018turismomarche

Torna a Fermo la rassegna Jazz che si terrà nel Piazzale Azzolino. Siamo alla XIV edizione, ecco a voi il programma completo dei cinque appuntamenti che si terranno a Luglio ed a inizio Agosto.

Si inizierà il prossimo 7 luglio nella stupenda cornice di Piazzale Azzolino, la rassegna è organizzata dall’Associazione “Gabriele D’Annunzio”, in collaborazione con Round Music, con  il contributo del Comune di Fermo e del Consiglio Regionale delle Marche. I concerti inizieranno alle 21.45 e saranno ad ingresso gratuito!

SABATO 7 LUGLIO 2018 – ENSAMBLE DEL CONSERVATORIO “G.B. PERGOLESI” DI FERMO

Dipartimento di Musica Jazz – Musica d’insieme per formazioni jazz
SOFTLY JAZZ MUSIC AT NIGHT – diretto dal M° Mauro De Federicis
Voci: Elettra Benedetto, Ilenia Ciarrocchi, Giorgia Giampaoli, Eleonora Cervellini, Daniele Odorici
Pianoforte: Silvia Premici, Agnese Sanna, Daniele Astorri
Chitarre: Raffaele Filoni, Federico Sirocchi, Francesco Di Filippo, Danilo Pomante, Giuseppe Cistola, Gianluca Ricci, Fabio Pietrella, Stefano Proietti
Basso elettrico: Francesco Cicconi
Batteria: Michele Morettini, Riccardo Chiacchiera
L’ensamble eseguirà brani di Gershwin, Chico Buarque de H., Marks, Young, Jobim e molti altri, per un programma variegato che ha come filo conduttore l’approccio degli studenti alla musica e la voglia di concedersi per dare il proprio piccolo, grande contributo.

SABATO 14 LUGLIO 2018 – JOE BARBIERI

ORIGAMI
Joe Barbieri – voce e chitarra
Antonio Fresa – pianoforte
Stefano Jorio – violoncello
Giacomo Pedicini – basso acustico
Sergio Di Natale – batteria
Joe Barbieri porta in sé riferimenti alla canzone d’autore della migliore scuola italiana e francese, come anche al jazz o alla bossa nova. “Origami” è l’ultimo lavoro di Barbieri, che conduce gli ascoltatori in un viaggio lieve in cui ciascuno ritrova un ricordo, una nostalgia, una sensazione provata, un attimo della propria quotidianità raccontati con l’energia delicata che ognuno vorrebbe dedicata ai propri sentimenti.

SABATO 21 LUGLIO – KARIMA feat. THE CYRCLES TRIO guest PAOLO RECCHIA

VOICES
Karima – voce
Piero Frassi – pianoforte
Gabriele Evangelista – contrabbasso
Paolo Recchia – sax alto e soprano
Bernardo Guerra – batteria
Il jazz è il primo amore della cantante italo algerina e, anche se nel suo presente non mancano esperienze molto diverse, Karima mantiene costantemente aperta la porta su quel mondo, esplorandolo con curiosità e passione. Con l’eleganza che la contraddistingue affronta un repertorio raffinato che comprende standard jazz ma è sostanzialmente dedicato ai grandi brani del ventesimo secolo. Piero Frassi, Gabriele Evangelista e Bernardo Guerra sono una ritmica affiatata e versatile. Paolo Recchia è un sassofonista di straordinaria sensibilità. Una
formazione in grado di supportare l’intensità della cantante per un concerto pieno di emozione e grande musica.

SABATO 28 LUGLIO 2018 – JIM ROTONDI QUINTET feat ELISABETTA ANTONINI

TOUR EUROPEO 2018
Jim Rotondi – tromba
Elisabetta Antonini – voce
Daniele Gorgone – pianoforte
Daniele Sorrentino – contrabbasso
Elio Coppola – batteria
Un incandescente swing regna sovrano nel gruppo stabile dello straordinario trombettista americano Jim Rotondi. Nel repertorio del quintetto ci sono nuovi arrangiamenti di intramontabili standard appartenenti alla tradizione jazzistica, oltre a composizioni originali autografate da Rotondi e Gorgone, per un concerto dalla grande energia e straordinaria eleganza.

SABATO 4 AGOSTO 2018 – CAMERA SOUL

CONNECTIONS
Maria Enrica Lotesoriere – voce
Pippo Lombardo – tastiere
Alex Milella – chitarra
Antonello Losacco – basso
Fabio Delle Foglie – batteria
Liviana Ferri – percussioni
Marco Bernardi – sax
Alberto Di Leone – tromba
Camera Soul è il fenomeno soul-jazz italiano che sta spopolando nel mondo. L’ultimo album “Connections” è una conferma: dopo il trionfo internazionale di “Dress Code”, la band approfondisce la ricerca nelle sonorità più classiche del soul funk, arricchendole con arrangiamenti e spunti solistici sempre più jazzy e uno stile inconfondibile, personalissimo e maturo.

10 libri che dovreste leggere quest’estate

, , ,
28 Giugno 2018turismomarche

L’estate è arrivata, quindi una delle cose da fare è munirsi di ottimi libri da leggere sotto gli ombrelloni delle nostre Marche. Ecco a voi quindi la lista che la nostra redazione vi consiglia con i 10 libri che dovreste leggere quest’estate!

Chiaramente vi consigliamo questi libri da leggere in località come Sirolo, Portonovo, Numana, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Gabicce Mare, Marotta, Fano, Senigallia o Porto San Giorgio. Insomma dove oltre ad un bel libro potrete godervi un’estate all’insegna della Bellezza.

 

10. Exit West di Mohsin Hamid, Einaudi Editore.

Romanzo per chi vuole riposarsi soltanto sotto il sole marchigiano solo apparentemente. “Tenero e spietato” oltre ad esserci le storie di città che traboccano di rifugiati, c’è anche una città infestata dalla guerra, l’amore tra Nadia e Saeed e tanta suspense.

9. Un secolo azzurro di Alfio Caruso, Longanesi.

Sì, fino al 15 luglio soffriremo dell’enorme mancanza del Mondiale  cui non abbiamo preso parte. Vi consigliamo un libro che, nella sua ultima edizione, arriva fino ai bellissimi Mondiali del 2006. Un po’ di storia per i calciofili insomma…

8. I segnalati di Giordano Tedoldi, Fazi Editore.

Libro non recentissimo (del 2013) ma che d’estate va sempre di moda. Sarà perché i noir vanno d’estate o sarà perché è un bel volume di 300 pagine che scorrono molto velocemente e che indaga sulle grandi domande dell’esistenza. Dello stesso stile volevamo mettere “Il canaro” di Luca Moretti pubblicato dalla Red Star Press (bellissimo, dal quale è stato tratto anche il film Dogman) però questo libro siamo sicuri che vi sorprenderà.

7. Il figlio prediletto di Mohsin Hamid, Neri Pozza.

Uno dei 12 finalisti al Premio Strega 2018 e lì si è fermato. Ma sinceramente lo avremmo visto bene anche come vincitore specialmente per la Neri Pozza che pubblica sempre libri non banali (se non avete letto Shantaram, fatelo ora). Si intrecciano le storie di gioventù negli anni 70 della Calabria, storie di emigrazione e volontà nascoste. Da leggere!

6. Macerie prime – sei mesi dopo di Zerocalcare, Bao Publishing.

Abbiamo deciso di mettere un fumetto anche nella nostra classifica! Quest’ultimo di Zerocalcare l’abbiam letto tutto d’un fiato. Lo consigliamo veramente a tutti, dire che parla della generazione dei 30enni e delle loro angosce esistenziali è riduttivo. Prendetelo e leggetelo, ne vale veramente la pena.

5. Il metodo Catalanotti di Andrea Camilleri, Sellerio Editore.

Un libro di Camilleri si recensisce da solo, basta mettere la copertina. Quest’ultima indagine del Montalbano di Camilleri vi porta direttamente nella Vigàta del commissario con la solita delicatezza toccando, anche lui, temi attuali che trattano di violenza e disoccupazione.

4. Tutto quello che è un uomo di David Szalay, Adelphi.

Per tutti gli appassionati di letteratura inglese non è una novità, ma può esserlo per chi frequenta i tipi di Adelphi. Parla di nove uomini, in differenti età della loro vita nell’Europa di oggi, da Cipro alle Fiandre. Cosa fanno? Inseguono donne, le corteggiano, insomma quello che i maschi sono soliti fare ogni giorno. Perché ve lo consigliamo? Vi risponderete da soli dopo averlo letto.

3. Una cena al centro della terra di Nathan Englander, Einaudi Editore.

Entriamo nella top ten. Terzo in classifica ci mettiamo un libro molto ma molto differente rispetto a quelli che vi abbiamo consigliato sino ad ora. Qual è il centro della terra? E perché si chiama così? Si parla di Palestina ed Israele dove un autore, che si può ascrivere al filone ebraico-americano, tratta del grande quesito dell’esistenza di ogni ebreo: l’identità. Stavolta lo fa misurandosi con il diretto vicino. Non sveliamo altro..

2. Resto qui di Marco Balzano, Einaudi Editore.

Ci buttiamo: secondo noi sarà il vincitore del Premio Strega 2018. Badate bene che quest’articolo lo pubblichiamo il 28 giugno e il premio si proclamerà il 5 luglio. Lo sappiamo, anche lo scorso anno ha vinto un libro pubblicato dalla Einaudi (peraltro molto bello, Le otto montagne), però ci ha colpito la sua attualità, la sua armonia e la sua incantevole storia.

 

1. Italia coast to coast di Simone Frignani, Terre di mezzo editore.

Non è un romanzo, ma se abbiamo messo un fumetto come non potevamo metter una guida?! Anche perché per prepararsi ad un percorso magari bisogna star lì con calma a progettare. I complimenti all’autore glieli abbiamo già fatti e del libro ve ne avevamo già parlato qui. Secondo noi rimane una validissima proposta per un tour nella vostra estate anche marchigiana!

L’elenco di tutte le sagre d’estate nelle Marche

, , , ,
25 Giugno 2018turismomarche

Abbiamo pubblicato le 5 sagre che non dovreste perdervi ed alcuni di voi ce ne hanno segnalate altre. Allora abbiamo deciso di pubblicare l’elenco di tutte le sagre delle Marche per l’Estate 2018!

Dovreste sapere che il termine “sagra” deriva dal latino sacrum ovvero qualcosa che ha a che fare con il sacro. E’ esattamente il significato di festa ovvero festum che vuol dire ricorrenza sacra. Quindi se volete festeggiare durante l’estate ecco a voi l’elenco, in aggiornamento, di tutte le sagre. Occasioni uniche per condividere insieme ad altri, il piacere dell’assaporare piatti eccezionali e buona musica negli stupendi borghi delle Marche!

GIUGNO

3°Festival del Mosciolo dal 28 giugno al 2 luglio ad Ancona (AN)

Sagra del tortellino dal 29 al 30 giugno a Sant’Angelo in Pontano (MC)

LUGLIO

Festa della Pizza&Birra dal 28 giugno all’ 8 luglio Curetta di Servigliano (FM)

Sagra della Scottona Marchigiana dal 6 all’8 luglio a Piane di Falerone (FM)

XII edizione di Gustando Offida il 7 luglio ad Offida (AP)

La fabbrica delle Polpette 2018 dal 6 all’8 luglio a Fermo (FM)

Pizza in Piazza 7 ed 8 luglio 2018 a Polverigi (AN)

Osimo street Food Circus dal 6 al 9 luglio 2018 ad Osimo (AN)

22a Sagra del Porchetto dal 5 all’8 luglio a Borghetto di Monte San Vito (AN)

13a Sagra del Baccalà dal 6 all’8 luglio a Passatempo di Osimo (AN)

35a Sagra dell’agnelo alla brace co’ Vattuto e Maccheroncini il 14 ed il 15 luglio ad Ortezzano (FM)

Festa della Crescia a Sefro (MC)

Il palio dei sapori dal 13 al 15 luglio a Lido di Fermo (FM)

XII Sagra della braciola dal 4 all’8 luglio 2018 a Selvagli di Gaglione (MC)

Verdicchio in festa dal 5 all’8 luglio a Montecarotto (AN)

Bracieri in festa dal 5 all’8 luglio a Montecosaro Scalo (MC)

Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce dal 5 all’8 luglio a Fano (PU)

24° Festival della pizza dal 5 all’8 luglio 2018 a Montelupone (MC)

13a Sagra del Passatello dal 6 al 9 luglio 2018 a Pianello di Ostra (AN)

6a Festa dei maccheroncini al ragù dal 7 al 9 luglio a Porto Sant’Elpidio (FM)

La salsiccia n’ti canton il 7 e 8 luglio 2018 a Castelvecchio (PU)

Serata dei vincisgrassi il 7 luglio 2018 a Cartoceto (PU)

Week end a pane e chianina l’8 ed il 9 luglio 2018 a Maiolo (PU)

45a Sagra della Crescia sul panaro dal 12 al 15 luglio 2018 a Castelplanio (AN)

Festa della trebbiatura e sagra dell’oca a Monte Roberto (AN)

Festival delle Birre Artigianali dal 13 al 15 luglio 2018 a Treia (MC)

Sagra del Maialino al Coccio dal 13 luglio al 16 luglio Passo Ripe Trecastelli (AN)

Pizza e birra al mare dal 14 al 16 luglio a Massignano (AP)

Leguminando dal 14 al 16 luglio 2018 a Monsanpietro Morico (FM)

31a Sagra del Maialino alla Brace dal 19 al 22 luglio 2018 a Treia (MC)

Festival della birra dal 21 al 23 luglio 2018 a Ripe (AN)

Sagra della Bruschetta di Taverne dal 27 al 29 Luglio 2018 a Taverne di Serravalle di Chienti (MC)

Sagra de li strozzapreti dal 20 al 22 luglio 2018 a Passo San Ginesio (MC)

3a edizione de La festa de la patata jo la stazziò dal 20 al 22 luglio a Porto Sant’Elpidio (FM)

Civita Beer Festival 2018 dal 20 al 22 luglio a Civitanova Marche (MC)

Sagra della polenta con lo stoccafisso a Monterubbiano (FM)

53a Sagra del coniglio in porchetta dal 26 al 29 Luglio 2018 a Serra San Quirico (AN)

Pizzica & Spizzica il 28 ed il 29 luglio a Santa Maria Nuova (AN)

Sagra del Prosciutto a Maiolati Spontini (AN)

34a Sagra degli gnocchi a Lapedona (FM)

30a Sagra della Birra dal 27 luglio al 05 agosto a Ripaberarda (AP)

208a Sagra Polentara il 28 e 29 Luglio a San Constanzo (PU)

AGOSTO

Festa della vongola dal 2 al 5 agosto 2018 a Falconara Marittima (AN)

Sagra della frutta dal 4 al 6 agosto 2018 a Montefiore dell’Aso (AP)

28a Sagra delle Tagliatelle con la Papera dal 3 al 5 agosto a Carassai (AP)

32a Sagra della Cresca a Stacciola dal 4 al 6 Agosto a San Costanzo (PU)

Sagra della tagliatella, il 4 e 5 agosto a Bellisio Solfare, frazione di Pergola (PU)

Festival beer park dal 2 al 6 agosto a Monte San Pietrangeli (FM)

Montedinove Sapori passeggiata al Borgo gustando piatti tipici locali e “crostata montedinovese” il 10 e l’11 agosto 2018 a Montedinove (AP)

18a Sagra dell’ Oca dal 10 al 12 Agosto a Montevecchio di Pergola (PU)

Ascoliva Festival dal 9 al 19 agosto ad Ascoli Piceno (AP)

24a Sagra delle pappardelle al Cinghile prima settimana di agosto a Casine di Ostra (AN)

17a Sagra della Tagliatella dal 2 al 5 agosto 2018 a San giuseppe di Tolentino (MC)

51a Sagra del chichi ripieno il 4 e 5 agosto ad Offida (AP)

Sagra della Vernaccida dal 9 al 12 agosto a Serrapetrona (MC)

Sagra delle tagliatelle fritte dal 10 al 13 agosto a Monterubbiano (FM)

Tagliatelle al Castello dal 12 al 15 luglio a Novilara (PU)

Il Quartiere in Festa dal 13 al 15 Luglio 2018 a Gallignano di Ancona (AN)

XIIa Sagra de lu Bucculotte cu lu Crastate dal 19 al 22 luglio a Grottammare (AP)

36a Sagra della Lumaca a Cancelli di Fabriano (AN)

44a Sagra delle vongole a Marina Palmense (FM)

Sagra de lu Vitellu a Pievefavera di Caldarola (MC)

Festival del Vino Cotto a Loro Piceno (MC)

Sagra degli arrosticini dal 16 al 19 agosto 2018 a Pedaso (FM)

19a Sagra dei maccheroncini alla Pagliarana dal 30 Luglio al 6 Agosto a Pagliare del Tronto (AP)

Sagra dell’Acquacotta dal 10 al 12 Agosto 2018 a Dignano, Serravalle di Chienti (MC)

Il Trionfo del Tartufo Nero primo fine settimana di Agosto a Frontino (PU)

55a Sagra Nazionale dei Maccheroncini di Campofilone IGP dal 3 al 6 agosto 2018 a Campofilone (FM)

54a Sagra del Pesce dal 27 luglio all’8 agosto 2018 a Marina di Montemarciano (AN)

Porco Festival dall’11 al 13 agosto 2018 a Rotella (AP)

42a Festa rurale a Serra San Quirico (AN)

Festa del Covo dal 17 al 26 agosto a Candia (AN)

53a Festa del Verdicchio dal 16 al 19 Agosto a Staffolo (AN)

Farro in festa dal 14 al 16 agosto a Sassoferrato (AN)

60a Sagra delle Frittelle a Massignano (AP)

Pizza in piazza dal 24 al 26 agosto a San Lorenzo in Campo (PU)

46a Sagra sagra della salsiccia alla brace a Carassai (AP)

51a Sagra delle Quaglie a Monte Vidon Combatte (FM)

11° Sagra delle tradizionali pappardelle di farro al ragu’ e stinco di maiale arrosto dal 5 al 9 agosto a Trivio di Ripatransone (AP)

19a Sagra de “Lo magnà de ‘na ota” Alla scoperta dei sapori dei nostri nonni a Monsampietro Morico (FM)

Calici di stelle a Morro d’Alba (AN)

Sagra delle cozze a Pedaso (FM)

Montagne di Birra ad Acquasanta Terme (AP)

Sagra della salsiccia alla brace e formaggio fritto a Montegallo (AP)

Sagra delle Vongole a Porto Potenza Picena (MC)

Sagra della Trota a Sefro (MC)

XXI Maialata in piazza dal 15 al 19 agosto 2018 a Montefiore dell’Aso (AP)

42 esima edizione della Sagra della Polenta dal 23 al 25 Agosto 2018 a Caldarola (MC)

Festa della Birra dal 31 agosto al 2 settembre a Campocavallo di Osimo (AN).

Sagra delle Noci dal 31 Agosto al 2 Settembre a Staffolo (AN)

44a Sagra della Quaglia dal 31 agosto al 2 settembre 2018 a Santa Maria Nuova (AN)

21a Sagra delle Tagliatelle alla boscaiola dal 31 agosto al 2 settembre al Trivio di Ripatransone (AP)

5 sagre che non potete perdervi

, , , , ,
25 Giugno 2018turismomarche

Continuiamo a proporvi eventi che non potrete perdervi per questa estate2018! Alcune stanno iniziando questa settimana altre tra Luglio ed Agosto.. Non perdetevele!

 

FESTIVAL DEL MOSCIOLO – Ancona

Tradizionale appuntamento che inaugura l’Estate! Se dici “mosciolo” parli sicuramente del meraviglioso borgo di Portonovo, ricchissimo è il programma della festa e naturalmente non potrete perdervi le prelibatezze locali. Vi consigliamo di farvi un tuffo nello stupendo mare anconetano prima..

 

ASCOLIVA FESTIVAL – Ascoli Piceno

“Per chi ha voglia di scoprire una delle più belle piccole città d’Italia l’occasione più gustosa è ormai alle porte. Il gusto inconfondibile dell’oliva ascolana e di altre specialità caratterizzeranno Ascoliva Festival” così ne parlava l’autorevole quotidiano, Il Sole 24 Ore. Chiaramente non ha bisogno di presentazioni l’Oliva ascolana, in questi giorni proverete le originali ed altri buonissimi piatti locali!

 

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL BRODETTO E DELLE ZUPPE DI PESCE  – Fano

Anche quest’anno siamo pronti a partecipare numerosi alla sfida internazionale (parteciperanno Italia, Spagna ed Albania) per il Miglior Brodetto! Arriveranno anche chefs italiani ed internazionali tra cui Igles Corelli, Roberto Di Pinto ed Andy Luotto, come ogni anno ci saranno numerosi incontri ed ottima musica ad allietare il festival! Che dire d’altro? Non perdetevelo e approfittatene per farvi un giro nella stupenda città di Fano.

 

SAGRA NAZIONALE DEI MACCHERONCINI DI CAMPOFILONE IGP  – Campofilone

Altra tappa estiva che vi consigliamo è quella di Campofilone, stupendo paesino in provincia di Fermo, ad Agosto potrete assaggiare gli autentici maccheroncini di Campofilone una specialità unica per il paese. Ogni anno migliaia sono le persone che accorrono alla festa che anche quest’anno durerà ben quattro giorni: venerdì 3, sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 Agosto!

 

FERMENTO FESTIVAL  –  Treia

Quest’evento si terrà in provincia di Macerata a Treia, dal 13 al 15 luglio 2018! Ci saranno buonissime birre artigianali e di qualità oltre che buonissimi sapori provenienti da tutta Italia. Non mancate perché vi aspetterà anche dell’ottima musica!

Il Grande Evento di Turismo Marche!

, ,
18 Giugno 2018turismomarche

Tenetevi pronti e liberi il 21 Luglio 2018! Noi siamo partner di un grande progetto: l’inaugurazione dell’idrosuperficie presso il Lago di Gerosa! Turismo di qualità, spettacoli e molto altro per una giornata indimenticabile!

La data è ufficiale! Oggi vi diamo un piccolo assaggio di quello che sarà l’evento dell’estate2018 per chi come noi si occupa di Turismo e per chi, come voi, vorrà passare una giornata all’insegna dello spettacolo legato al mondo dell’aeronautica e non solo.

In attesa del volantino ufficiale, vi preannunciamo la presenza di compagini sportive, dei vigili del fuoco, paracadutisti e molte altre sorprese! Qui sotto trovate un breve video di lancio con Cesare Rossi, motore dell’evento nonché direttore dell’Aviosuperficie di Montegiorgio.

 


L’obiettivo della nostra presenza sarà quello di consolidare il progetto dell’Avioturismo di rete che ha come finalità collegare tutte le superfici d’Italia ed in particolare quelle della nostra Regione adatte al volo (idrosuperfici e campi di volo) al fine di incentivare un nuovo tipo di turismo: quello dell’avioturista.

L’idea è quella di incentivare rotte di questo tipo che porterebbero nelle Marche un turismo di nicchia del quale abbiamo bisogno e del quale siamo i promotori anche alla luce della nostra recente presenza a Friedrichshafen e agli accordi stretti a Dubai. L’avioturismo di rete ha bisogno di strutture idonee all’accoglienza di questa tipologia di turisti e noi siamo i patner ideali per costruire attorno a questa particolare tipo di richiesta un percorso di luoghi e strutture idonei.

Perché andare alla Gola del Furlo. Una recensione di una nostra lettrice

, ,
17 Giugno 2018turismomarche

Bene, mettetevi comodi perché una nostra lettrice, vi porta attraverso un racconto fantastico nella bellissima Gola del Furlo. L’autrice si chiama Giulia Benini e l’ha pubblicato anche per il blog Una mamma per guida.

Chi lo avrebbe mai immaginato che, non tanto lontano dalla costa marchigiana, sugli appennini, si trovasse una gola immersa completamente nel verde? Un posto in cui il corso del fiume Candigliano viene intrappolato dal monte Pietralata (889 m) e dal monte Paganuccio (976 m), dove la forza erosiva dell’acqua, ha creato una gola profondissima.

Il fiume in questo tratto è fiancheggiato dalla vecchia Via Flaminia, dove, l’imperatore Vespasiano, nel punto più stretto, fece scavare una galleria chiamata “petra pertusa” o “forulum” (piccolo foro), da cui deriva il nome “Furlo”. Nel 1922 venne poi costruita una diga, che trasformò il vivace corso d’acqua del fiume in un placido laghetto, creando così un vero e proprio angolo di paradiso.

Sulla sponda del fiume dove si affaccia un piccolo borgo omonimo della gola, si trovano un grande parco immerso nel verde, giochi per bambini ed un parco avventura sospeso sugli alberi. E’ il luogo perfetto per ritrovarsi in famiglia o con gli amici e godersi la tipica grigliata domenicale, alternando un panino con la salsiccia a un bel tuffo nell’acqua fresca del fiume o, per i meno dinamici, una pennichella sotto l’ombra di qualche albero. Tutta la zona adiacente alla gola fa parte della Riserva Naturale Statale Gola del Furlo, la vera bellezza di questo posto è proprio la natura!

Arrivando dall’autostrada, prima della diga, accanto a un piccolo parcheggio, partono alcuni sentieri per raggiungere la cima del monte Pietralata.

Il sentiero 440, comunemente chiamato Passo del Furlo, conduce in cima al monte da cui si può vedere una vista mozzafiato su tutta la gola e la vallata circostante.

E’ proprio un panorama che emoziona, che rende piccoli piccoli di fronte all’immensità della natura, ma che allo stesso tempo fa sentire potenti e forti per essere giunti fino in cima.

Il sentiero è facilmente percorribile, ben segnalato e quasi interamente sotto l’ombra del bosco. Con un tempo di percorrenza stimato di circa 1 ora e 30, un dislivello di 500 metri e una lunghezza di 3,3 km, viene considerato un trekking facile e alla portata di tutti. Durante il tragitto infatti abbiamo incontrato tantissimi bambini, che instancabili camminavano più veloci di qualche adulto.

Lungo il sentiero si incontra qualche deviazione che conduce a pareti rocciose prive di vegetazione, perfette per chi ama scalare. Quando cammino tendo spesso a guardare per terra e qui è stata una bella sorpresa trovare tantissimi ciclamini selvatici violacei lungo il sentiero… non pensavo che crescessero in questa zona.

Pochi minuti prima di arrivare a destinazione si incontra un bivio che conduce a due diverse zone panoramiche. Prendendo a sinistra si arriva ad una vecchia terrazza panoramica con una staccionata e dei gradoni in cemento su cui sedersi ad ammirare il versante est della gola.

Il sentiero sulla destra, quello in salita,  conduce invece a una delle vedute più belle che abbia mai potuto ammirare sugli appennini, terminando  in uno spazio roccioso, privo di vegetazione, dove qualche masso crea un piano, come se fosse stato fatto di proposito, dove è possibile sedersi e guardare il panorama.

Ed è qui che perdi la cognizione del tempo…

…quando il vento fresco ti accarezza i capelli  e gli occhi si perdono nel verde delle montagne…quando guardando giù vedi il fiume, che come un serpente si allontana verso la vallata…

Con le gambe stanche,  rivolte in giù verso il precipizio, ci siamo lasciati emozionare da quello che la natura è in grado di fare e preservare nonostante l’intervento dell’uomo.

Da entrambi i punti panoramici parte un sentiero che conduce al Rifugio del Furlo, un vecchio casolare abbandonato in mezzo al bosco, dove è possibile fermarsi per un pic nic e per riposare sotto l’ombra degli alberi.

Vi svelo un segreto, che ho scoperto solamente in cima: in realtà c’è una strada carrabile che arriva fino al rifugio.. Ma che gusto c’è ad ammirare questo straordinario paesaggio senza aver fatto almeno un po’ di fatica per goderselo?

di Giulia Benini

QUI trovate il suo articolo nel blog Una mamma per guida

Il tour dei prodotti tipici che dovreste fare quest’estate nelle Marche

, , , ,
13 Giugno 2018turismomarche

Siete sicuri di conoscere bene la cucina marchigiana? Vi proponiamo un piccolo tour eno-gastronomico da fare assolutamente quest’estate nella nostra regione!

 

CRESCIA SFOGLIATA DI URBINO

Prima tappa: URBINO

Attraversiamo la nostra Regione da nord a sud, e quindi iniziamo con l’affascinante città di Raffaello, moltissime sono le cose da conoscere in questa città. Durante la visita alla città però fermatevi a Piazza della Repubblica e scegliete il miglior posto per assaggiare una crescia tipica di Urbino. Dovreste sapere che ha una storia antichissima, Rinascimentale come la sua città, ed è stata una delle magnifiche scoperte di quei cuochi che lavoravano nelle Corti di quel tempo. Un consiglio su cosa metterci dentro? La casciotta di Urbino sicuramente poi potreste metterci un prosciutto crudo o un salame locale.

 

VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI

Seconda tappa: JESI

Il verdicchio dei Castelli di Jesi è un vino a Denominazione di Origine Controllata e viene prodotte nelle province di Ancona e di Macerata (qui potete risalire a qualche ottima cantina). É un vino delicato dal sapore asciutto con un retrogusto amarognolo molto gradevole. Vi consigliamo di gustarlo abbinandolo ad un buon piatto di pesce.

 

BRODETTO DI PORTO RECANATI

Terza tappa: PORTO RECANATI

Con la terza tappa arriviamo a conoscere le bontà del mar Adriatico e vi facciamo assaggiare il brodetto di Porto Recanati. Un piatto di pesce che si conosce in numerose varianti (quello di Fano, di Ancona, di San Benedetto del Tronto in particolare). Nato grazie alla fantasia del cuoco Giovanni Velluti, risale al 1923. La sua particolarità è l’esser un brodetto “bianco” (quindi non c’è il pomodoro) e c’è invece la zafferanella (lo zafferano selvatico del Conero).

 

MACCHERONCINI DI CAMPOFILONE

Quarta tappa: CAMPOFILONE

Questa squisita varietà di pasta all’uovo ha la denominazione di Indicazione Geografica Protetta per l’esclusiva cittadina di Campofilone. Vi consigliamo di gustarla con un buon ragù e un po’ di formaggio sopra, ottimo anche come piatto unico.

 

OLIVE ASCOLANE

Quinta tappa: ASCOLI PICENO

Sì, il viaggio è stato molto breve abbiamo lasciato molti prodotti dal ciauscolo ai vincisgrassi, molti vini dal Rosso Piceno al Rosso Conero e molte cose da raccontarvi.. Lo faremo sicuramente e questo è solo un piccolo tour estivo. Però, non c’è stagione che tenga, e l’ultima tappa che vi consigliamo di fare è quella di Ascoli Piceno con le buonissime olive fritte.

Non hanno bisogno di presentazioni, vi raccontiamo giusto l’aneddoto storico, dovreste sapere che lo storico ascolano Benedetto Marini ha fatto risalire questa ricetta al 1800. A quel tempo, si dice, che i cuochi che prestavano servizio presso le famiglie della nobiltà locale, inventarono questo ripieno delle olive per consumare le varietà di carni che avevano a disposizione.

 

 

Il programma completo (e i brani da conoscere) in vista del Rossini Opera Festival

, , ,
13 Giugno 2018turismomarche

Siamo giunti alla XXXIXsima edizione del Rossini Opera Festival, uno dei più importanti festival di musica lirica. Dal 1980 si tiene nella città natale del celebre compositore, a Pesaro. In questo articolo troverete il programma completo.

RICCIARDO E ZORAIDE, Adriatic Arena – 11, 14, 17 e 20 agosto, ore 20.00

La direzione è di Giacomo Sagripanti con la regia di Marshall Pynkoski e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Le scene sono curate da Jeannette Lajeunesse Zingg ed i costumi da Michael Gianfrancesco.

 

ADINA, Teatro Rossini – 12, 15 e 21 agosto, ore 20.00; 18 agosto, ore 16.00

La direzione è di Diego Matheuz con la regia di Rosetta Cucchi e l’Orchestra Sinfonica G.Rossini. Le scene sono curate da Tiziano Santi ed i costumi da Claudia Pernigotti.

 

IL BARBIERE DI SIVIGLIA, Adriatic Arena – 13, 16, 19 e 22 agosto, ore 20.00

La direzione è di Yves Abel con la regia, scene e costumi a cura di Pier Luigi Pizzi. L’Orchestra è quella Sinfonica Nazionale della Rai.

 

IL VIAGGIO A REIMS, Teatro Rossini – 15 e 17 agosto, ore 11.00

Direttore Hugo Carrio, regia ed elementi scenici a cura di Emilio Sagi, costumi Pepa Ojanguren esecuzioni della Filarmonica Gioachino Rossini.

 

 

LISETTE OROPESA IN CONCERTO, Teatro Rossini – 14 agosto, ore 16.00

Dirige il Maestro Christopher Franklin suonerà la Filarmonica Gioachino Rossini.

 

GRANDI SCENE ROSSINIANE, Teatro Rossini – 16 agosto, ore 16.00

Dirige il Maestro Michele Spotti suonerà l’Orchestra Sinfonica Gioachino Rossini.

 

CABARET ROSSINI, Auditorium Pedrotti – 18 agosto, ore 21.00

 

ELEONORA BURATTO e MICHELE PERTUSI, Auditorium Pedrotti – 19 e 20 agosto, ore 16.30

 

CARLO LEPORE E IL NONETTO DI FIATI DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA, Auditorium Pedrotti – 21 agosto, ore 16.00

 

PETITE MESSE SOLENNELLE, Teatro Rossini – 23 agosto, ore 21.00

La direzione è di Giacomo Sagripanti con il soprano di Carmela Remigio, la mezzosoprano Daniela Barcellona, il tenore Celso Albelo, il basso Nicolas Courjal, il Coro del Teatro della Fortuna Agostini e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

 

Per ogni altra informazione vi rimandiamo al sito del festival.

5 giocatori marchigiani che hanno partecipato ai Mondiali di calcio

, , , , ,
8 Giugno 2018turismomarche

Giovedì 14 Giugno iniziano i Mondiali di calcio 2018 in Russia. Come ben sapete la nostra Nazionale non sarà presente dato che non è riuscita a qualificarsi. Lo ammettiamo, ci manca l’estate Mondiale. Anche per questo abbiamo preparato quest’articolo dove vi facciamo conoscere i 5 giocatori marchigiani che hanno partecipato ai mondiali.

 

Roberto Mancini

Non ha bisogno di presentazioni, da poco è anche l’allenatore della Nazionale e speriamo che il nostro jesino riesca a riportare alto il nome della nostra Italia. Data la sua classe, di presenze in Nazionale ne ha fatte molte, nel suo palmarès ha anche un terzo posto ai Mondiali di Italia 90. A noi piace ricordarlo con uno dei suoi magnifici colpi di tacco.

 

 

Luca Marchegiani

Anche lui non ha bisogno di tante presentazioni. Nato ad Ancona ed una vita a difendere i pali di squadre blasonate, in particolare alla Lazio, partecipò anche lui ai mondiali. Era il 1994 ed eravamo negli Stati Uniti d’America, perdemmo ai rigori e tutti ci ricordiamo come. Ma tutti ci ricordiamo anche la bellissima figurina di quello che era il nostro secondo portiere.

 

Riccardo Orsolini

Sicuramente non lo sapevate, e probabilmente non lo conoscete neppure. Lui è Riccardo Orsolini, in forza al Bologna (anche se il suo cartellino è di proprietà della Juventus) è nato ad Ascoli Piceno, è giovanissimo ed ha presenze anche con la Nazionale. Ha partecipato ai Mondiale Under-20 in Corea del Sud lo scorso anno, ed ha talmente fatto bene che ha vinto la Scarpa d’Oro con i suoi 8 gol aiutando alla nostra Nazionale al raggiungimento di un’insperato 3°posto. Ve lo facciamo conoscere con tutti i suoi gol in quel mondiale.

 

 

Giacomo Bonaventura

Nato a San Severino Marche è uno dei punti fermi del Milan e della nuova Nazionale. Con la Nazionale maggiore partecipa alla disavventura delle qualificazioni mancate per il Mondiale di Russia, anche se lui gioca solo la partita contro Israele ad Haifa. Partecipò però al Mondiale Under 20 nel 2009 (dove uscimmo ai quarti di finale). Ve lo presentiamo con uno dei suoi ultimi gol di questa stagione.

 

Mattia Destro

Anche lui è nato ad Ascoli Piceno, con la Nazionale Maggiore ha fatto il suo primo gol nel lontano 2012 nella partita contro Malta che era valevole per le qualificazioni al Mondiale 2014. Inizialmente era nei pre-convocati per il Mondiale 2014 ma poi sfumò tutto. Ad oggi in forza al Bologna, ve lo presentiamo con uno dei suoi numeri quando giocava con la Roma

 

Tutti i festival cinematografici dell’estate marchigiana

, , , , , , ,
8 Giugno 2018turismomarche

Vi stiamo preparando ad un’estate marchigiana come non l’avete mai vissuta! Eccoci con le nostre GUIDE PER L’ESTATE 2018  con tutti i migliori eventi. Dopo la musica quindi, passiamo al cinema con tutti i festival cinematografici dell’estate marchigiana!

 

GIUGNO

54a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema

Eccoci con uno dei grandi appuntamenti del cinema italiano, il Pesaro Film Festival con la Mostra internazionale del nuovo cinema diretta da Pedro Armocida. La 54esima edizione si terrà dal 16 al 23 Giugno e sarà dedicata alle donne. QUESTO è il sito del Festival.

Capodarco L’Altro Festival

Torna a Capodarco, in provincia di Fermo, l’annuale appuntamento con il Premio Internazionale “L’Anello Debole” della Comunità di Capodarco di Fermo. Quest’anno l’appuntamento sarà dal 19 al 24 Giugno e sarà ricco di grandi nomi, ci saranno tra gli altri: Alice e Alba Rohrwacher, Max Tortora, Fabio e Damiano D’Innocenzo, il Maestro e compositore Paolo Vivaldi e il concertone di Maldestro. Tra le serata che non potete perdervi, ci sono la presentazione de “La terra dell’abbastanza” dei Fratelli D’Innocenzo (presentata anche alla 68ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino), la notte dei corti con la celebre maratona evento di proiezione in sequenza di tutti i corti finalisti. QUI trovate tutto il programma.

 

LUGLIO

San Benedetto Film Fest

Ed eccoci con la seconda edizione del San Benedetto Film Fest! Molto giovane e molto ambito allo stesso tempo: “lungometraggi” e “cortometraggi” saranno le due sezioni. Si svolgerà dal 16 al 28 Luglio. QUESTO è il sito del festival.

Rassegna del documentario – Premio Libero Bizzarri

La 25ª edizione il Concorso ItaliaDoc si svolge a San Benedetto del Tronto dal 18 al 21 Luglio 2018. Il tema di quest’anno è il Calcio “Tifo ma non solo: una scelta, un impegno, un progetto”. QUI trovate il sito del Festival.

 

AGOSTO

Festival Internazionale del Cinema NatuRurale

Eccoci con la seconda edizione del Festival Internazionale del Cinema NatuRurale. “Tre giorni di film documentari, dibattiti e conferenze, per scoprire e riscoprire questo “paesaggio” a volte dimenticato: il mondo rurale” come spiegano nel loro sito. Quest’anno gli appuntamenti sono per il 3, 4 e 5 Agosto alla Golena del Furlo. QUI il sito del Festival.

Sinfonie di Cinema

Siamo in attesa di informazioni per il Festival del Cinema di Montefiore dell’Aso, in provincia di Ascoli Piceno. La scorsa edizione si è tenuta dall’8 al 13 Agosto.

AR[t]CEVIA

Torna ad Arcevia, in provincia di Ancona, il Festival Internazionale di arti contemporanee AR[t]CEVIA giunto oramai all’Undicesima edizione. QUESTO è il sito del Festival.

 

SETTEMBRE

Cineconcerto

Tornerà a Montecarotto, in provincia di Ancona, il Cineconcerto, ovvero un festival/concorso di progetti che abbiano i due elementi: il cinema e la musica. Vengono selezionati i migliori lavori fino a metà luglio e saranno premiati durante il festival l’1 e il 2 settembre da una giuria di esperti. QUESTO è il sito del festival.

Le canzoni che dovreste conoscere prima di andare ai concerti di RisorgiMarche

, , ,
7 Giugno 2018turismomarche

Uno dei più bei festival musicali italiani è quello che si svolgerà quest’estate nelle Marche. Sia per i bellissimi luoghi che faranno da cornice, sia per il prestigio degli artisti che suoneranno. A tal proposito vi proponiamo le canzoni che dovreste conoscere prima di andare a questi concerti di RisorgiMarche.

 

Domenica 1 luglio: PIERO PELÙ a Forca di Presta, Arquata del Tronto (AP)

 

Martedì 3 luglio: ANGELO BRANDUARDI ai Piani di Crispiero – Monte d’Aria, Castelraimondo / Camerino Serrapetrona (MC)

 

Venerdì 6 luglio: SIMONE CRISTICCHI E GNU QUARTET a Roccaccia-San Lorenzo, San Severino Marche-Treia (MC)

 

Sabato 7 luglio: MARIO BIONDI a Pizzo Meta di SarnanoBolognola (MC)

 

Lunedì 9 luglio: ALEX BRITTI a Monte Torrone, UssitaVisso-Castelsantangelo sul Nera (MC)

 

Sabato 14 luglio: NOA ai prati di Monte Vermenone, Fiuminata-Sefro (MC)

 

Domenica 15 luglio: CLEMENTINO al Piano della Minutella – Monte Corneto – Monte Scalette, Serravalle di Chienti (MC)

 

Martedì 17 luglio: LUCA CARBONI, Poggio della Pagnotta – Chiesa Santa Maria Maddalena, a Valfornace-Caldarola (MC)

 

Lunedì 23 luglio: IRENE GRANDI a Piani di Cagnano, Acquasanta Terme (AP)

 

Venerdì 27 luglio: ANDREA MIRÒ, Monte La Torre-Quinzano a Force (AP)

 

Sabato 28 luglio: PAOLO BELLI & BIG BAND a Campi di Vetice, Montefortino (FM)

 

Martedì 31 luglio 2018: FESTA A SORPRESA, Casalicchio di Amandola (FM)

?

Mercoledì 1 agosto 2018: TOQUINHO, Pian della Cuna di Fematre a Visso-Pievetorina-Montecavallo (MC)

 

Giovedì 2 agosto: NERI MARCORÈ E GNU QUARTET, San Giacomo – Monte Piselli e Montagna dei Fiori ad Ascoli Piceno

 

Tutte le date ed i luoghi di RisorgiMarche

, , , , , , , , , , , , , ,
7 Giugno 2018turismomarche

Eccoci con la nuova edizione di RisorgiMarche, la rassegna a cura di Neri Marcorè, che riporterà i big della musica italiana a suonare negli incantevoli posti del maceratese, fermano ed ascolano. In questo articolo vi diamo tutte le date ed i luoghi di RisorgiMarche.

Domenica 1 luglio: PIERO PELÙ a Forca di Presta, Arquata del Tronto (AP)

Martedì 3 luglio: ANGELO BRANDUARDI ai Piani di Crispiero – Monte d’Aria, Castelraimondo / Camerino / Serrapetrona (MC)

Venerdì 6 luglio: SIMONE CRISTICCHI E GNU QUARTET a Roccaccia-San Lorenzo, San Severino Marche-Treia (MC)

Sabato 7 luglio: MARIO BIONDI a Pizzo Meta di SarnanoBolognola (MC)

Lunedì 9 luglio: ALEX BRITTI a Monte Torrone, UssitaVisso-Castelsantangelo sul Nera (MC)

Sabato 14 luglio: NOA ai prati di Monte Vermenone, Fiuminata-Sefro (MC)

Domenica 15 luglio: CLEMENTINO al Piano della Minutella – Monte Corneto – Monte Scalette, Serravalle di Chienti (MC)

Martedì 17 luglio: LUCA CARBONI, Poggio della Pagnotta – Chiesa Santa Maria Maddalena, a Valfornace-Caldarola (MC)

Lunedì 23 luglio: IRENE GRANDI a Piani di Cagnano, Acquasanta Terme (AP)

Venerdì 27 luglio: ANDREA MIRÒ, Monte La Torre-Quinzano a Force (AP)

Sabato 28 luglio: PAOLO BELLI & BIG BAND a Campi di Vetice, Montefortino (FM)

Martedì 31 luglio 2018: FESTA A SORPRESA, Casalicchio di Amandola (FM)

Mercoledì 1 agosto 2018: TOQUINHO, Pian della Cuna di Fematre a Visso-Pievetorina-Montecavallo (MC)

Giovedì 2 agosto: NERI MARCORÈ E GNU QUARTET, San Giacomo – Monte Piselli e Montagna dei Fiori ad Ascoli Piceno.

L’estate marchigiana si arricchisce di questi stupendi concerti! Inizieranno tutti alle 16.30 e per ogni concerto ci sarà la possibilità di fare una passeggiata in questi posti incantevoli.

QUI trovate tutte le canzoni che dovreste conoscere prima di andare ai concerti!

5 foto del pellegrinaggio Macerata – Loreto

,
2 Giugno 2018turismomarche

Siamo arrivati alla 40esima edizione del pellegrinaggio Macerata – Loreto. Si svolgerà nella notte tra il 9 e 10 Giugno e per prepararvi, vi facciamo vedere 5 foto dei precedenti pellegrinaggi.

Il pellegrinaggio, che ogni anno fa registrare migliaia di presenze, uno degli appuntamenti più importanti dell’anno per i fedeli e non solo. L’idea nacque nel 1978 grazie all’iniziativa di un giovane sacerdote, nonché insegnante di religione presso un Liceo a Macerata, don Giancarlo. Il messaggio di quest’anno proposto dal movimento Comunione e Liberazione, che organizza l’evento, è “Che cercate?“.

Il messaggio che guiderà quindi il cammino, nelle suggestive zone delle Marche, prende le mosse dalle parole del Papa:

«E voi giovani, quali paure avete? Che cosa vi preoccupa più nel profondo? Una paura “di sottofondo” che esiste in molti di voi è quella di non essere amati, benvoluti, di non essere accettati per quello che siete. (…)
La grazia di Dio tocca l’oggi della vostra vita, vi “afferra” così come siete, con tutti i vostri timori e limiti (…)
Voi giovani avete bisogno di sentire che qualcuno ha davvero fiducia in voi: sappiate che il Papa si fida di voi, che la Chiesa si fida di voi! E voi, fidatevi della Chiesa! (…)
Accettate la sfida?».

Il pellegrinaggio inizia il sabato successivo rispetto alla fine della scuola, è lungo 28 chilometri e parte dallo Stadio Helvia Recina di Macerata per arrivare alla Basilica di Loreto dove i pellegrini recitano l’atto di consacrazione alla Madonna e ricevono la benedizione.

Ecco a voi le cinque foto scelte da noi. 

#macerataloreto #pellegrinaggio #anno2017 #marche

Un post condiviso da Roberto Bartomeoli (@robertobartomeoli) in data:

Dove visitare i più bei giardini storici nelle Marche

, , , ,
1 Giugno 2018turismomarche

In edicola trovate il nuovo numero di WhyMarche dove, con la nostra rubrica, vi proponiamo un percorso stupendo in alcuni incantevoli giardini della nostra regione.

Attraverso questo percorso potrete sorprendervi scoprendo l’enorme patrimonio che questa regione racchiuse in sé: consigliato per tour fotografici ma anche per chi volesse attraverso un’appassionante e coinvolgente esperienza naturalistica scorgere flora e fauna dei luoghi o ancora per gli appassionati di sport e di attività all’aria aperta.

 

Villa Caprile

Detta anche “la piccola Versailles italiana”, Villa Caprile è a pochi km da Pesaro. E’ un luogo dall’aspetto sontuoso, dove il visitatore si perde tra i giochi d’acqua ed i giardini popolati da statue e fontane. Si compone di diversi terrazzi collegati tra loro da delle scalinate: sul livello più alto si collocano i giochi d’acqua, a seguire le piante da frutto ed infine il piano dedicato alle profumate erbe aromatiche. Le origini della villa risalgono al 1640, quando il marchese Giovanni Mosca ne fece la sua residenza estiva di svago.

Venne poi ampliata da Carlo Mosca e dal figlio Francesco, assumendo l’aspetto attuale: il giardino ne divenne la sua parte predominante. Nel 1925 venne ceduta alla provincia di Pesaro Urbino ed attualmente ospita l’Istituto Tecnico Agrario “Antonio Cecchi”. Chi ama il bello non può perdersi la vista dello splendido complesso strutturale settecentesco, dove non mancano le sorprese ed il divertimento con spruzzi e schizzi di acqua che escono dai punti più impensati e coinvolgono il visitatore in una bellezza colma di verde in un ambiente molto raffinato e sorprendente.

Villa Manciforte

Il Palazzo Manciforte si trova nel centro storico di Camerano in Provincia di Ancona. E’ un complesso architettonico dalle notevoli dimensioni, appartenente anticamente alla famiglia dalla quale prese il nome. I fabbricati retrostanti l’edificio si affacciano su giardini dalle origini antichissime: trassero infatti vita da un orto monastico. Da essi, attraverso un tunnel, si raggiunge il bosco divenuto anch’esso parco pubblico. I giardini, nel corso del tempo, sono stati oggetto di migliorie ad opera della marchesa Gabriella Mancinforte.

In particolare, secondo un progetto di abbellimento furono inserite statue di terracotta, in stile neoclassico e aiuole arricchite da portici e loggiati fioriti. Il bosco riveste un notevole interesse paesaggistico, ricco di arbusti e di piante ad alto fusto, anche centenarie. Qui si può godere di uno splendido panorama che dà sulla vallata del Boranico e verso Ancona. Di rilievo la splendida fioritura del sottobosco che con i suoi colori contribuisce a creare un clima di distensione e di pace.

Villa Buonaccorsi

Villa Buonaccorsi (Potenza Picena – MC) sorge sui resti di una antica fortificazione risalente al sec. XVI°. Nacque come residenza estiva di una potente famiglia maceratese e nel corso del tempo la sua architettura è stata ampliata con l’aggiunta di nuovi edificio ma la sua unicità sta nel sontuoso giardino che è considerato uno dei più belli al mondo e molto conosciuto all’estero per la perfetta conservazione delle sue origini settecentesche.

Separato dal giardino da una muraglia si estende il bosco, ricco di vegetazione dove si adagia un lago artificiale e si erge un piccolo monte da dove si può godere persino della vista del mare. Il giardino vero e proprio nacque intorno al 1720. Sul versante sud furono creati ripiani riparati per la coltura degli agrumi, in grandi vasi di terracotta. Le terrazze sono cinque ed ognuna di esse ha una propria peculiarità. Vi si possono ammirare serre con piante rare, statue che si animano al passaggio dell’acqua, botti per la conservazione dei vini dei colli, grotte, nicchie ed infinite aiuole. Il luogo è suggestivo e forte punto di richiamo per matrimoni, cene e meeting oltre che per le visite del giardino. Nel periodo estivo si tengono spettacoli teatrali e musicali.

Villa Baruchello

Villa Baruchello è nel centro di Porto Sant’Elpidio, città ricadente nella provincia di Fermo. Edificio realizzato nel XVIII sec., ha visto susseguirsi nel tempo diversi passaggi di proprietà tra cui quello alla famiglia dei Bonafede, prima di divenire dal 1980 bene del Comune e location di spettacoli teatrali, musicali e mostre. Viene chiamata anche Fonteserpe poiché, secondo alcuni storici, la villa sorge dove un tempo vi era la foce del fosso di Fonte Serpe.

Vanta un meraviglioso parco, diviso tra giardino e bosco, e l’accesso alla villa avviene attraverso un sentiero guarnito di maestosi lecci. La parte interna del giardino è impreziosita da una fontana circolare che in estate si riempie di fiori di Ninfea e tutt’attorno di esemplari di piante prestigiose come la Palma delle Canarie, la Palma Nana, la Washingtonia, fino alla rarissima Palma da Cocco. In fondo al giardino, una scalinata presidiata da due sfingi in marmo di Carrara immette in una piccola oasi dal sapore orientale. La posizione dell’area consente di visitarla agevolmente e di godere appieno di tutte le sue particolarità e del clima di pace che la investe.

 

Villa Seghetti Panichi

Villa Seghetti Panichi sorge in posizione dominante su di un crinale collinare ricadente nel comune di Castel di Lama (AP) ed inizialmente svolse la funzione di fortezza militare. Alla fine del 1600 venne trasformata ed impreziosita della scalinata principale con la creazione di una maestosa galleria d’ingresso. Inizialmente la villa non era dotata di giardino e solo successivamente, intorno al 1895, venne realizzato avvalendosi di un progettista di giardini di Ventimiglia con palmizi rari e piante esotiche attorno ad un romantico laghetto di ninfee e fiori di Loto con la statua di Venere e Amore.

Il parco è inoltre conosciuto ed apprezzato per le sue particolari doti “bioenergetiche”: cioè per gli effetti benefici generati dal passeggiare tra i viali costellati dalle diverse specie di piante. Il Borgo Seghetti Panichi è, oggi, un luogo molto ambito per matrimoni ed eventi, ma anche semplicemente da chi vuole abbandonarsi alla natura e godersi il verde sorseggiando una tisana naturale o un aperitivo ristoratore.

Perché visitare Montecopiolo

31 Maggio 2018turismomarche

La scorsa settimana è andato in onda su Rai 3 un bellissimo documentario, all’interno del programma Geo & Geo, sul nostro paesino che si trova nella provincia di Pesaro ed Urbino. Ve lo riportiamo, da ottimi spunti sul perché visitare Montecopiolo.

Di motivazioni ce ne sono moltissime sul perché visitare questo paesino marchigiano. Qui ve ne avevamo già parlato come un paesino da visitare nel Montefeltro perché “punto di passaggio obbligato tra le valli del Marecchia e del Conca” dal quale si possono ammirare i resti dei castelli di Monte Copiolo, Monte Boaggine e di Monte Acuto ovvero gli antichi baluardi che vennero posti a difesa del territorio.

Montecopiolo, però, è anche l’oramai rinomata località sciistica d’inverno. Ora però, nei giorni di fine maggio, dovreste sapere che cresce il prugnolo ovvero un fungo molto saporito. Questo bellissimo reportage di Geo & Geo ci porta alla scoperta del paesino. Buona visione!

I finalisti del Premio Strega a San Benedetto del Tronto

, , ,
29 Maggio 2018turismomarche

Uno dei più importanti premi letterari torna nelle Marche, a San Benedetto del Tronto, in una serata che si terrà il 17 Giugno alle 21.30 presso la Palazzina Azzurra.

Il Premio Strega viene assegnato ogni anno all’autore o all’autrice che ha pubblicato il suo libro, in Italia, nell’ultimo anno (esattamente tra l’1 aprile dello scorso anno e il 31 marzo). Vi è una giuria composta da quattrocento uomini e donne di cultura che nomina 12 libri, solitamente a Giugno (quest’anno il 13 Giugno) ne vengono selezionati 5 finalisti. A Luglio il responso finale.

È il premio letterario più prestigioso in Italia e per il quarto anno consecutivo San Benedetto del Tronto sarà una delle cinque tappe prescelte per la presentazione dei cinque finalisti che precede la proclamazione del vincitore, il 5 Luglio. Ancora una volta le Marche e la letteratura si mescolano alla perfezione. Un appuntamento, quindi, da non perdere che si svolgerà nella bellissima Palazzina Azzurra.

I cinque finalisti sono:

Helena Janeczek, La ragazza con la Leica, Guanda;

Marco Balzano, Resto qui, Einaudi;

Sandra Petrignani, La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg, Neri Pozza;

Lia Levi, Questa sera è già domani, Edizioni E/O;

Carlo D’Amicis, Il gioco, Mondadori

 

5 paesini da visitare durante Cantine Aperte 2018

, , , , ,
24 Maggio 2018turismomarche

Come saprete (anche da questo articolo) questo fine settimana ci sarà uno degli eventi dell’anno per gli amanti del vino: Cantine Aperte. Con l’occasione vogliamo indicarvi cinque luoghi che non potrete perdervi durante il vostro tour.

Acquaviva Picena

Acquaviva Picena sorge su una collina dalle quale è possibile osservare un panorama spettacolare offerto dalle dolci colline marchigiane e dai monti dell’Appennino. Acquaviva Picena si trova nella provincia di Ascoli Piceno ed è insignita della Bandiera Arancione [continua a leggere qui]

Serra San Quirico

Serra San Quirico è un affascinante borgo delle Marche ricco di storia all’interno del Parco della Gola della Rossa. Rappresenta una delle piccole perle di quel tesoro fatto di borghi e paesini collinari che caratterizzano l’entroterra delle Marche. Il paesino si trova nel cuore verde delle Marche e precisamente alle pendici del Monte Urano, proprio all’ingresso del Parco della Gola della Rossa e di esso respira l’aria buona e la tranquillità tipica di questa zona delle Marche. [continua a leggere qui..]

Moresco

Moresco è un paese della provincia di Fermo nelle Marche. Il nome di questo caratteristico borgo probabilmente deriva dal termine morrecine che significa luogo sassoso. Tra i monumenti più antichi ed affascinanti di Moresco, senza dubbio c’è la torre eptagonale con merlatura ghibellina del XII secolo. Essa è alta 25m e domina la Valle dell’Aso. [continua a leggere qui…]

Montefano

Questo bellissimo paesino si trova in una delle colline a cavallo tra la provincia di Ancona e quella di Macerata, dove si trova, dovreste sapere che è sorto dalle rovine di Veragra una vecchia città picena nonché stazione militare romana. Pensate che nel 1501 questo paesino diede i natali a Marcello Cervini, divenuto poi famoso come papa Marcello II.

Fratte Rosa

Fratte Rosa è uno splendido paese nella provincia di Pesaro Urbino. Fino all’ottocento si chiamava solo Fratte, successivamente è stato aggiunto Rosa, probabilmente per la colorazione tipica dei mattoni delle case. Infatti Fratte Rosa è conosciuta per la produzione di terrecotte, nel complesso del Convento di Santa Vittoria viene ospitato il Museo di Terrecotte. [continua a leggere qui]

 

Cantine Aperte 2018 nelle Marche

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
21 Maggio 2018turismomarche

Questo fine settimana sabato 26 e domenica 27 maggio in tutta Italia si svolgerà la ventiseiesima edizione di Cantine Aperte l’appuntamento principale del Movimento Turismo del Vino. Vi riportiamo l’elenco delle cantine dove poter degustare un buon vino nelle Marche.

Sicuramente è l’evento enoturistico per eccellenza in Italia. Pensate che dal 1993 ogni ultima domenica di maggio le cantine che sono socie del Movimento Turismo del Vino si coordinano per due giornate in cui il viaggio si intreccia con una delle peculiarità del nostro paese: il vino.

Come si legge nel sito del Movimento Turismo del Vino “protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli”.. Non possiamo quindi che aspettarci un weekend all’insegna della qualità!

Ecco l’elenco delle cantine aperte nelle Marche:

PROVINCIA DI ANCONA

Accadia, Serra San Quirico

Badiali e Candelaresi, Morro d’Alba

Bucci, Ostra Vetere

Casa Vinicola Gioacchino Garofoli, Castelfidardo

Casalfarneto, Serra De’ Conti

Ceci Enrico, San Paolo Di Jesi 

Colonnara Società Cooperativa Agricola, Cupramontana

Conti Di Buscareto, Ostra

Fattoria Le Terrazze, Numana

Fazi Battaglia, Castelplanio

Finocchi Viticoltori, Staffolo

Giusti, Montignano

La Calcinara, Ancona

Lucchetti, Morro D’Alba

Mancini, Maiolati Spontini

Marchetti, Ancona

Marotti Campi, Morro D’alba

Mercante, Camerano

Mezzanotte, Senigallia

Montecappone , Jesi

Moroder Ancona

Piantate Lunghe, Candia Di Ancona

Pieri, Ancona 

Pievalta, Maiolati Spontini

Podere Santa Lucia, Monte San Vito

Poderi Mattioli, Serra De’ Conti

Polenta Ancona

Quota 33 Di Bartolucci Gianluca, Morro D’alba 

Sabbionare, Montecarotto

Santa Barbara, Barbara

Stefano Mancinelli, Morro D’alba

Strologo Silvano, Camerano

Tenuta Mattei Srl, Maiolati Spontini

Tenute Priori & Galdelli, Rosora

Terre Cortesi – Moncaro,  Montecarotto

Terre Cortesi – Moncaro, Camerano

Vallerosa Bonci, Cupramontana

Venturi Roberto, Castelleone Di Suasa

Vicari,  Morro D’alba

Vigna Degli Estensi, Senigallia 

Vignamato, San Paolo Di Jesi

Zaccagnini, Staffolo

 

PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

Cherri D’acquaviva, Acquaviva Picena

Domodimonti S.r.l., Società Agricola, Montefiore Dell’Aso

La Canosa, Rotella

Le Canà, Carassai

Le Caniette, Ripatransone

Ps Winery, Offida

Tenuta Cocci Grifoni, Ripatransone

 

PROVINCIA DI FERMO

Castrum Morisci, Moresco

Le Corti Dei Farfensi, Fermo

Madonnabruna, Fermo 

Officina Del Sole, Magliano di Tenna

 

PROVINCIA DI MACERATA

Azienda Agraria Degli Azzoni Avogadro Carradori, Montefano

Belisario, Matelica

Cantina Colognola – Tenuta Musone, Cingoli

Cantina Conti Lucangeli, Macerata

Cantina Sant’isidoro, Corridonia

Capinera, Morrovalle

Fattoria Colmone Della Marca, San Severino Marche

Fontezoppa, Civitanova Marche

Maraviglia, Matelica

Santa Cassella, Potenza Picena

Tenuta di Tavignano, Cingoli

Terre di San Ginesio, Ripe San Ginesio

Villa Forano, Macerata

 

PROVINCIA DI PESARO ED URBINO

Bruscia, San Costanzo

Cantine Mariotti, Montemaggiore Al Metauro

Cignano, Fossombrone

Claudio Morelli, Fano

Fiorini, Barchi 

Guerrieri, Piagge

Tenuta Santi Giacomo E Filippo, Urbino

Terracruda, Fratte Rosa

Tutti i concerti dell’estate marchigiana

, , , , , , , , , , , , , , , ,
17 Maggio 2018turismomarche

Come ogni anno l’estate marchigiana si colora di numerosi eventi: festival, eventi culinari ma anche molti concerti. Di seguito vi consigliamo i migliori, quelli che non potreste perdervi! Ovviamente è difficile dare un calendario completo e definitivo ma aggiorneremo strada facendo.. Qui ce ne sono praticamente tutti quelli usciti finora!

GIUGNO

Jovanotti

Tre sono le date per Lorenzo Cherubini! Infatti, si esibirà nelle Marche l’1, il 2 ed il 4 Giugno con il suo coinvolgente Lorenzo Live 2018. Attenzione le prime due date sono già sold out! Qui trovate il link per poter acquistare i biglietti.

Punkreas

Il Castello della Rancia di Tolentino, in provincia di Macerata, ospiterà la quarta edizione dello Strike Up Music Festival, si inizia il 31 Maggio con Voina e I Botanici, il giorno dopo con Tricarico. Ma l’evento più importante sarà il 2 Giugno quando suoneranno i Punkreas, il gruppo punk nato nel milanese che presenteranno i loro ultimi pezzi In fuga800588605, Il lato ruvido, Picchia più duro, Salta ed anche l’ultima canzone Ius Soli.

Gué Pequeno, Nitro, Rkomi

Il gioco di parole è Rap-Pubblic Day ovvero il 2 Giugno, Festa della Repubblica è sinonimo anche di festa Rap a Piane di Montegiorgio quando il famosissimo artista Gué Pequeno si esibirà nel palco dell’Ippodromo San Paolo del paesino in provincia di Fermo. Cosimo Fini, in arte Gué Pequeno, portàerà in tour le canzoni del suo disco del 2017 Gentleman ma anche quelle prodotte insieme a Marracash. Da segnalare anche l’uscita della sua autobiografia “Guerriero” pubblicata per Rizzoli e che sta notevolmente facendo apprezzare la popolarità del cantante rap. Qui dove comprare i biglietti.

Lo Stato Sociale, Brunori Sas ed altri

Stiamo parlando di uno degli appuntamenti cardini dell’estate marchigiana, stiamo parlando delle serate finali di Musicultura a Macerata. L’ordine è il seguente il 14 Giugno si esibiranno Procol Harum e Lo Stato Sociale il 15 Giugno Sergio Cammariere  e Willie Peyote, il 17 Giugno Brunoris Sas. Affrettatevi perché come al solito i biglietti vanno a ruba specialmente dopo il successo di “Una vita in vacanza” dello Stato Sociale al Festival di Sanremo.

LP

Ad Ancona presso la Mole Vanvitelliana uno dei concerti più belli della stagione anconetana, arriva LP ovvero Laura Pergolizzi. Divenuta famosa con il singolo “Lost on you” ha pubblicato ultimamente “Lost On You” Deluxe Version” che comprende anche i brani live “Muddy Waters” e “Lost on you” nonché il DVD del suo concertone al Lucca Summer Festival. Il concerto si terrà il 27 Giugno.

Arisa, Negrita ed Edoardo Bennato

Ancora una tappa marchigiana per la cantante genovese, stavolta a Senigallia il 29 Giugno alle ore 6 del mattino nell’ambito del CaterRaduno, la kermesse di Radio 2! La cantautrice sta portando in tour i suoi vecchi pezzi e magari ci delizierà con il pezzo con cui ha partecipato assieme a Giovanni Caccamo all’edizione del Festival di Sanremo di quest’anno, Eterno, o magari con Vasame pezzo che fa parte della colonna sonora del bellissimo film Napoli velata di Ferzan Özpetek. Lo stesso giorno alle 22 si esibiranno i Negrita, si chiuderà il giorno dopo sempre alle 22 con Edoardo Bennato che proprio due anni fa si è esibito a Senigallia.

Mudimbi

Questa volta giochiamo in casa con una delle sorprese del Festival di Sanremo, il sambenedettese Mudimbi si esibirà nel palco di Morrovalle il 30 Giugno per l’appuntamento annuale del Fool Festival

LUGLIO

RISORGI MARCHE!

Gli artisti che dall’1 Luglio al 2 Agosto si esibiranno in fantastici luoghi del maceratese, fermano e ascolano sono: Piero Pelù, Angelo Branduardi, Simone Cristicchi, Mario Biondi, Alex Britti, Noa, Clementino, Luca Carboni, Irene Grandi, Andrea Mirò, Paolo Belli, Toquinho, Neri Marcoré, Gnu quartet e molti altri..  QUI trovate tutte le informazioni.

Meganoidi

Tornano nelle Marche i Meganoidi a poche settimane dalla loro ultima esibizione, in quel di Fermo, quando avevano attratto ancora una volta molti giovani. Nuovo album, nuovo tour questa volta le tappe sono due: la prima l’1 Luglio per il Fool Festival a Morrovalle. La seconda il 4 Agosto a Montefiore dell’Aso per la Festa della Frutta.

Graham Nash

Ebbene sì, il cantautore statunitense sarà presente per Lunaria, la rassegna dei concerti estivi che viene curata da Musicultura. Per chi non lo conoscesse Graham Nash è una leggenda della musica statunitense ed è veramente una fortuna poterlo ascoltare a Recanati l’1 Luglio perché questa è una delle pochissime tappe italiane che farà nel suo tour internazionale.

Ancona Jazz

Nuova stagione dell’Ancona Jazz che si svolgerà principalmente nel mese di luglio nei suggestivi luoghi dell’Aion di Moroder, Mole Vancitelliana e la Piazza del Pebliscito. La rassegna coinvolgerà artisti del calibro internazionale: il 4 Luglio la Lydian Sound Orchestra che si esibirà nel “We Resist!” uscito recentemente che è anche un omaggio alla figura di Martin Luther King a cinquant’anni dalla sua scomparsa.

Il 6 Luglio si esibiranno Ingrid Jensen & Barga Jazz Ensemble e Davide Stone Martin; l’8 Luglio Bryan Carter & The young swangers; il 10 Luglio, Ricardo Toscano Quarteto, il 12 Luglio, Marco Pandolfi Acoustic; il 13 Luglio Fabrizio Bosso & Giovanni Guidi quintet; il 14 Luglio Nico Gori & Pisa Jazz Swing 10tet; il 15 Luglio Rossana Casale insieme al coro polifonico di Tolentino e a Colours Jazz Ensemble; il 16 Luglio Marco Pacassoni quintet ed Emanuele Cisi quartet. Si chiuderà con la serata del 18 Luglio i polacchi del Kuba Stankiewicz Trio ed il fantastico pianista Matthew Whitaker Trio. Qui troverete tutte le informazioni sul festival.

Simple Minds

Il gruppo pop rock scozzese uno dei più rappresentativi dell’immaginario degli anni ottanta novanta si esibirà all’Arena Sferisterio il 4 luglio. Uno dei tanti appuntamenti internazionali di altissimo livello considerando che i Simple Minds hanno venduto circa 60 milioni di copie.

Skin

Incredibile questa data per la voce internazionale di Skin! Il concerto si svolgerà il 6 Luglio per il Summer Festival dell’Heartz Club all’ex Conceria di Fermo. Un evento al quale non potete mancare!

Modena City Ramblers

Difficile annoiarsi questo fine settimana, alla Festa della Birra di Tolentino il 6 Luglio si esibiranno i Modena City Ramblers gruppo folk storico che torneranno nelle Marche, a Centobuchi il 31 Luglio.

The Zen Circus, I Ministri

Festeggia 10 anni il festival Mazzumaja di Comunanza un appuntamento da non mancare dell’estate marchigiana. Questa volta si impreziosisce di due gruppi affermatissimi: ci saranno The Zen Circus il 6 luglio ed i Ministri il 7 luglio. Il divertimento è assicurato nel bellissimo comune in provincia di Ascoli Piceno.

Stefano Bollani

Ad Ascoli Piceno il 7 Luglio, qui potete trovare i biglietti!

Gabry Ponte

Torna il super evento dell’estate dell’Heartz Club all’ex Conceria di Fermo con la musica di Gabry Ponte ovvero uno dei più famosi Dj italiani, Producer, Remixer e fondatore della band Eiffel65 che si esibirà il 7 Luglio. Qui trovate i biglietti per il concerto!

Piotta

Il suo 7 Vizi Tour passerà anche per le Marche dove presenterà le sue nuove canzoni come “Sei Meglio te”, “Piotta è morto” e appunto la canzone che da il titolo del nuovo disco. Nelle Marche si esibirà alla Festa della birra San Claudio a Corridonia il 13 Luglio!

Kasabian

Anche quest’anno Servigliano, paesino in provincia di Fermo, ci sorprende e molto. Dopo la presenza di J-Ax e Fedez lo scorso anno, dei Deep Purple due anni fa e di Caparezza tre anni fa, al Parco della Pace suoneranno i Kasabian uno dei gruppi più ascoltati tra i giovani. Si sono formati nel 1997 a Leicester città del Regno Unito e sono divenuti famosissimi per le loro canzoni come “Goodbye Kiss“, “Fire“, “You’re in Love with a Psyco“, “Club Foot“. Si esibiranno il 14 Luglio, qui le prevendite.

Bababoom Festival

Come ogni anno torna l’appuntamento reagge più importante della regione. “Peace through music” ovvero pace attraverso la musica sul lungomare di Marina Palmense la musica che suonerà sarà internazionale, ecco i principali appuntamenti: 22 Luglio, Inner Circle dalla Giamaica, 21 Luglio, Mellow Mood, 20 Luglio, Manudigital feat Bazil dalla Francia, il 17 Luglio Taiwan Mc dalla Francia, il 18 Luglio dalla Spagna, Iseo & Dodosound. Qui trovate tutte le info.

Vinicio Capossela

Il suo progetto, Vinicio Capossela Orchestra, ovvero un tour sinfonico orchestrale non poteva non esibirsi in una stupenda cornice come quella dello Sferisterio all’interno del Macerata Opera Festival. Lo farà il 24 luglio. 

Caparezza

Torna a Servigliano e torna al Parco della Pace, Caparezza. Dopo tre anni, ha scelto questa cittadina per una delle tappe estive del suo tour. Si esibirà il 28 Luglio, qui trovate il modo per fare i biglietti.

Mind Festival

Il 26, 27, 28 e 29 Luglio è stato annunciato il Mind Festival, gli artisti che si esibiranno nel palco di Montecosaro Scalo, in provincia di Macerata,  quest’anno sono Willie Peyote, Pop X, Galeffi, Viito, Jarabe de Palo, Pendulum, Alborosie.

Grupo Compay Segundo

A Marotta un super concerto di musica cubana, con uno dei migliori gruppi, il 30 Luglio.

 

AGOSTO

Summer Jamboree

Naturalmente è il Festival che si associa immediatamente con Senigallia ovvero il Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50, come al solito il programma è molto fitto saranno 46 i concerti nonché innumerevoli DJ pronti a far vibrare le corde dei migliaia di partecipanti. Viene confermato l’appuntamento alla Rotonda a Mare ovvero i dopofestival. Qui trovate tutte le informazioni.

Ermal Meta

A Recanati va in scena una delle tappe del Tour “Non abbiamo armi” di Ermal Meta vincitore del Festival della canzone italiana a Sanremo con il brano “Non mi avete fatto niente”, si esibirà l’1 Agosto. Qui trovate il link per acquistare i biglietti. Il cantante, dopo pochi giorni tornerà nelle Marche, a San Benedetto del Tronto il 26 Agosto!

Bandabardò

Come potersi perdere la Bandabardò gratis nella stupenda cornice di Monte San Pietrangeli? Allora non mancate il 3 Agosto per ballare e festeggiare i loro 25 anni di attività!

Montelago Celtic Festival

Nell’appennino Umbro – Marchigiano, al confine tra queste due regioni, nell’Altopiano di Colfiorito non potete mancare all’appuntamento celtico per eccellenza, ovvero il Montelago Celtic Festival che quest’anno si svolgerà il 2, 3 e 4 Agosto. Molti saranno gli artisti vi segnaliamo in particolare i Digresk dalla Francia, i FullSet dall’Irlanda, i The Mahones dal Canada e molti altri. Qui trovate tutte le info complete e come acquistare i biglietti.

Sting

La Piazza del Popolo di Ascoli Piceno brillerà in modo speciale quando il 3 Agosto suoneranno i pezzi dell’ex membro dei The Police, Sting. Il suo rock alternativo ed il suo stile britannico faranno tappa anche nella nostra regione, uno dei più affascinanti eventi internazionali. Considerate che Sting ha venduto un totale di 100 milioni di dischi. Qui trovate il link per acquistare i biglietti.

Renzo Arbore

Tappa marchigiana per Renzo Arbore, l’Orchestra Italiana, presso lo stadio comunale di Grottammare il concerto del cantautore foggiano che non ha bisogno di presentazioni. L’artista si esibirà insieme alla sua orchestra il 5 Agosto.  Qui potrete acquistare i biglietti per il concerto.

Max Gazzè

C’era sfuggito e giustamente ce lo avete segnalato! Ecco allora la data del 7 Agosto del cantautore romano che sta presentando il suo decimo album “Alchemaya” in giro per l’Italia … e naturalmente passa per le Marche a cui è molto affezionato. Suonerà allo Sferisterio di Macerata e qui trovate il link dove acquistare i biglietti.

J- AX

Torna nelle Marche, dopo il successo dello scorso anno a Servigliano, questa volta lo fa a Civitanova Marche l’8 Agosto.

Francesco De Gregori

Torna nelle Marche dopo appena un anno dalla sua partecipazione a Risorgi Marche! Il cantautore romano questa volta si esibirà nel palco di Piazza dell’Unità di Montecassiano (in provincia di Macerata) il 9 Agosto. I biglietti non saranno molti quindi dovreste affrettarvi a comprarli, qui.

Fabrizio Moro

Dopo la presenza all’Eurovision ed un quinto posto conquistato insieme ad Ermal Meta, Fabrizio Moro nel suo Tour 2018 passerà anche nella nostra regione con un concerto allo Sferisterio di Macerata il 16 Agosto.

Goran Bregovic

Ad Ascoli Piceno il 18 Agosto in Piazza del Popolo.

Carl Palmer

Non tutti conoscono bene Carl Palmer, ma molti conoscono la sua Toccata o la sua Welcome Back My Friends che viene puntualmente suonata nel suo ELP Legacy Tour. Questo è uno degli appuntamenti cardine dello Sferisterio di Macerata, sarà il 23 Agosto.

Francesco Gabbani

L’energia positiva del vincitore dell’edizione del Festival della Canzone italiana del 2017 arriva allo Sferisterio di Macerata. Il divertimento è assicurato il 26 Agosto, quando la scimmia nuda ballerà anche in provincia di Macerata! Qui trovate il link per acquistare i biglietti.

Motta

Il cantautore che si è aggiudicato la Targa Tenco nel 2016, per la miglior “Opera Prima” torna nelle Marche e si esibirà il 30 Agosto allo Sferisterio di Macerata. Divenuto famoso con il suo disco “This was supposed to be the future” del 2009 e con “Bestie” del 2012 ha collaborato negli anni anche con Nada, The Zen Circus, Pan del diavolo, Giovanni Truppi.

[GIRO D’ITALIA] L’undicesima tappa, le foto di Osimo in attesa, gli orari, come e dove vederla

, , , ,
15 Maggio 2018turismomarche

Come saprete, la centounesima edizione del Giro d’Italia stazionerà nelle Marche per ben tre giorni e tre tappe. La decima che va da Penne a Gualdo Tadino, passando per l’ascolano, il fermano ed il maceratese. L’undicesima che arriverà ad Osimo che è anche la più importante per le Marche, la dodicesima che da Osimo arriverà ad Imola. Vi facciamo vedere qualche foto di Osimo in attesa e vi diamo qualche consiglio su come e dove andarla a vedere.

La carovana rosa sta per arrivare nelle Marche, per la nostra regione la tappa più importante sarà proprio l’undicesima tappa dove l’arrivo è previsto ad Osimo, da dove il giorno dopo ripartirà.

LA TAPPA

L’undicesima tappa del Giro d’Italia 2018 è quella che potremmo vedere mercoledì 16 maggio saranno “solo” 156 km nei quali però le difficoltà saranno molteplici. Da Assisi ad Osimo, dall’Umbria alle Marche una delle tappe appenniniche dove il Passo del Cornello sarà lo snodo principale, nonché premio della Montagna. Una tappa per scalatori quindi, come del resto grandissimo scalatore fu il rimpianto Michele Scarponi. La carovana rosa farà tappa proprio nella sua Filottrano per ricordarlo ancora una volta per poi arrivare ad Osimo.

DOVE VEDERLA

Se si partirà per le 13.20 circa si presume che la grande difficoltà del Passo del Cornello si attraverserà alle 14.30 circa. Essendo la tappa della montagna è auspicabile che ci sarà molta gente in questa zona di montagna.

Nelle Marche si arriverà dopo lo passando per Bivio Ercole, Fiuminata e Pioraco tra le 14.38 e le 15.02

Castelraimondo (Traguardo Volante) tra le 15.01 e le 15.13

San Severino Marche, tra le 15.17 e le 15.29

zona Elcito, tra le 15.26 e le 15.40

Valico di Pietra Rossa (Gran Premio della Montagna), tra le 15.41 e le 15.47

Cingoli e Mummuiola, tra le 15.49 e le 16.12

Cantalupo, tra le 16.09 e le 16.27

Filottrano, tra le 16.19 e le 16.38

Padiglione e San Paterniano, tra le 16.33 e le 17.11

Osimo, tra le 16.55 e le 17.18

Osimo Piazza Municipio, tra le 17.02 e le 17.26

 

LE FOTO DI OSIMO CHE SI PREPARA AD ACCOGLIERE IL GIRO

Here comes the rain #giroditalia #cittàinrosa #umbrella #ombrello #clouds

Un post condiviso da Aurelio Laloni (@aureliolaloni) in data:

Osimo in rosa: arriva il Giro d’Italia.

Un post condiviso da Francesco Sanò (@airone.osimo) in data:

Ieri mentre andavo a lavoro, in via Cialdini sono stata bloccata 2’ (a dire tanto!!) perché stavano girando una scena di un film. Le poche macchine (Osimo, ore 14, immaginate voi!) bloccate dietro di me hanno iniziato a sborbottare e bestemmiare. Non capivo…Una scena di un film! in Osimo!! voglio dire non siamo a NY, mi sentivo già figa alla sola idea. Penso così al Giro d’Italia: 280 televisioni da tutto il mondo, un servizio su Osimo prima della diretta. Il Giro d’Italia ci onora della sua presenza, ci regala visibilità e…Niente, noi sappiamo solo lamentarci. Capisco che i disagi possano essere notevoli, ma parliamo di due mezze giornate dichiarate in tempo per organizzarsi. Parliamo di un evento sportivo che tutto il mondo spera di accaparrarsi e che noi, invece di sostenerlo, di esserne entusiasti, di avere buon senso e invitare i propri bambini, i propri cari ed amici ad assisterlo, lo soffochiamo di parole e rabbia e musi. Abbiamo Michele Scarponi da ricordare e speriamo possa essere fiero di noi. Chiudo dicendo che Roma convive con questi eventi eppure dei tanti problemi della capitale, di questo non se ne è mai parlato. Viva lo sport e viva Osimo. E chissà…viva gli osimani. #michelescarponi #giroditalia #osimo #italy #ancona #coni #conimarche #marche #regionemarche #ciclismo #sport #🚴‍♂️ #turismo #tappa11 #arrivo #magliarosa http://www.giroditalia.it/it/tappa/tappa-11-2018/turistica/arrivo/

Un post condiviso da Violetta Piergiacomi (@violz90) in data:

FEBBRE ROSA #giroditalia #lagazzettadellosport #comunediosimo ##

Un post condiviso da Alessandro Bocci (@boccialessandro) in data:

Che meraviglia… @giroditalia #osimo

Un post condiviso da @ tommasi.anna77 in data:

Dove e quando passerà il Giro d’Italia nelle Marche

, , , , , , , , , , , , ,
11 Maggio 2018turismomarche

Lo scorso 4 Maggio è partita da Gerusalemme la 101esima edizione del Giro d’Italia, un evento molto importante per il ciclismo internazionale ma in generale per tutti gli amanti dello sport. Per ben tre giorni, i corridori ci onoreranno della loro presenza delle Marche, scopriamo dove e quando.

La prima marchigiana arriverà il 15 maggio e sarà la decima tappa del Giro d’Italia, che va da Penne a Gualdo Tadino, transiterà nell’ascolano passando quindi per Ascoli Piceno, Roccafluvione, Galleria Croce di Casale, Comunanza, breve tratto anche per il fermano con Amandola e poi si entrerà nel maceratese passando per Sarnano, Santa Maria di Pieca, Caldarola, Sfercia, Muccia, Serravalle di Chienti.

Il giro tornerà immediatamente nelle Marche la tappa successiva il 16 maggio, l’undicesima, la Assisi – Osimo. Lo farà entrando da Fiuminata e poi passerà per Pioraco, Castelraimondo, San Severino Marche, Elcito, Valico di Pietra Rossa, Cingoli, Mummuiola entrando così in provincia d’Ancona a Cantalupo e chiaramente passando per la Filottrano di Michele Scarponi, Padiglione ed arrivando ad Osimo.

 

Ultima tappa marchigiana è la 12esima del Giro, la Osimo – Imola. Si parte appunto da Osimo e si passerà per Ancona, Falconara Marittima, Marzocca, Senigallia per poi attraversare anche la provincia più a nord quella di Pesaro ed Urbino con Marotta, Fano e Pesaro.

Di seguito troverete la presentazione video di tutto il percorso del Giro d’Italia.

Dove praticare bouldering nelle Marche

, , , , , , , , ,
9 Maggio 2018turismomarche

Il bouldering è una delle discipline legate al mondo dell’arrampicata che sta prendendo sempre di più piede in Italia ed in Europa. Qui vi diamo qualche suggerimento per sapere dove praticarlo nella nostra Regione.

Le due zone dove poter praticare quest’attività sono principalmente nell’ascolano e nel pesarese. La prima, anche la più importante ed una delle più conosciute in Italia è la zona che si trova in provincia di Ascoli Piceno di Meschia, Interprete e Uscerno.

Sono molti i massi dove poter arrampicare e di varia difficoltà, si arriva a livelli anche molto alti per questo è una meta molto ambita da chi pratica questo sport!

 

 

#meschia#boulder#climbing#friends#phototheday#me#like4like#colors

Un post condiviso da Riccardo Ruspantini (@riccardoruspantini) in data:

 

Un’altra zona molto interessante e sempre più battuta dagli sportivi è quella che si trova in provincia di Pesaro ed Urbino, nella zona a confine con l’Emilia Romagna, conosciuta come la Maiolo boulder area che si trova ai piedi di una stupenda Rocca. QUI trovate un’ottima guida con i blocchi e le relative difficoltà.

#bouldering #maiolo #friends #passion #lasportiva #e9 #boulder #feelinggood

Un post condiviso da Matias Curabba (@monkey_d_tia) in data:

Dove si sposò Aldo Moro?

, , ,
9 Maggio 2018turismomarche

Oggi si ricorda il quarantesimo anniversario del ritrovamento del corpo di Aldo Moro, il 9 maggio, in via Caetani a Roma, a pochi passi dalla sede nazionale della Democrazia Cristiana. Il politico italiano rapito il 16 marzo del 1978 da un nucleo delle Brigate Rosse già Presidente del Consiglio e più volte ministro.

La storia degli anni del rapimento di Aldo Moro è profondamente intrecciata con le Marche, il racconto che ne ha fatto Marco Damilano nel suo Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia pubblicato dalla Feltrinelli e al bellissimo Festival che Macerata ha ospitato, Macerata Racconta ne sono testimoni.

Ma la storia di Aldo Moro si intreccia con la nostra regione anche per uno dei motivi più felici della sua vita, il suo matrimonio. Vi riportiamo di seguito una delle commoventi lettere che il politico della DC scrisse a sua moglie durante il sequestro, dove ricorda appunto questo felice episodio.

 

 

Mia Carissima Noretta,
vorrei dirti tante cose, ma mi fermerò alle essenziali. Io sono qui in discreta salute, beneficiando di un’assistenza umana ed anche molto premurosa. Il cibo è abbondante e sano (mangio ora un po’ più di farinacei); non mancano mucchietti di appropriate medicine. Puoi comprendere come mi manchiate tutti e come passi ore ed ore ad immaginarvi, a ritrovarvi, ad accarezzarvi. Spero che anche voi mi ricordiate, ma senza farne un dramma. E’ la prima volta dopo trentatré anni che passiamo Pasqua disuniti e giorni dopo il trentatreesimo di matrimonio sarà senza incontro tra noi. Ricordo la chiesetta di Montemarciano ed il semplice ricevimento con gli amici contadini. Ma quando si rompe così il ritmo delle cose, esse, nella loro semplicità, risplendono come oro nel mondo. Per quanto mi riguarda, non ho previsioni né progetti, ma fido in Dio che, in vicende sempre tanto difficili, non mi ha mai abbandonato. Intuisco che altri siano nel dolore. Intuisco, ma non voglio spingermi oltre sulla via della disperazione. Riconoscenza e affetto sono per tutti coloro che mi hanno amato e mi amano, al di là di ogni mio merito, che al più consiste nella mia capacità di riamare. Non so in che forma possa avvenire ma ricordami alla Nonna. Cosa capirà della mia assenza? Cose tenerissime a tutti i figli, a Fida col marito, ad Anna col marito ed il piccolino in seno, ad Agnese, a Giovanni, ad Emma. Ad Agnese vorrei chiedere di farti compagnia la sera, stando al mio posto nel letto e controllando sempre che il gas sia spento. A Giovanni, che carezzo tanto, vorrei chiedessi dolcemente che provi a fare un esame per amor mio. Ogni tenerezza al piccolo di cui vorrei raccogliessi le voci e qualche foto. Per l’Università prega Saverio Fortuna di portare il mio saluto affettuoso agli studenti ed il mio rammarico di non poter andare oltre nel corso.
Ricordami tanto a fratelli e cognati ed a tutti gli amati collaboratori. A Rana in particolare vorrei chiedere di mantenere qualche contatto col Collegio e di ricordarmi a tutti.
Mi dispiace di non poter dire di tutti, ma li ho tutti nel cuore. Se puoi, nella mia rubrichetta verde, c’è il numero di M.L. Familiari, mia allieva. Ti prego di telefonarle di sera per un saluto a lei e agli amici Mimmo, Matteo, Manfredi e Giovanna, che mi accompagnano a Messa.
Ed ora alcune cose pratiche. Ho lasciato lo stipendio al solito posto. C’è da ritirare una camicia in lavanderia. Data la gravidanza ed il misero stipendio del marito, aiuta un po’ Anna. Puoi prelevare per questa necessità da qualche assegno firmato e non riscosso che Rana potrà aiutarti a realizzare. Spero che, mancando io, Anna ti porti i fiori di giunchiglie per il giorno delle nozze. Sempre tramite Rana, bisognerebbe cercare di raccogliere 5 borse che erano in macchina. Niente di politico, ma tutte le attività correnti, rimaste a giacere nel corso della crisi. C’erano anche vari indumenti da viaggio.
Ora credo di averti stancato e ti chiedo scusa. Non so se e come riuscirò a sapere di voi. Il meglio è che per risponderne brevemente usi giornali. Spero che l’ottimo Giacovazzo si sia inteso con Giunchi.
Ricordatemi nella vostra preghiera così come io faccio.
Vi abbraccio tutti con tanto tanto affetto ed i migliori auguri.
vostro
Aldo
P.S. Accelera la vendita dell’appartamentino di nonna, per provvedere alle necessità della sua malattia.

 

Qui trovate un articolo che parla dei politici famosi nati nelle Marche.

Le foto delle spiagge marchigiane Bandiera Blu 2018

, , , , , , , , , , , , , ,
8 Maggio 2018turismomarche

Come ogni anno arriva puntuale il riconoscimento della Bandiera Blu alle località che possiedono determinati requisiti che riguardano, tra le altre cose, le acque di balneazione ed il servizio turistico. Il riconoscimento viene dato dalla Foundation for Environmental Education.

Le Marche rimangono una delle regioni più premiate dall’ente: siamo in quarta posizione con davanti soltanto Liguria, Campania e Toscana, la prima regione dell’Adriatico! In provincia di Ascoli Piceno vengono premiate Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto; più a nord Fermo, Pedaso, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio; nel Maceratese: Civitanova Marche e Potenza Picena; nell’Anconetano: Ancona, Senigallia, Numana e SiroloPesaro, Fano e Mondolfo in provincia di Pesaro ed Urbino.

Ecco a voi un breve percorso fotografico nelle 16 spiagge premiate:

Marano (Cupramarittima) #volgomarche #volgoascolipiceno #nikonphotography #canon

Un post condiviso da Andrea (@ambrus1967) in data:

#sea 🐠☀

Un post condiviso da Pearly Marziali (@pearlymarz) in data:

Ogni anno, c’è un periodo in cui sono spesso fuori casa – ovvero questo – che è diverso dal non esserci mai o quasi mai, cosa che in pochi comprendono/vedono. È il periodo in cui i progetti coincidono con i viaggi, in cui passo ore su treni, navi, aerei, e che, sommate, sono quasi più delle ore che passo alla scoperta delle mie mete. È il periodo di quella soddisfazione mista a malinconia di quando vivi i tuoi sogni con qualcuno a casa che ti aspetta, di quando vuoi partire ma già non vedi l’ora di tornare. Ma tengo sempre bene a mente come vivevo fino a pochi anni fa, sotto una campana di vetro, con la paura di tutto, senza la possibilità di fare tutto questo, e MAI mi lamenterò dei ritardi, della stanchezza o della gastrite che puntualmente torna a fare toc toc. Era ciò che volevo per me, quindi ne vale sempre la pena. . . . . . . . . . . #rivieradelconero #anconatourism #exploringmarche #destinazionemarche #ilovemarche #best_italiansites #ig_italia_maggio #ig_italia #ig_italy #italiainunoscatto #viaggionellemarche #visititaly #ig_marche #igersmarche #ig_ancona #numana #shotz_of_italia #turismonumana #volgoitalia #awesome_photographers #earthofficial #alluring_world_ #italy_vacations #igersitalia #yallermarche #yallersancona #thehub_italia #prettylittleitaly

Un post condiviso da LAURA MANFREDI (@laura_manfredi) in data:

“La musica del mare termina sulla riva o nel cuore dell’uomo che ascolta?” . 🌞 Oggi vi diamo il buongiorno con questa stupenda frase di Khalil Gibran! Immaginiamo che stiate pianificando le vostre vacanze al mare.. Qui vi diamo uno spunto per sapere dove andare! 🏖 . ➡ Qui trovate la descrizione di Sirolo: https://goo.gl/ZkKGvg ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/ZidTku . La foto è stata scattata da Turismo Marche 😍 . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igersancona #instagood #volgomarche #Sirolo @yallersitalia @yallersmarche @igersitalia @igersancona @volgomarche @volgoancona_ @turismosirolo @marchetourism @marche_travel

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

Risen: l’ultraleggero più veloce al mondo si mostra all’aviosuperficie di Montegiorgio

, , , , , ,
7 Maggio 2018turismomarche

Risen: l’ultraleggero più veloce al mondo si mostra all’aviosuperficie di Montegiorgio (FM).

Questo fine settimana il nostro network ha promosso un grande evento svoltosi nelle Marche: all’aviosuperficie di Piane di Montegiorgio si è esibito in tecniche di volo e manovre acrobatiche  il prototipo della Aerotec Innovation, Risen, dimostrando attitudini e potenzialità fuori dal comune come quella di poter raggiungere Roma in soli 20 minuti e Milano in meno di un’ora.

Nell’ambito di un più ampio progetto di Avioturismo di rete che intende facilitare il collegamento dell’Italia, ed in particolare delle Marche, con il resto d’Europa, è stato presentato il velivolo che detiene il record mondiale di velocità raggiunta per un prototipo delle sue dimensioni (340 chilometri orari certificati dalla FAI – Federazione aereonautica internazionale).

Insieme a Cesare Rossi, direttore dell’aviosuperficie, abbiamo partecipato all’evento che sicuramente rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la promozione del Turismo di qualità nelle Marche.

 

RASSEGNA STAMPA:

Risen, l’aereo record, atterra a Montegiorgio Cronache Fermane

Montegiorgio, ecco Risen Va a Roma in soli 20 minuti Corriere Adriatico

[Video] Risen, l’aereo record, a Montegiorgio YouTube

 

REPORT. Turismo Marche alla AERO Friedrichshafen per un turismo di qualità

, , , ,
27 Aprile 2018turismomarche

Eccoci finalmente con il report della nostra partecipazione alla AERO Friedrichshafen, incontri proficui e come al solito tante opportunità per le strutture del nostro network. 

Come avrete visto dai nostri socials, e come vi avevamo preannunciato qui, la scorsa settimana siamo stati a Friedrichshafen in Germania per partecipare alla famosa fiera AERO Friedrichshafen un evento che porta oltre 50 mila visitatori l’anno interessati alle nuove frontiere dell’aviazione nonché crocevia di appassionati di sport connessi al volo, imprenditori, operatori del settore aeronautico. Il nostro ruolo è stato quello di promuovere le strutture del nostro network, i nostri prodotti e le Marche in generale, assieme alla Regione Marche, l’Aviazione Marittima Italiana, la Camera di Commercio di Ascoli Piceno, il comune di Loreto (con gli assessori che hanno consegnato la statua della Madonna di Loreto al direttore della AERO Friedrichshafen) e la provincia di Ascoli Piceno.

L’obiettivo della nostra presenza è stato quello di consolidare il progetto dell’Avioturismo di rete che ha come finalità quello di collegare tutte le superfici d’Italia ed in particolare quelle della nostra Regione adatte al volo (idrosuperfici e campi di volo) al fine di incentivare un nuovo tipo di turismo: quello dell’avioturista. L’idea è quella di incentivare rotte di questo tipo che porterebbero nelle Marche un turismo di nicchia del quale abbiamo bisogno e del quale siamo i promotori anche alla luce dei recenti accordi stretti a Dubai. L’avioturismo di rete ha bisogno di strutture idonee all’accoglienza di questa tipologia di turisti e noi siamo i patner ideali per costruire attorno a questa particolare tipo di richiesta un percorso di luoghi e strutture idonei.

Ci piace segnalare infine il feedback che hanno ricevuto le nostre Marche. “Fantastiche” “stupende” “impressionanti” sono stati alcuni degli aggettivi utilizzati da chi si è affacciato al nostro stand. A sottolineare l’apprezzamento ricevuto la nostra Regione, la presenza di Roland Bosch, Project manager e direttore della Aero Friedrichshafen, che si è affacciato al nostro stand e ha degustato i nostri prodotti.

Come fare per entrare a far parte del nostro network o per ogni altro tipo di domanda vi invitiamo a scriverci alla nostra mail: gestione@turismomarche.com oppure comunicate con noi attraverso i nostri socials!

TurismoMarche

MarcheTravelling

 

RASSEGNA STAMPA

Il video di FlyEurope.Tv

QUI DI SEGUITO TROVATE ALCUNE NOSTRE TESTIMONIANZE SOCIAL DA FRIEDRICHSHAFEN

Le prime 100 (stupende) foto delle Marche del nostro Instagram

, , , ,
26 Aprile 2018turismomarche

Se non lo sapevate, abbiamo anche un account Instragram (clicca qui) dove ogni mattina (come anche su facebook) pubblichiamo stupende foto della nostra Regione.

In questa carrellata di post ci sono le prime 100 foto che abbiamo pubblicato. Troverete degli scatti stupendi che immortalano la Natura, i monumenti, le peculiarità della nostra zona. Ogni giorno ricerchiamo le più belle.. ammirate questi capolavori, seguiteci su Instagram e taggateci nelle vostre foto!

 

 

“Sento che vi domandate: cosa vuol dire essere un colore? Il colore è il tocco dell’occhio, la musica dei sordi, un grido nel buio” . Orhan Pamuk . 🌞 Quest’oggi vi proponiamo una bellissima foto delle nostre colline marchigiane! Il verde, il giallo, il marrone che si intrecciano sono veramente stupendi! Voi che ne pensate? ❤ . ➡ Qui trovate bellissime foto sulla Primavera nelle Marche: LINK IN BIO . 📸 Foto di @bambi6478 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #nature #hill

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

 

🌞 “Cercate dunque di guardare ogni mattina il sole al suo sorgere come se lo vedeste per la prima volta, ed esso vi apparirà sempre nuovo” . Omraam Michaël Aïvanhov . Questa bellissima facciata delle Poste è un rifacimento in stile neoclassico progettato da Luigi Poletti (autore tra l’altro della Basilica di San Paolo fuori le mura) della parete orientale della chiesa di San Domenico. Siamo a Pesaro naturalmente nella sua bellissima Piazza del Popolo ❤ . ➡ Qui trovate bellissime foto sulla Primavera nelle Marche: (LINK IN BIO) . 📸 Foto di @rikyvisuals da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #igerspesaro #pesaro

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🛫 In questi giorni siamo stati alla AERO Friedrichshafen. L’esperienza è stata veramente bella: è entusiasmante vedere come apprezzino e rimangano affascinati dalla nostra Regione all’estero. Sono piaciuti i nostri prodotti, le nostre terre ma anche il nostro progetto 🇩🇪 . 🇮🇹 Da questa nuova avventura ci riportiamo la consapevolezza di dover migliorare ed ampliare l’offerta turistica nelle Marche e noi vogliamo esserne il motore. Avere la fortuna di essere nati e vissuti in queste terre ci danno la responsabilità di dover essere custodi, testimoni e ciceroni di questa Grande Bellezza ❤ . (Nella foto potrete riconoscere Roland Bosch, Project manager e direttore della Aero Friedrichshafen, mentre gusta i nostri prodotti) . ➡ Tra qualche giorno uscirà il report completo sulle nostre attività (LINK IN BIO) . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #Friedrichshafen #aeroFriedrichshafen

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

“L’inizio è sempre oggi” Mary Shelley . 🌞 Buon inizio di settimana a tutti con questa breve citazione e questa stupenda foto che ci arriva da Peglio (bellissimo paesino in provincia di Pesaro ed Urbino)! . 🌷 Vi ringraziamo molto per le bellissime foto che ci inviate e per quelle in cui ci taggate (continuate a farlo! Le stiamo conservando e le pubblicheremo!) . ➡ Qui ne trovate altre bellissime sulla Primavera e le Marche: LINK IN BIO! . 📸 Foto di @fekkba da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #igerspesaro #peglio

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

Cose da fare a Numana: . 📖Leggersi un bel libro sotto il sole 🏊‍♂️Farsi un tuffo in un mare cristallino 🍝 Mangiare uno squisito piatto al pesce 👫Passeggiare per il lungomare 🍨 Prendersi un gelato al calar della sera nel centro storico 🌊 Affacciarsi da Numana Alta sul mare . … le vacanze perfette ❤ . ➡ Tutte le info su dove andare a Numana qui: https://goo.gl/fjj87K . 📸 Foto di @pho3nix_poledoll da Instagram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #igersancona #numana

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

“Felicità, non sei in città, viva la campagna, viva la campagna! La civiltà, è bella ma, viva la campagna che mi dà: un arcobaleno sereno, l’odore del fieno, il canto corale di mille cicale, un bianco puledro, il fiore di cedro, le stelle più grandi nel ciel!” . 🎙 La riconoscete questa canzone? Guardate che spettacolo questa foto con le nostre colline marchigiane! . destinazione Marche ❤ . ➡ Leggi le Marche: LINK IN BIO . 📸 Foto di @roberto_volpini da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #campagna #instagood #volgomarche #volgoitalia

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

👨‍🎨 “L’architettura è il grande libro dell’umanità” . Victor Hugo . 🌞 Questa, ovvero la Chiesa di Santa Maria della Misericordia, è una delle cose che dovreste vedere se andate a Massignano oltre: . 🗼 alla torre civica, 💒 chiesa di San Giacomo Maggiore (dove trovate una tavola del Crivelli) 🏛 ai palazzi gentilizi 🏰 abbazia dei Santi Felice e Adacto 🏫 alle antiche mura e il viale della Rimembranza . #destinazioneMassignano ❤ . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @1990andrea1990 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #igerspiceno

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

“Gli uomini sono come i fiumi: l’acqua è in tutti uguale e ovunque la stessa, ma ogni fiume è ora stretto, ora rapido, ora ampio, ora tranquillo, ora limpido, ora freddo, ora torbido, ora tiepido. Così anche gli uomini. Ogni uomo reca in sé, in germe, tutte le qualità umane, e talvolta ne manifesta alcune, talvolta altre, e spesso non è affatto simile a sé, pur restando sempre unico e sempre se stesso” . Lev Tolstoj . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @thomasbidolli921 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #pioraco #instagood #volgomarche #igersmacerata

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🌞 Cose da fare a San Severino Marche: . 👫farsi una passeggiata in Piazza del Popolo 🙋‍♀️ conoscere la sua Storia ghibellina 🎭 ammirare il Teatro Feronia 🎖 partecipare al Palio dei Castelli 🖼 rimanere estasiati dall’opepra di Lorenzo Salimbeni nella pinacoteca civica . #destinazioneSanSeverinoMarche ❤ . ➡ Leggi le Marche: LINK IN BIO. 📸 Foto di @_g1on.b_ da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #instagood #volgomarche #igersmacerata

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

Cose da fare a Grottazzolina . 🤷‍♂️ perdersi nei vicoli ed ammirare il panorama dall’alto 🤴 conoscere la storia dell’apparizione di papa Roncalli 🤺 partecipare alla bellissima festa medievale 💒 visitare la chiesa di San Giovanni Battista 🗣 chiamarla “Grotta” come fanno quelli del posto 🕵️‍♀️ magari scoprire perché venne chiamata Grotta Azzolina 🏐 andar a vedere una partita della Serie A @mgvidex . .. e molto altro! ❤ . ➡ Leggi le Marche: LINK IN BIO! . 📸 Foto di @matteo_pippo17 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #grottazzolina #instagood #volgomarche #igersfermo

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🌞 Buongiorno a tutti gli amanti delle Marche! Oggi vi proponiamo uno scatto dalla provincia di Macerata. Questo è l’edificio Chiesa di San Claudio al Chienti che si trova a Corridonia, risale all’XI secolo almeno ed è uno dei gioielli in stile romanico che conserva la nostra regione! 💒 . 🗣 Il proverbio di oggi è “pioggia di primavera non è cattivo tempo” ma chi sà dirci qualche proverbio marchigiano sulla primavera? 🌼 . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @parisilvia_ da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #corridonia #instagood #volgomarche #igersmacerata

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🌞 Buongiorno e buon inizio di settimana a tutti gli amanti delle Marche! Oggi vi proponiamo un bellissimo scatto da Portonovo, località stupenda! . Cose da fare a Portonovo: . 💒 visitare una chiesa sul mare 🗼 ammirare la Torre di Guardia ai piedi del Conero 🌊 tuffarsi in un’acqua cristallina 🏄‍♀️ praticare windsurf 🏯 conoscere la storia del Fortino Napoleonico 🏝 prender il sole in una delle spiagge più belle d’Italia 🍝 assaporare un buon piatto di pasta al pesce . .. e molto altro! ❤ . ➡ Leggi le Marche: (LINK IN BIO) . 📸 Foto di @gu1d3n da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #portonovo #instagood #volgomarche #igersancona

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🏗 “Bisogna sempre ricordare che fare architettura significa costruire edifici per la gente, università, musei, scuole, sale per concerti: sono tutti luoghi che diventano avamposti contro l’imbarbarimento. Sono luoghi per stare assieme, sono luoghi di cultura, di arte e l’arte ha sempre acceso una piccola luce negli occhi di chi la frequenta” . Renzo Piano . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @sarras15 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #fabriano #instagood #volgomarche #igersancona

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🎰 Buongiorno a tutti! Oggi vi facciamo un quiz! Secondo voi da dove proviene questa foto? ❤ . Va bene, vi diamo qualche indizio: . ⬆ proviene da un paesino del nord delle Marche 🏗 c’è uno stupendo ipogeo da vedere 🇮🇹 ha perso lo status di Comune dall’anno scorso 🤴 fu uno dei luoghi della “battaglia del Metauro” . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @lucianocasagrande_ da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igersurbino #instagood #volgomarche #igerspesaro

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

Cose che potreste fare a Castignano: . 🗿 conoscere la storia della stele di Castignano 🤺 divertirsi in un weekend di Templaria ⛰ andare sul Monte Ascensione 🐎 cavalcare su questi territori incontaminati 🕵️‍♂️ studiare la storia di Boffo da Massa 🎀 ammirare l’artigianalità del merletto 🗣 pronunciare per bene Castëgnà . … vieni a Castignano ❤ . Questo che vi presentiamo oggi è uno stupendo paesino dell’entroterra del Piceno, si chiama Castignano. Lo conoscevate? Seguite anche La Terra delle Meraviglie un’associazione che si occupa della promozione di quei territori😉 . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @elisanicolai da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igerspiceno #instagood #volgomarche #Castignano

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🌞 Oggi vi facciamo vedere un altro dei belvederi dal quale sporgersi, quello della bellissima Torre di Palme. Immortalata da uno dei nostri fotografi preferiti 📸 . ❤ Se state scegliendo una destinazione per la vostra estate prendete in considerazione anche questa località che appartiene al Comune di Fermo. Oltre alle bellissime spiagge e allo stupendo panorama che si può ammirare dall’alto del borgo medievale, ci sono un polittico del Crivelli ed una tavola di Pagani da dover vedere 🎨 . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @matteo_pippo17 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igersfermo #instagood #volgomarche #TorrediPalme

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

Buongiorno a tutti! Lo sapete cos’è “lu Cavalla dë fuoca” di Ripatransone? ❤ . 💥 Ogni anno, nel giorno dell’Ottava di Pasqua, in questo stupendo paesino della provincia di Ascoli Piceno viene offerto uno spettacolo pirotecnico dove un cavallo di legno pieno di petardi illumina la notte 🐎 . 💥 La storia risale alla fine del Seicento quando, il 10 maggio 1682, venne incoronato il simulacro della Vergine da parte del vescovo d’allora. Per le celebrazioni, fu chiamato un artificiere di Atri che “cavalcò un cavallo, che era tutto ripieno di fuochi artificiali, con il quale girò più volte la piazza buttando sempre raggi ed altre bizzarrie” 🐴 . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @piter_72 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igerspiceno #instagood #volgomarche #Ripatransone

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🌞 Lo riconoscete questo scorcio che si affaccia sul mare? 🌊 . Se state cercando un luogo dove andare quest’estate in vacanza prendete in considerazione anche questo. Siamo nella zona alta di Grottammare che ha un mare stupendo, un borgo fantastico e luoghi romantici ❤ . ➡Un altro spunto: https://goo.gl/FnftJo . 📸 Foto di @pietrolau1 da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igerspiceno #instagood #volgomarche #Grottammare

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

“La musica del mare termina sulla riva o nel cuore dell’uomo che ascolta?” . 🌞 Oggi vi diamo il buongiorno con questa stupenda frase di Khalil Gibran! Immaginiamo che stiate pianificando le vostre vacanze al mare.. Qui vi diamo uno spunto per sapere dove andare! 🏖 . ➡ Qui trovate la descrizione di Sirolo: https://goo.gl/ZkKGvg ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/ZidTku . La foto è stata scattata da Turismo Marche 😍 . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igersancona #instagood #volgomarche #Sirolo @yallersitalia @yallersmarche @igersitalia @igersancona @volgomarche @volgoancona_ @turismosirolo @marchetourism @marche_travel

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

🌞 Buongiorno a tutti! Avete voglia di leggere un po’ della Storia di Montelupone? . Sappiate allora che nel cuore del borgo si affaccia il Palazzetto del Podestà (o dei Priori) con la Torre Civica, un edificio trecentesco di grande valore architettonico a forma rettangolare, in cui si evidenzia l’influenza lombarda. Il loggiato a cinque archi è sovrastato da altrettante bifore ogivali poste nel salone principale del piano nobile, che custodisce un affresco devozionale del Cinquecento nello stile espressivo tipico della Controriforma 😍 . Parte integrante del monumento è l’adiacente Torre Civica con merlatura ghibellina che accoglie lo stemma più antico della città, l’orologio civico e la grande campana in bronzo fuso. All’interno del piano nobile si trova la Pinacoteca Civica, da visitare in un ideale percorso di conoscenza del borgo insieme con il Museo d’Arti e Mestieri Antichi, che ha sede nei sotterranei del Palazzo Comunale ❤ . ➡ Leggi su Montelupone: https://goo.gl/rT3FBd . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/ZidTku . 📸 Foto di @francesca.petruzzi da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igersmacerata #instagood #volgomarche #montelupone

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data:

“Non è facile camminare da solo nella campagna, senza meditare su qualcosa” ❤ . Charles Dickens . Sembra che la primavera stia arrivando veramente! Beh, allora buon giorno e buona primavera a tutti! 😊 . ➡ Leggi le Marche: https://goo.gl/ZidTku . 📸 Foto di @miriamquarchioni da Instragram . . . . . #picoftheday #pictureday #igersmarche #igersitalia #yallersitalia #volgoitalia #instagramitalia #exploremore #neverstopexploring #stayandwander #lookslikefilm #folkitaly #huntgram_italy #killeverygram #shotaward #shotz_of_italia #italia365 #italian_trips #vscoaward #ig_worldclub #master_shots #superhubs #ig_marche #italianlandscapes #italiainunoscatto #marche #igersworld #instagood #volgomarche #campagna

Un post condiviso da Turismo Marche (@turismomarche) in data: